News

Concept Ferrari: assegnato il cavallino di bronzo


Avatar Redazionale , il 23/11/05

15 anni fa - Elogi e critiche all'iniziativa Ferrari.

Ricordate il concorso "i nuovi concept del Mito"? Bene, ecco chi ha vinto. Ma la disputa non ha appassionato solo i venti finalisti e gli addetti ai lavori, ha scatenato anche un dibattito tra i lettori con molte prese di posizione e numerosi giudizi negativi.

I VINCITORI A vincere sono stati in quattro, come da regolamento. Più altre menzioni di merito. Agli autori di Millechili, Fiorano, Tre Diviso e Ascari il Cavallino di bronzo e lo stage presso il Dipartimento di Concept Design della Ferrari o presso l'Area Stile della Pininfarina; alla Tokyo Communication il premio per la scuola che ha curato meglio la realizzazione dei progetti e al team della Vigore per la migliore concept realizzata da una squadra femminile.

ITALIAN STYLE Gli autori provenivano da 13 nazioni in rappresentanza delle quattro scuole di Design che hanno partecipato all'iniziativa: Torino, Tokyo, Detroit e Coventry. Su ogni concept ha lavorato una squadra con più studenti e di nazionalità diverse. Due premi se li è aggiudicati l'Istituto Europeo di design di Torino che, un po' perché giocava in casa, un po' perché lo stile italiano è ancora il migliore, ha fatto la parte del leone (sono sue la Millechili e la Ascari) mentre la Fiorano è del Coventry University e la Tre Diviso del Tokyo Communication Arts.

FERRARI DEL FUTURO? Così ha sentenziato la commissione, che ha giudicato le quattro concept come possibili Ferrari da realizzare nel 2025. Commissione composta da personaggi di spicco tra cui, solo per citarne qualcuno, Luca di Montezemolo, Piero Ferrari, Jean Todt, Sergio Pininfarina e Donato Coco, direttore del team responsabile della scelta di stile delle Ferrari.

COSI' I LETTORI Molti i commenti che l'iniziativa ha suscitato tra i lettori, tra cui molte critiche. Tanto per cominciare, il modello preferito dalla "commissione" dei lettori contrasta con quanto stabilito dalla commissione ufficiale del premio. Ai nostri lettori è piaciuta la "Ferrari F Zero", preferita anche dai lettori del Sunday Times, il giornale inglese che ha lanciato un identico sondaggio. E numerosi commenti positivi li hanno ottenuti anche la Ascari, la Chiaroscuro e la Spirale. Tra le critiche più frequenti invece la mancanza di linee raffinate, di semplicità, l'assenza di volumi armoniosi, forse troppo spigolosi, come se ci si trovasse di fronte ad un collage.

GLOBALIZZAZIONE Astronave è forse il termine più adottato per esprimere una critica velata (stiamo pur sempre parlando del Mito) e il fatto dovrebbe stupire se si pensa che nell'epoca in cui i modelli alla "Fast and Furious" vanno per la maggiore siano ancora molti coloro che sollevano critiche all'eccesso di linee esuberanti. Non è passato inosservato, infine, come tra tutti e venti i modelli presentati ci sia stata una notevole uniformità di stile, pur essendo molto diversa la provenienza di ciascun designer. Effetto anche questo della globalizzazione? Ai posteri l'ardua sentenza.

GUARDALE DA VICINO


368 Street Racer
450 GT
595 Daytona
612 Lafayette
650 Berlina Sportiva
Ascari
Testarossa
Spirale
Scabro
Rosa Corsa
Millechili
Lauda
Fiorano
Fiorano 2
F Zero
Due Masse
Chiaroscuro
Avanti
Vigore
Trediviso
Pubblicato da Himara Bottini, 23/11/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox