Autore:
Emanuele Colombo

HA IL CUORE DELLA GT2 RS Attesa per il 2019, la prossima Porsche 911 (992) Turbo S avrà circa 640 CV, provenienti da un motore biturbo convenzionale: imparentato con quello dell'attuale Porsche GT2 RS e non, come alcuni pensavano, da un motore ibrido. La 911 Turbo standard avrà invece 600 CV tondi e come la versione più potente sarà in grado di superare i 320 km/h, oltre ad avere la trazione integrale. Il motore ibrido sarà invece disponibile per altri modelli della serie 992, ma solo a partire dal 2020.

LA NUOVA PIATTAFORMA Tutte le Porsche 992 saranno costruite sulla nuova piattaforma MMB, che presenta carreggiate allagate rispetto alle Porsche 911 attuali. Due gli obiettivi di questo allargamento: aumentare la stabilità e lo spazio a disposizione dei passeggeri posteriori. Identica invece la lunghezza dell'auto, anche se la struttura modulare potrà essere adattata per le prossime edizioni di Porsche Boxster, Cayman e persino per le future Audi R8 e Lamborghini Huracán.

TURBO ANCHE PER LA GT3 Piccoli aggiornamenti estetici avranno, si dice, un grande impatto sull'aerodinamica dell'auto, e tutti i motori in gamma saranno a 6 cilindri turbo, lasciando l'unica unità aspirata per la futura Porsche Boxster Spyder. Anche la 911 GT3 sarà dunque sovralimentata, con una potenza prevista di circa 510 CV, mentre per le Carrera e Carrera S sono previste potenze di 380 e 435 CV, rispettivamente.

 


TAGS: porsche 911 turbo s 2019 porsche 992 turbo s nuove porsche 911 porsche 911 2019 motori porsche 911 2019 potenze porsche 911 2019 motori nuove porsche 911 potenze nuove porsche 911 motore porsche turbo s 2019 potenza porsche turbo s 2019