Autore:
Dario Paolo Botta

TOCCO D’ARTISTA Il tuner tedesco Mansory, rinomato per i suoi lavori su auto esotice e supersportive, ha recentemente svelato la sua ultima fatica: la Ferrari 812 Stallone. Si tratta di una rielaborazione estetica cucita sulle curve della 812 Superfast, che si aggiunge a una lunga lista di auto da sogno customizzate, fra le quali troviamo una Bugatti Chiron potenziata e una Lamborghini Urus dal look più estremo. Queste ultime sono state presentate ufficialmente durante il corso del Salone dell’auto di Ginevra tenutosi la scorsa primavera.

COME CAMBIA Il ritocco estetico di Mansory si è concentrato sul miglioramento (presunto) dei flussi aerodinamici della vettura. Sulla 812 Stallone si è fatto ampio uso della fibra di carbonio, così da contenere pesi e ingombri. All’anteriore è comparso uno splitter con tanto di alette canard, per indirizzare l’aria verso il retrotreno. Sulle fiancate sono compare delle fenditure in prossimità dei passaruota, per ottimizzare lo smaltimento del calore dell’impianto frenante. Al posteriore si nota l’ampio diffusore che facilità l’estrazione dell’aria dal fondo vettura, accentuando l’effetto suolo. Immancabile poi il grande spoiler in carbonio dalle dimensioni generose, che conferisce all’auto un aspetto ancor più racing. Gli interventi sulla carrozzeria si completano con l’aggiunta di sobrie (?) minigonne laterali.

PIÚ SCATTANTE CHE MAI Sotto il cofano della 812 Stallone batte un propulsore V12 aspirato da 6,5 litri in grado di sviluppare fino a 818 CV e 740 Nm di coppia massima, 30 Nm in più rispetto alla versione originale. Lo scatto è fulmineo, con uno 0-100 km/h in 2,9 secondi. Per migliorare ulteriormente le prestazioni della vettura, i tecnici di Mansory hanno installato sulla Stallone specifici ammortizzatori, che ribassano ancor di più l’assetto del bolide. La 812 Stallone monta inoltre cerchi da 21” all’anteriore e da 22” al posteriore.

PELLE E CARBONIO Per gli interni si è scelta una tinta rosso corsa, con sellerie in pelle artigianale e finiture in Alcantara per la plancia. Il volante è stato completamente ridisegnato, scompare il logo del Cavallino rampante lasciando il posto alla scritta Stallone in carbonio. Ulteriori modifiche riguardano le luci dell’abitacolo e i nuovi pedali in alluminio. Nessuna informazione sul prezzo, che non sarà sicuramente accessibile, visto che la Ferrari 812 Superfast parte da circa 300.000 euro.


TAGS: ferrari tuning mansory ferrari 812 superfast Ferrari 812 Stallone