Anteprima:

Morgan EvaGT


Avatar Redazionale , il 17/08/10

11 anni fa - Gli appassionati più fedeli alla tradizione forse trasaliranno ma ormai il dado è tratto: la conservatrice Casa di Malvern farà uno strappo alla sua regola e produrrà nel 2012 una GranTurismo con largo uso di tecnologie moderne. Ecco anticipate le sue for

Gli appassionati più fedeli alla tradizione forse trasaliranno ma ormai il dado è tratto: la conservatrice Casa di Malvern farà uno strappo alla sua regola e produrrà nel 2012 una GranTurismo con largo uso di tecnologie moderne. Ecco anticipate le sue forme.

LA MACCHINA DEL TEMPO Il paragone è forse irriverente ma rende bene l'idea: la Morgan sta al mondo dell'auto come gli Amish stanno al società moderna. In pratica è quasi impossibile trovare qualcun altro di più cocciutamente legato alle tradizioni: da una parte un costruttore che non rinuncia al vezzo di inserire parti in legno nel telaio delle sue macchine, dall'altra una comunità che tendenzialmente rifiuta l'uso dell'energia elettrica. Fa quindi un certo effetto sentire i vertici della Casa di Malvern annunciare l'arrivo nel 2012 della EvaGT, una nuova GranTurismo che si dice sarà dotata di Abs, Esp, navigatore satellitare e fari allo xeno.

EVOLUZIONE DELLA SPECIE Lunga circa 470 cm, larga 180 e alta 120 cm, la EvaGT sembra intenzionata a rompere in parte con il passato anche dal punto di vista dello stile. Con lei la Morgan compie un altro passo, dal classico verso il neoclassico, spingendosi più in là rispetto all'Aero SuperSports, che al confronto si può definire tranquillamente conservatrice. La nuova GT richiama la storia giusto con la calandra a ferro di cavallo e con i parafanghi, che continuano stagliarsi ai lati del cofano motore e che danno poi il la a una linea morbida, che attraversa la fiancata.

VEDI ANCHE



LATO B Di tutt'altra pasta è invece la coda, più attuale e idealmente divisa a metà da una nervatura che attraversa il padiglione per tutta la sua lunghezza. La parte più moderna è quella bassa, con luci sottili e con un estrattore ai cui lati fanno capolino due coppie di terminali di scarico. Impossibile invece per ora farsi un'idea di quello che sarà l'abitacolo. Al momento le voci parlano di una soluzione a quattro posti (anche se quelli posteriori sembrano a naso molto sacrificati) e probabilmente si può scommettere su un taglio rétro, oltre che sulla tradizionale cura artigianale per i dettagli.

CUORE TEDESCO Quanto poi alla meccanica, la Morgan torna di nuovo a bussare alla porta della BMW per ottenere stavolta la fornitura del sei cilindri da tre litri biturbo da 306 cv, che potrà essere abbinato a un cambio manuale a sei marce o a uno automatico. Grazie all'ampio ricorso all'alluminio, il peso non dovrebbe superare i 1.250 kg, per prestazioni mozzafiato: la velocità massima è attesa superiore ai 270 km/h con un crono nello 0-100 nell'ordine dei 4,5 secondi.

PREVENDITA A chi fosse scattato il proverbiale colpo di fulmine farà piacere sapere che la EvaGT può già essere prenotata, lasciando alla Morgan una caparra di 5.000 sterline al buio (circa 6.100 euro). Nessuno è infatti ancora in grado di dire quale sarà la cifra da dare a saldo dell'acquisto. A occhio e croce, tuttavia, ipotizzando un prezzo tra gli 80.000 e i 100.000 euro non si dovrebbe essere lontani dalla verità.


Pubblicato da Paolo Sardi, 17/08/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox