Autore:
Andrea Rapelli

WORLD CAR Giunta alla terza generazione, viene prodotta in 4 continenti e venduta in oltre 140 paesi, tra i quali la Cina. Dal 1998, in Italia, ne sono state vendute 785.000. Volete un aiutino? Ha un ovale blu sul cofano. Ma sì, dai, è la Ford Focusprovata con l'1.5 TDCi da 120 cv.

KINETIC 2.0 Affascina e rapisce, lo sguardo della Ford Focus: un bell'omaggio al resto della gamma (Mondeo e Fiesta) e, un po', anche alla Aston Martin, con quella calandra così prominente e ricca di argentee lamelle. Questo, in buona sostanza, l'unico cambiamento ai connotati: dietro la Focus rimane francobollata alla versione precedente. Per un mix appuntito e, in un certo senso, comunque elegante.

VOCE! Ricordate la consolle centrale piena zeppa di tasti? Bene, dimenticatevela: a far la parte del leone sulla plancia della Focus c'è un bello schermo touch ad alta risoluzione da 8 pollici. Sotto, pochi pulsanti: il cuore del sistema SYNC 2 comprende, infatti, anche i comandi vocali. Qualche esempio? Dicendo semplicemente “ho fame” potrete visualizzare i ristoranti più vicini ed essere condotti a destinazione (non manca la guida Michelin, per farvi andare sul sicuro). Con la voce si comanda anche la climatizzazione, le telefonate e perfino i soccorsi in caso di bisogno.

CI VOLEVA Alla prova dei fatti, la praticità ne ha guadagnato: ora non servono più minuti per trovare il tasto giusto sulla plancia e la logica del SYNC 2 sembra veloce e ben strutturata, sia usando i comandi vocali sia il generoso touchscreen in plancia. Il pelo nell'uovo? Navigare nei sottomenu del computer di bordo, tramite i tasti sulle razze del volante, richiede un breve periodo di apprendistato.

1.5 TDCi Particolarmente appetitoso per il nostro mercato è l'1.5 TDCi da 95 o 120 cv, per 3,8 l/100 km. L'ho provato, nella versione più cavallata, sulla Focus 1.5 TDCi Wagon e mi sembra proprio rotondo, morbido, progressivo. Ma, allo stesso tempo, ricco di verve e decisamente spigliato per un'auto da famiglia. Non vibra nemmeno all'avviamento, non si sente a velocità costante. Spinge da 1.500 giri e allunga volentieri fino a quota 4.000, poi si adagia. Volendo c'è anche il cambio automatico ma il manuale si manovra senza impuntamenti.

GAGLIARDA Da sempre le Ford digeriscono senza problemi sia lo stile di guida da pensionato sia quello del pilota della domenica e la Focus non fa difetto: grazie allo sterzo rapidorivisto, come le sospensioni anteriorisi disegnano curve a compasso, senza troppi movimenti della scocca. Si può tenere un passo da RS sul guidato anche se dietro, sul portellone, c'è scritto TDCi. Il tutto, senza sacrificare il comfort, perché le sospensioni non si scompongono troppo sui terreni difficili. E la facilità di guida, anche grazie ai comandi morbidi ma precisi.

QUI BENZINA Chi fa pochi km annui si può buttare sui benzina Ecoboost, tipo il 3 cilindri 1.0 da 100 (4,6 l/100 km, con cambio a 5 marce) e 125 cv (4,7 l/100 km, 6 marce). Al vertice della gamma, un 2 litri da 150 cv che farà il ruolo di gregario sul mercato italiano: più interessante, in ottica privati, la possibilità di avere l'1.6 benzina aspirato con alimentazione GPL da 120 cv.

MYKEY La Ford Focus 2015 porta in dote anche l'Active Park Assist che funziona perfino nei parcheggi a pettine, i proiettori bi-xeno adattivi, il sistema di frenata automatica in grado di operare fino a 50 km/h e il Ford MyKey: una chiave elettronica programmabile che permette ai genitori di impostare un limite di velocità o impedire la disattivazione di controllo di stabilità e Active City Stop.

PREZZI&COTILLON Quattro gli allestimenti disponibili – Plus, Titanium, Titanium X e Business, orientato alle aziende – con un ventaglio prezzi compreso tra i 19.000 e i 27.000 euro. La Wagon costringe ad aggiungere 1.000 euro al prezzo finale, il cambio automatico (1.5 TDCi da 120 cv e 2.0 TDCi) pesa per 1.750 euro. In allegato trovate scheda tecnica e listino aggiornato.


TAGS: prova su strada ford focus 1.5 tdci prove auto 2015

Allegato Dimensione
Ford Focus scheda tecnica-2.pdf 565 Kb
Listino prezzi Focus.pdf 140 Kb