Autore:
Marco Rocca

VIA IL DIESEL La nuova Porsche Macan la vendono solo a benzina. Qualcuno di voi lo saprà già, altri forse no, fatto sta che Porsche ha scelto: il diesel sparisce dall’intera gamma e dal cofano di tutti i suoi modelli. Giusto o sbagliato che sia, magari ne parliamo nei commenti, ma le cose stanno così. Quindi, volendo acquistare una Macan con un motore che non sia ultraprestazionale ma che sia buono per tutte le situazioni, diciamo alla stregua del diesel, cosa ho a disposizione? 

ANCORA TU? Presto detto: un benzina 4 cilindri 2.0 litri turbo da 245 cavalli (che quindi non paga il superbollo). Si tratta di una vecchia conoscenza, un motore molto apprezzato dai clienti VW per esempio sulla mitica Golf GTI ma profondamente rivisto da Porsche. E’ chiaro che con un diesel non può esserci confronto ma se la coppia, che per inciso è di 370 Nm, è spalmata da 1.600 a 4.500 giri, si capisce che di tiro in basso ce n’è. Volendo dare un altro dato, la potenza massima è costante da 5.000 a 6.750 giri. In altre parole questo 4 cilindri tira bene sotto e allunga, fino alla zona rossa, senza quel calo fisiologico che di solito accompagna i motori turbocompressi.

MALEDETTO PESO Però, però c’è un però. La massa, non indifferente (circa 1.900 kg con il guidatore a bordo), si fa sentire e, quindi, le prestazioni non sono forse così entusiasmanti come ti aspetteresti da una Porsche. 6,7 secondi nello 0-100 per una velocità massima di 225 km/h sono più che sufficienti per muoversi su ogni percorso con un certo brio. Per i palati più fini c’è sempre la Macan S con i suoi 100 cavalli in più.  

MODIFICHE 2019 Sulla Macan 2019 arrivano anche piccoli aggiornamenti al comando dei freni che ora è più diretto ed è abbinato a dischi anteriori di diametro e spessore maggiorati. Cosa più unica che rara per un SUV, ma guidare la Macan tra le curva regala appagamento. La risposta dell'impianto frenante, dello sterzo e delle sospensioni è quella che ci si aspetta da un'auto con una meccanica sofisticata. La guida è fluida e precisa, con un po' di rollio ma un'aderenza elevata, e il retrotreno che allarga quel minimo che basta quando si accelera in uscita di curva per facilitare il completamento della traiettoria. E i consumi? Da computer di bordo in media si consumano 11,5 l/100 km.

NUOVO INFOTAINMENT La Macan, insieme alla Cayman e quindi alla Boxster, non ha ancora beneficiato del nuovo arredamento Porsche. Questo vuol dire che la plancia è ancora quella piena di tasti. All'inizio ci si mette un po' a cercarli ma dopo è questione di un attimo. La novità più importante è rappresentata dal sistema multimediale, completamente rinnovato sulla falsariga di quanto già fatto sulla Cayenne e sulla Panamera. Lo si gestisce con un grande touch screen da 10,9" ad alta risoluzione. Grazie alla Sim integrata si beneficia dello spettacolo offerto dalle mappe by Google Earth. Non mancano, infine, le app dedicate, compresa quella dedicata alla guida off-road.

QUALITA' SENZA SBAVATURE Debuttano, poi, tutta una serie di sciccherie come il parabrezza riscaldato, utilissimo d'inverno e lo ionizzatore nel climatizzatore che migliora la qualità dell'aria. E' arrivato anche un nuovo volante sportivo che incorpora il pulsante Sport Response Button, ttraverso il quale è possibile saricare tutta la potenza del motore per un massimo di 20 secondi. Una sorta di Kers in stile F1. Anche fronte sicurezza ci sono stati nuovi acquisti. E' arrivato il cruise control adattivo e il mantenitore di corsia attivo che , lavorando a braccetto, consentono la guida autonoma di livello 2, per usare un termine tecnico.  

COME LA RICONOSCO Strano da dire ma se volete riconoscere la nuova Macan dovrete guardarle il cu..., pardon il sedere. Ora i fanali a led sono uniti dalla fascia luminosa orizzontale diventata ormai famosa su Cayenne e Panamera. Meglio, peggio? Davanti, invece, i designer hanno lavorato decisamente più di fino andando a integrare i fendinebbia nei fari che ora sono a led fin dal primo livello di equipaggiamento, mentre si pagano a parte i più evoluti fari Porsche Cynamic Light System Plus (PDLS), che regolano il fascio luminoso in maniera intelligente. 

QUI PREZZO Il nuovo stile Macan è sottolineato da nuovi cerchi da 20” e 21”e quattro nuovi colori per la carrozzeria. Invariate invece le misure e di conseguenza l'abitabilità interna che è buona per 4 un po' meno per 5 adulti. Va meglio con il bagagliaio che può contare su 500 litri, espandibili sino a 1500 litri. Il prezzo? Il listino attaca a 62.300 euro.

 


TAGS: porsche macan porsche macan 2019 nuova macan