Pubblicato il 19/02/2020 ore 12:40

ARRIVA LA CATTIVA Dopo le versioni con carrozzeria normale presentate qualche mese fa a Los Angeles, tocca alla versione coupé del grosso SUV tedesco presentarsi nella sua variante più aggressiva e potente. Stiamo parlando, ovviamente, di Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC+ Coupé. 

POTENZE DA SUPERCAR Visto da fuori, il GLE Coupé è praticamente identico al GLE normale (qui la nostra prova su strada), con l’unica differenza nel taglio discendente del tetto. Sotto il cofano si trova il 4.0 V8 a benzina biturbo, proposto in due varianti: quella da 571 CV (420 kW) e la S con 612 CV (450 kW). La coppia massima è di 750 Nm e 850 Nm rispettivamente. Al motore termico si abbina il sistema mild ibrid EQ Boost da 48V che aggiunge 22 CV extra. Impressionanti, e non poteva essere diversamente, le prestazioni: 4 secondi secchi nello 0-100 km/h (che scendono a 3,8 per la versione S), e 250 km/h la velocità massima, autolimitata elettronicamente (280 km/h per la versione S).

Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC+ Coupé: visuale dall'alto

EMISSIONI E CONSUMI RIDOTTI Il cambio è lo stesso del GLE, ossia lo Speedshift TCT AMG automatico a nove marce, abbinato alla trazione integrale 4Matic+, con sospensioni attive ad aria, controllo attivo del rollio. Ben sei le modalità di marcia: Comfort, Sport, Sport+, Individual, Trail e Sand, che variano il tempo di risposta di motore, del cambio, l’assetto e lo sterzo. Una settima, chiamata Race, è riservata alla più potente versione S. Il sistema ibrido aiuta (un po’) a ridurre i consumi e le emissioni: i dati dichiarati nel ciclo WLTP riportano 11,5 l/100 km e 262 g/km di CO2 (263 g/km per la versione S).

ANCORA PIÙ AGGRESSIVO All’esterno, le modifiche sono quelle tipicamente AMG, volte a rendere molto più muscolare l’aspetto di una vettura già di per sé imponente: si parte dalla griglia anteriore “Panamerica” con listelli verticali cromati, passando per i paraurti ridisegnati (quello anteriore ha delle fenditure per il passaggio dell’aria), fino ad arrivare alle caratteristiche gobbe (pardon, powerdome) sul cofano. Ruote da 21”di serie per la GLE Coupé, da 22” per la GLE Coupé S. Il pacchetto Night AMG opzionale prevede colorazioni nere su scarichi, minigonne laterali, splitter anteriore, calotte degli specchietti e cornici dei finestrini.

Gli interni del Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC+ Coupé

LUSSO E TECNOLOGIA All’interno, il lusso e la tecnologia a bordo sono gli stessi del GLE 63 normale, con sedili in pelle Nappa, volante sportivo (con tasti AMG su richiesta), elementi in fibra di carbonio e stemmi AMG un po’ ovunque. La variante S prevede cinture di sicurezza grigie e impunture color argento a contrasto nei sedili, con luci ambientali regolabili di serie. Il sistema di infotainment MBUX di Mercedes ha visualizzazioni e funzioni specifiche per la versione AMG, tra cui la scelta delle modalità di guida, l’accelerometro (con forze di accelerazione longitudinale e trasversale) e il timer da gara con cronometro, tempi sul giro e parziale, oltre a tutti i dati del motore.

PREZZO Ancora nessuna informazione sul prezzo, ma tenete presente che la GLE AMG 63 pre-facelift aveva un listino di 128.344 euro, che arrivava a 142.124 euro per la S.


TAGS: Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC+ Coupé 2020