OCCHIO AL DETTAGLIO La nuova Ferrari Roma ha davvero colpito appassionati ed esperti grazie alle sue forme eleganti e alla sua linea raffinata. A un primo colpo d’occhio la nuova coupé di Maranello sembra una dedica ad alcuni iconici modelli GT del Cavallino, auto da sogno che hanno contribuito all’affermazione del Marchio nei decenni passati come: la Ferrari 250 GTO e la Ferrari Daytona. Proprio per rispondere alle domande dei tanti curiosi, che hanno notato nelle forme della purosangue modenese, un’ambigua somiglianza con lo stile di Gaydon, il designer Marouane Bembli ha condotto un’insolita comparativa tra la Ferrari Roma, l’Aston Martin Vantage e la concept Maserati Alfieri.

Confronto Ferrari, Aston Martin, Maserati

LINEE E FORME Nel video (qui il link), il disegnatore ci introduce alla scoperta dei tratti stilistici distintivi delle tre vetture. Tutte le coupé vengono spogliate di badge, griglie e dettagli caratteristici e su di esse vengono applicati cerchi in lega identici. Da questa operazione si nota facilmente che, le linee della Ferrari Roma, si ispirano chiaramente a quelle della Maserati Alfieri. La concept della Casa del Tridente presentata al pubblico nel 2014, nata per rimpiazzare la Maserati GranTurismo, ha influenzato notevolmente il lavoro dei progettisti Ferrari. Proseguendo nel confronto, la penna di Marouane si sofferma sulla parte anteriore della Roma. I bordi della calandra e i passaruota, a suo avviso, rispecchiano quelli della Aston Martin Virage. I punti di contatto con Gaydon sono, per il designer di The Sketch Monkey, visibili anche al posteriore. I montanti filanti e spioventi della Roma estremizzano quanto visto su altri modelli della Casa britannica. Dunque più Aston o Maserati? A voi l’ultima parola.


TAGS: ferrari ferrari 250 gto ferrari daytona Ferrari Roma ferrari coupe