Autore:
Paolo Sardi

WEIGHT WATCHERS La ricerca maniacale della riduzione del peso ha portato la Ford  a utilizzare tecnologie innovative sulla GT che vedremo su strada nel prossimo futuro. Un esempio? La sportiva dell'Ovale Blu sarà la prima auto al mondo a montare un parabrezza (e un lunotto copri-motore) Corning Gorilla Glass, il "vetro" utilizzato per gli schermi degli smartphone e dei tablet di fascia alta, universalmente famoso per la sua resistenza. Il risultato è un risparmio di 5 chili sulla bilancia rispetto all'utilizzo di cristalli classici, con piccoli vantaggi anche a livello dell'abbassamento del baricentro.

TRIPLO STRATO I tecnici della Corning non si sono limitati a un semplice travaso di tecnologia ma hanno sviluppato (in soli quattro mesi) un prodotto nuovo, con apposite specifiche per le applicazioni automotive. Entrando nel dettaglio, il parabrezza Gorilla Glass sarà di tipo stratificato, con tre diverse lamine sovrapposte. All'esterno ci sarà cristalllo temprato, con al di sotto uno strato di collante termoplastico; fin qui niente di particolarmente nuovo. Il vero asso nella manica sarà però il pannello ibrido più interno. Grazie a una tecnica costruttiva esclusiva, alla purezza dei materiali grezzi impiegati e al trattamento degli spigoli, il "panino" dei tre strati avrà un'altezza di soli 3-4 mm,  inferiore del 25/50% rispetto a parabrezza tradizionali, pur garantendo eccezionali caratteristiche di resistenza agli urti (ghiaia, sassi, grandine). Un domani è possibile che questo tipo di parabrezza sia utilizzato anche su altri modelli Ford.

 


TAGS: ford gt parabrezza gorilla glass