Autore:
Paolo Sardi

SECONDA GIOVINEZZA Con le ibride che continuano incessantemente a espandere la loro quota di mercato, la Lexus CT 200h punta a vivere una seconda giovinezza, grazie anche all’arrivo del model Year 2014, rinfrescato nel look e rivisto in molti dettagli. A ben vedere, anzi, l’unico posto in cui di novità non ce n’è è sotto il cofano, dove è straconfermato il motore 1.8 a benzina abbinato a un’unità elettrica e al cambio CVT.

SDOPPIAMENTO DELLA PERSONALITA’ La primizia più importante della Lexus CT 200h 2014 è senza dubbio la nuova calandra, con la forma vagamente a clessidra già vista anche sulla GS, prima, e sulla IS, poi. Nuovi sono dunque, tra le altre cose, i fascioni, gli alloggiamenti dei fendinebbia, lo spoiler posteriore. Con la nuova edizione anche la versione F Sport guadagna maggior personalità, grazie alla griglia specifica, ai cerchi da 18”, al tetto nero laccato e allo stereo Mark Levinson.

DI BENE IN MEGLIO Quanto all’abitacolo, la Lexus CT 200h 2014 porta in dote piccole migliorie, mentre a livello dell’assetto si segnalano interventi per ottimizzare la rigidità del telaio e la taratura delle sospensioni. Il tutto alla ricerca di un miglior compromesso tra le esigenze di guidabilità e comfort.


TAGS: salone di detroit 2014 lexus ct 200h 2014