Autore:
Matteo Gallucci

BENVENUTA MERAVIGLIA I sogni son desideri e quando l’esclusività di supersportive a serie limita non è ancora abbastanza gli appassionati collezionisti, che possono permetterselo, fanno a gara per aggiudicarsi e commisionare il loro modello tailor made. L’oggetto in esclusiva viene commissionato da un collezzionista americano direttamente alla Singer, noto atelier californiano specializzato in restauri personalizzati di Porsche classiche. La base è, ovviamente, quella di una Porsche modello 911 964 del 1990 fornita dallo stesso cliente mecenate Scott Blattner già proprietario di tre 911s completamente modificate da Singer Vehicle Design. L’obiettivo è quello di trasformare un classico in una vettura leggera e velocissima proprio come una moderna supercar.

PROJECT NAME Si chiama DLS il nome del progetto acronimo di Dynamics and Lightweighting Study che ha visto una forte partnership nello sviluppo con colossi mondiali come Williams e altri specialisti riconosciuti quali Brembo, Michelin e BBS. Hanno contribuito a questo progetto il mitico ingegnere Porsche, Hans Mezger e la leggenda di Porsche Motorsport, Norbert Singer. Volti noti anche per quanto riguarda il comparto collaudatori e test driver: il pilota Marino Franchitti e il giornalista Chris Harris hanno collaborato per migliorare l'andamento dinamico della vettura.

MOTORE F1 La factory americana ha puntato veramente in alto ingaggiando il reparto Williams F1 per lo sviluppo della nuova Porsche 911 964. La Williams Advanced Engineering e Singer hanno alleggerito completamente la vettura, ristudiata completamente l’aerodinamica e notevolmente implementato la potenza motore. Il propulsore 6 cilindri raffreddato ad aria 3.6 originale è stato portato a 4 litri e con una serie di migliorie, come la testata a doppio albero a camme e i collettori d'aspirazione integrati nei finestrini posteriori, la potenza raggiunta è pari a 500 cv; praticamente più del doppio di una 964 standard.

STILE E LEGGEREZZA Oltre all’incredibile potenza raggiunta i tecnici di Williams hanno lavorato sull’aerodinamica rendendo più efficienti i flussi grazie a un fondo piatto e prese d’aria dedicate. Questo intervento ha però lasciato praticamente invariata una delle silhouette più riuscite non solo nel panorama delle Porsche 911 ma anche in quello di tutto il mondo automobilistco. La trasmissione della Hewland a vista è un cambio manuale a 6 marce in magnesio, l’inedito colore verde “Assenzio” con interni eleganti Blood Orange sono molto vintage ma allo stesso tempo ispirati al mondo del motorsport, con i gusci in carbonio per le sedute. Le sospensioni sono state modificate, gli ammortizzatori sono ora regolabili EXE-TC e l’impianto frenante prevede dischi carboceramici della Brembo. I cerchi BBS Motorsport da 18 pollici sono forgiati in magnesio e presentano il classico disegno Fuchs mentre gli pneumatici equipaggiati sono i Michelin Sport Cup 2. Il peso finale della vettura è inferiore alla tonnellata con 990 kg a secco.

PREZZO E TIRATURA Nessuna cifra ufficiale è stata ancora rilasciata. Indiscrezioni parlano di un budget di almeno 1 milione di dollari a vettura mentre è prevista la produzione di 75 esemplari.

 


TAGS: porsche williams porsche 911 porsche 964 singer