Autore:
Alessandro Codognesi
Pubblicato il 20/08/2013 ore 17:31

MASCHERINA TI CONOSCO? Difficile riconoscerla: sotto le sinuose forme della Camal Studio Tributo si nasconde una Maserati Granturismo. Strano? Beh, l’idea in realtà è abbastanza semplice: rinverdire le forme delle Maserati da corsa che furono, non senza un tocco di modernità. Tutto sfruttando una meccanica attuale, prestante. Così è nato il progetto della Tributo, opera di Camal Studio e più in particolare del designer Alessio Minchella.

ONLY ONE Per la Camal Studio Tributo, l'ispirazione arriva dalle linee della Ghibli, Bora e Khamsin, mescolate ad un pizzico di modernità. Il risultato è quello che vedete nella gallery: una perfetta GT che richiama il passato, grazie ai passaruota pronunciati, le fagocitanti bocche anteriori e il doppio scarico centrale, oltre alla carrozzeria realizzata in materiali ultraleggeri. Non si è parlato invece di meccanica, ma si mormora che il V8 da 4,7 litri della Granturismo verrà adeguatamente pompato a richiesta. Se avete già tirato fuori carta e penna per gli assegni, tranquilli: l’esemplare, se mai verrà realizzato, sarà unico


TAGS: maserati granturismo tributo