ANIMA ELETTRICA La rivoluzione a Zuffenhausen ha il suono del silenzio. Con la nuova Porsche Taycan, il Marchio della cavallina imbocca il sentiero dell’elettrico, proponendo una coupé ad alte prestazioni, che non farà rimpiangere il rombo del motore a scoppio. La versione più grintosa e performante della coupé è stata ribattezzata: Taycan Turbo S. Si tratta di un vero e proprio concentrato di tecnologia, equipaggiato con gli ultimi ritrovati in fatto di batterie agli ioni di litio. In Porsche assicurano che il “Soul Electrified”, l’anima elettrica di nuova Taycan, non tradirà le aspettative dei tanti puristi, garantendo un piacere di guida e performance in linea con la tradizione della Casa di Stoccarda.

Porsche Taycan Turbo S: vista laterale

DALLA PISTA, ALLA STRADA Lo spirito da purosangue dell’ultima nata di Porsche è frutto di una ricerca attenta e meticolosa, una progettazione che ha coinvolto in prima persona l’ex pilota di Formula 1, Mark Webber. Per migliorare il profilo aerodinamico della vettura, i tecnici Porsche hanno montato all’anteriore diverse fenditure e prese d’aria, chiamate Air Courtain, con lo scopo di convogliare i flussi verso i passaruota, riducendo così le turbolenze. Porsche Taycan Turbo S adotta inoltre il Porsche Active Aerodynamics, che grazie ad uno spoiler posteriore mobile, permette alla vettura di affrontare curve e tornanti sfruttando al meglio i benefici di una downforce sensibilmente aumentata.

PERFORMANCE ASSICURATE Addio dunque al motore a scoppio, sulla nuova Taycan Turbo S debutta la propulsione elettrica. Il powertrain della coupé sportiva può infatti contare su due diverse unità motrici sincrone trifase, una per asse, in grado di erogare una potenza complessiva di 761 CV, sviluppando una coppia massima di 850 Nm. Lo scatto si annuncia sbalorditivo, con uno spunto rapido e fulminante, che proietta l’auto da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, sfruttando al meglio le potenzialità dei due motori elettrici. La Taycan Turbo S raggiunge una top speed di 260 km/h, grazie anche a un’innovativa trasmissione automatica a doppio rapporto collocata al retrotreno. A fermare la coupé elettrica ci pensa l’impianto frenante Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB) in lega ultraleggera, con rivestimento in tungsteno per incrementarne la resistenza.

Porsche Taycan Turbo S: dettaglio degli interni

QUESTIONE RICARICA Stando ai dati forniti da Porsche, con un profilo di guida fatto del 30% di urbano, 40% di extraurbano, 30% di autostrada e una temperatura esterna intorno ai 20°C, consente di percorrere fino a 327 km. L’auto adotta inoltre, un sistema di recupero capace di rigenerare il pacco batterie da 93,5 kWh, assorbendo circa il 90% dell’energia cinetica sviluppata durante le fasi di frenata. Per fornire un ordine di grandezza, decellerando da 200 a 0 km/h si possono recupere fino a 4 km di autonomia. Dalla presa domestica con una potenza al contatore di 3,3 kW, la carica completa richiede all’incirca 28 ore e mezza, tuttavia Porsche mette a disposizione dei propri clienti una colonnina di ricarica da 11 kW di potenza (Porsche Home Energy Manager), autonoma e indipendente dal contatore domestico, capace di ripristinare le batterie in poco meno di 9 ore.

PREZZI La nuova Porsche Taycan Turbo S può essere ordinata direttamente dal sito ufficiale del Costruttore tedesco. Per quanto riguarda i prezzi, la versione sopra descritta attacca a 190.977 euro (IVA inclusa). Siete pronti a frantumare il salvadanaio?


TAGS: porsche Nuova Porsche Taycan porsche taycan turbo s