Pubblicato il 25/06/21

OMAGGIO In occasione del 50° anniversario della vittoria di Nissan all'East Africa Rally con la mitica 240Z (conosciuta anche con il nome di Datsun 240Z), la Casa Giapponese ha realizzato alcuni render grafici che immaginano una nuova sportiva da rally su base Juke (qui la nostra prova video). Le immagini di Nissan Juke Rally Tribute Concept - questo il nome ufficiale - sono state pubblicate in concomitanza con l’inizio del Safari Rally Kenya, storica tappa del World Rally Championship da 19 anni.

Nissan Juke Rally Tribute Concept

TUTTA MUSCOLI Grazie al suo assetto robusto e rialzato e agli sbalzi ridotti, la Juke Rally potrebbe davvero dire la sua in competizioni off-road. Con i suoi passaruota maggiorati e gli pneumatici da fuoristrada su misura, l’auto sfoggia un look davvero possente - enfatizzato ulteriormente da luci aggiuntive montate sul cofano e sul tetto. La tinta bicolor e i cerchi neri poi sono un chiaro omaggio alla 240Z del 1971. Visto l’impegno di Nissan nei confronti dell'elettrificazione, a spingere Juke Rally Tribute Concept ci pensa un powertrain ibrido, contraddistinto da elevata efficienza e da una coppia fulminante (qui il video in pista di nuova Nissan Ariya full-electric). 

UNA STORIA IMPORTANTE Parlando di Juke Rally Tribute Concept, Coralie Musy, Vice President, Brand and Customer Experience, Nissan Automotive Europe, ha dichiarato: ''Il Concept celebra un evento importante per Nissan: la partecipazione e la vittoria della leggendaria 240Z all'East African Rally nel 1971. Siamo lieti di celebrare il 50° anniversario di quella straordinaria impresa con queste immagini suggestive. Siamo orgogliosi del nostro lavoro, da poco abbiamo lanciato la terza generazione di Qashqai e il prossimo anno presenteremo il nuovo X-Trail''.

Nissan Juke Rally Tribute Concept e Datsun 240Z

GRINTA E POTENZA Datsun 240Z, che nel 1971 si aggiudicò l'estenuante East African Safari Rally, era guidata da Edgar Herrmann in coppia con il navigatore Hans Schüller. Il rally fu un successo clamoroso per il marchio, con le altre due 240Z in gara che si piazzarono seconda e terza. La 240Z a trazione posteriore montava un sei cilindri in linea 2,4 litri da 210 CV. L'auto protagonista dell’impresa è stata restaurata nel 2013 e ora fa parte della collezione Nissan di Zama, vicino all’headquarter del Gruppo nella prefettura di Kanagawa in Giappone.


TAGS: nissan nissan juke nissan 240z Nissan Juke Rally Tribute Concept