Logo MotorBox
Anteprima:

Allard J2X MK II


Avatar Redazionale , il 15/11/10

12 anni fa - Come prima, più di prima. A breve sbarcherà in Europa, remake di una spotiva inglese degli Anni 50.

A breve sbarcherà in Europa la Allard J2X MK II, remake di una spotiva inglese degli Anni 50. Costruita oggi in Canada, è già in vendita anche negli Stati Uniti.

IN BUONE MANI Numeri alla mano, con soli 83 esemplari prodotti tra il 1951 e 1954, l'Allard J2X dovrebbe essere considerata una specie di meteora nella storia dell'auto. Questa sportiva inglese, invece, ha lasciato un segno abbastanza profondo e non solo per il fatto di essere stata guidata anche da personaggi come Carroll Shelby e Steve McQueen. Si trattava infatti di un'auto da corsa omologata per circolare anche su strada, che con il suo possente V8 made in USA e il leggero telaio di scuola britannica precorreva i tempi e faceva sognare molti appassionati dell'epoca.

COME PRIMA, PIU' DI PRIMA Oggi quel mito rivive grazie all'iniziativa di Roger P. Allard, discendente del fondatore, Sidney Allard, e colonna portante della Allard Motor Works, con sede operativa in Canada. L'azienda costruisce al ritmo di non più di cento esemplari all'anno l'Allard J2X MK II, che è la copia esatta di quella di sessant'anni fa, tanto che, dando una prima occhiata distratta, si rischia di confondere una vettura nuova di zecca e una d'epoca.

VECCHIA MANIERA Il look non cambia di una virgola. Nel muso tiene banco, oggi come allora, la mascherina pentagonale, affiancata da fari rigorosamente circolari. Ai lati spiccano invece i parafanghi, che, alla vecchia maniera, sono separati dal cofano motore. Quest'ultimo è lungo chiuso nientemeno che da due cinghie di pelle ed è movimentato da feritoie e aperture varie, utili a portare una boccata d'ossigeno al motore e a placarne i bollenti spiriti.

VEDI ANCHE


MR MUSCOLO Old style sono anche i cerchi da 16" a 72 raggi, che calzano gomme anteriori 225-60 e posteriori 235-60 e che lasciano intravvedere dischi autoventilanti con pinze a quattro pistoncini. Per trovare altre concessioni alla modernità occorre alzare il cofano, sotto il quale si trova un motore V8 5.7 General Motors Ram Jet, capace di 350 cv e 540 Nm abbondanti, abbinato a un cambio manuale a cinque marce Tremec. Ce n'è abbastanza per far scattare l'Allard J2X MK II da 0 a 60 miglia (circa 96 km/h) in soli 4,6 secondi, complice anche un peso di soli 1.250 kg.

FIFTY FIFTY Oltre che pochi, i chili sono anche ben distribuiti, visto che la scheda tecnica parla di una ripartizione 50:50 della massa sui due assi. E a promettere grandi cose sul fronte della guidabilità arrivano anche le sospensioni a ruote indipendenti, tutte dotate di ammortizzatori regolabili, così come regolabile è anche l'altezza dal suolo.

A CARO PREZZO Già venduta da tempo in Nordamerica, l'Allard J2X MK II sbarcherà presto anche al di qua dell'Oceano. A distribuirla in Europa provvederà la Premium Classic Cars Ltd., azienda britannica ben nota ai collezionisti e che ha già iniziato a parlare anche di prezzi. Il listino partirà da 95.000 sterline, pari a circa 115.500 euro. Davvero una bella cifretta, anche considerando il fatto che la macchina sia costruita quasi completamente a mano e sia ampiamente personalizzabile.


Pubblicato da Paolo Sardi, 15/11/2010
Gallery
Vedi anche