Autore:
Michele Perrino
Pubblicato il 26/03/2020 ore 12:05

NUOVA ELETTRICA IN ARRIVO Dopo aver visto il Vito elettrico in versione furgone sembra essere arrivato anche il momento della monovolume. La nuova EQV, presentata al Salone di Francoforte lo scorso anno, è stata protagonista di alcuni test in Svezia e pare sia quasi pronta al debutto in società.

NUMERI ALLA MANO La nuova EQV rappresenta il secondo modello della casa totalmente elettrico dopo il SUV EQC (c'è anche la versione elaborata Brabus). Disponibile in due misure differenti (5,14 e 5,37 metri), EQV è alimentata da una batteria agli ioni di litio da 90 kWh che permette al motore elettrico di raggiungere i 204 CV per una coppia massima di 362 Nm. La velocità massima, limitata elettronicamente, è di 160 km/h e l'autonomia è di 405 km. Tanti bei numeri, ma come se l'è cavata la Classe V elettrica in Svezia? Scopriamolo.

CONDIZIONI AL LIMITE Il duro test di resistenza al quale è stata sottoposta EQV si è tenuto, in Svezia. Per diverse settimane il team di sviluppo ha guidato l'EQV in condizioni estreme: strade ghiacciate, neve alta e temperature fino a -30 C°. Il team Mercedes, composto da circa 30 persone tra ingegneri, esperti di elettronica e meccanici, ha sottoposto i veicoli a numerosi test per verificarne maneggevolezza, ergonomia e comfort anche a queste condizioni proibitive. In particolare l'intenzione era testare il comportamento dell'avviamento e la resistenza alle basse temperature di trasmissione, software e interfacce, nonché la gestione termica dell'intero veicolo.

TEST SULLA RICARICA E naturalmente, trattandosi di un veicolo elettrico, non potevano mancare delle prove anche al sistema di ricarica. Le condizioni climatiche al limite hanno fatto da banco di prova per il caricatore rapido integrato, che consente di ricaricare la batteria dal 10 all'80% in circa 45 minuti. Ma secondo le parole di Benjamin Kaehler, responsabile dei veicoli elettrici di Mercedes-Benz Vans, i collaudi sono andati molto bene: “In questo ultimo test invernale abbiamo chiesto il massimo all'EQV e ha funzionato molto bene. Abbiamo utilizzato questi test approfonditi per le ultime verifiche prima del debutto sul mercato. Soprattutto per quanto riguarda la gestione termica, così importante per i furgoni elettrici, siamo stati in grado di ottenere importanti informazioni che renderanno l'EQV più sicura e confortevole''. Il debutto dell'EQV è previsto tra l'estate e l'autunno 2020.


TAGS: monovolume mercedes eqv mercedes vito mercedes eqv batterie mercedes eqv ricarica