SI PUÒ FARE! La nuova Mazda MX-5 2019 avrà 181 cv. Possiamo dare per ufficiale la notizia dopo vari rumors apparsi sui principali forum di appassionati, siti americani e inglesi del settore automotive. Una notizia che renderà felici tutti gli amanti della spider più venduta al mondo da fine anni ’90 ad oggi. Nonostante l’importante upgrade di potenza la prossima versione di Miata sarà sempre fedele a sé stessa. Sonni tranquilli per i puristi del genere perché non è prevista la sovralimentazione: il motore rimane aspirato e il rapporto peso/potenza diventa ancora più vantaggioso. Per leggere e vedere la nuova prova su strada video clicca qui.

FONTE E DOCUMENTATAZIONE L’allegato che vi mostriamo è stato scovato dai colleghi di Road & Track sul sito della NHTSA (National Highway Traffic and Safety Administration) e rivela il documento ufficiale di una nuova MX-5 ND dotata di una scheda tecnica che non lascia scampo a dubbi interpretativi: 2.0 litri e 181 cv di potenza. L’indiscrezione viene confermata anche da un dealer canadese di Mazda riportata direttamente sul forum Miata.net con dettagli riguardo agli interventi tecnici apportati al nuovo motore.

AGGIORNAMENTO IMPORTANTE Il 2.0 litri SkyActive-G viene fortemente modificato direttamente da Mazda. Si passa da 160 cv e 200 Nm di coppia a 181 cv e 204 Nm. Questo incremento di potenza porta la Miata ad avere più cavalli dell’attuale 124 Abarth anche se meno coppia. Le modifiche principali riportate sono: pistoni più leggeri, un nuovo albero motore e il sistema di aspirazione migliorato. Altre modifiche, effettuate direttamente in fabbrica, prevedono: bielle più leggere, un nuovo corpo farfallato e uno scarico più libero. Per far fronte alla potenza aggiuntiva, gli ingegneri di Mazda hanno installato un volano a doppia massa. Questo DMF viene utilizzato per smorzare le vibrazioni del motore, riducendo le sollecitazioni nella trasmissione motore. Il volano a doppia massa viene posizionato tra il motore e la trasmissione dove le vibrazioni torsionali sono maggiori riducendo notevolmente la rumorosità a beneficio del comfort. Questo intervento supporta meglio la guida a bassi regimi e migliora i consumi della MX-5. Una delle maggiori critiche mosse all’attuale MX-5 a listino è stato quello di avere abbassato la “linea rossa” del limitatore a 6.800 giri/minuto ovvero circa 400 rpm in meno rispetto alla precedente versione MX-5 NC. Le indiscrezioni fornite da addetti ai lavori Mazda, invece, parlano di una sorprendente fluidità e maggior tiro rispetto al 2.0 litri da 160 cv.

GUIDA ALL’ACQUISTO Conviene aspettare il 2019 per la nuova Mazda MX-5? Probabilmente con il nuovo motore arriverà anche un leggero restyling della quarta generazione di Miata ma non ci sono ancora indiscrezioni riguardo ad una ipotetica data di commercializzazione visto che i test drive sono appena iniziati in Portogallo. Quindi se non volete perdervi l’esperienza unica di guidare a tetto scoperto durante il prossimo periodo estivo, l’attuale MX-5 ND fornisce già tutto quello che serve per divertirsi con una vera auto sportiva. La perfetta ripartizione dei pesi 50:50 sui due assi, la trazione posteriore e il cambio rigorosamente manuale garantiscono una dinamica di guida sempre piacevole. Se poi non dovessero bastarvi più i 160 cv attualmente erogati dal 2.0 litri ci sono in commercio dei kit completi che permettono alla Mazda MX-5 di superare i 200 cv e ottimi preparatori italiani pronti ad aiutarvi.


TAGS: mazda mx-5 nuova mazda mx-5 mazda mx-5 nuova mazda mx-5 2019 mx-5 2019 mazda mx-5 nd2 mx-5 nd2