Pubblicato il 25/05/20

SAPORI DI SICILIA Gli ''storici'' l'avranno individuata al primo colpo: l'immagine è stata scattata dalla celebre tribuna di Floriopolis, lungo la strada che ha ospitato nientemeno che la corsa automobilistica più antica al mondo, ''bisnonna'' Targa Florio. Maserati MC20 sarà l'auto del Tridente più evoluta sin qui costruita, tuttavia il sacro valore della tradizione le viene insegnato ancora prima che debutti sul mercato. Siamo a fine maggio, e di MC20 avremmo già dovuto conoscere ogni particolare. L'epidemia di COVID-19 ha invece rovinato tutto: debutto della nuova supesportiva Maserati rimandato a settembre. E così dobbiamo ancora accontentarci di foto sfuocate, indiscrezioni e qualche contenuto che arriva da Modena. Cosa aggiunge, questo scatto, a ciò che già sappiamo?

Maserati MC20 sulle strade della Targa Florio

RIVELAZIONI Aggiunge poco, dal momento che pure il frontale già sappiamo essere contraddistinto da una grande presa d'aria al centro e da due prese d'aria verticali ai lati dello spoiler inferiore. Cofano corto e basso, cockpit da vettura sport e passaruota posteriori muscolosi come cosce di leonessa ci confermano che Maserati MC20 adotta l'architettura a motore centrale, e che detto motore consiste al 99% in una rivisitazione in chiave prestazionale e dimensionale del noto V6 biturbo di origine Ferrari che già il Gruppo FCA ha sperimentato su Alfa Giulia e Stelvio Quadrifoglio. Anziché la cilindrata di 2,9 litri, probabile semmai che l'indice cresca fino a quota 3,6 litri, e la potenza fino a 600 cv. Sembra invece da escludere l'ipotesi dell'elettrificazione: niente soluzione ibrida, solo un biturbo benzina ''vecchia maniera''. Trasmissione infine affidata a un cambio automatico doppia frizione, e non all'otto marce con convertitore di coppia in dotazione al Suv e alla berlina Alfa Romeo. 

Targa Florio 1940: Gigi Villoresi su Maserati 4CL

CORREVA L'ANNO E già che ci siamo, un po' di storia. Lo sviluppo della Maserati MC20 ha incluso anche un passaggio sulle strade della Targa Florio e non è certo un caso: esattamente 80 anni fa (23 maggio 1940) la Casa emiliana festeggiava la quarta vittoria consecutiva alla mitica corsa siciliana. A scrivere il proprio nome nell’albo d’oro dei vincitori fu Luigi Villoresi al volante della Maserati Tipo 4CL, monoposto nata nel 1939 da un'idea di Ernesto Maserati, il più giovane dei fratelli fondatori dell'azienda. Di cilindrata di 1491 cc, la 4CL venne realizzata sulla base del telaio della 6CM, ma con nuovo motore quattro cilindri a quattro valvole, il primo della storia Maserati. Una storia che a breve si arricchirà di un altro entusiasmante capitolo.


TAGS: supercar maserati targa florio maserati MC20