Pubblicato il 03/10/20

MERCEDES RILANCIA IL SUO VAN PER ECCELLENZA

NUOVI CONTENUTI PER IL COMMERCIALE Mercedes rinnova il suo veicolo commerciale più conosciuto, il Vito, mettendo mano in modo mirato e funzionale a stile e contenuti tecnologici. Grazie alle sue tre diverse configurazioni, Tourer, Mixto e Furgone e con numerosi equipaggiamenti specifici, il nuovo Vito può soddisfare sempre meglio le necessità di uso quotidiane. Parliamo di piccoli imprenditori o commercianti, ma anche tassisti o NCC (Noleggio con conducente), fino alla famiglia numerosa che non vuole (o non può) raggiungere le vette di eleganza e lusso del più “borghese” e costoso Classe V; quindi non solo l’esercito dei liberi professionisti.

NUMERI E CURIOSITÀ

Nuovo Mercedes Vito 2020: presentato al Museo dell'Aeronautica di Vigna di Valle

PILLOLE DI STORIA Piccolo aneddoto: sapevate che il nome Vito non si riferisce al classico camionista italiano, ma deriva dalla città spagnola Vitoria, dove ha sede la fabbrica di Mercedes dal 1975? E da quell’anno, fino al 1981, inizia la produzione di veicoli commerciali leggeri con i modelli N1300 e MB100. Ma solo nel 1996 nasce la prima generazione di Mercedes Vito. Arriviamo ai giorni (quasi) nostri, poiché l’ultima generazione è riuscita a vendere dal 2014 a oggi oltre 530.000 esemplari. Risultato che le ha permesso di raggiungere il podio dei primi tre veicoli commerciali compatti più venduti al mondo.

IL MUSEO UN PEZZO DELLA NOSTRA STORIA Torno adesso all’ultima release, quella che ho provato in questi giorni nello splendido scenario di un “fuoriporta” romano, fin sulle sponde del Lago di Bracciano, a meno di un’ora dalla Capitale e dove ha sede l’aeroporto militare di Vigna di Valle. Il suo spettacolare Museo dell’Aeronautica ha fatto da cornice alla presentazione. Se siete da quelle parti, il consiglio è di andare a visitarlo: un’altra eccellenza italiana da non lasciarsi sfuggire.

COME CAMBIA

Nuovo Mercedes Vito 2020: la versione Mixto su strada

TANTE PICCOLE, GRANDI NOVITÀ Il facelift è stato molto leggero, infatti si tratta di piccoli ritocchi allo stile dei fari e della calandra, oltre all’adozione di inediti cerchi in lega leggera. Fiancata e coda restano pressoché identiche. Ma la novità più rilevante interessa il motore 4 cilindri diesel, che in quest’ultima versione OM654 è già in grado di rispettare i vincoli sulle emissioni inquinanti del 2039. Un concentrato di tecnologia che ha richiesto 10 anni di sviluppo per sostituire il vecchio OM651. Questo motore omologato Euro 6d è stato aggiornato in numerose componenti e alleggerito per raggiungere un peso di soli 168 kg, in un’ottica di riduzione dei costi di esercizio.

LE VERSIONI E I MOTORI

Nuovo Mercedes Vito 2020: la versione Furgone in azione sul campo

TRE LUNGHEZZE, CINQUE STEP DI POTENZA Il Vito è disponibile in tre soluzioni di lunghezza, da 4,89 a 5,37 metri, nelle varianti Compact, Long ed Extralong e con due misure di passo: 3,26 e 3,43 metri. Grazie a queste dimensioni, il carico utile arriva fino a 1.369 kg, mentre l’altezza inferiore ai 2 metri assicura libero accesso a garage sotterranei, parcheggi multipiano, ecc. In abbinamento alle differenti motorizzazioni, il Vito è disponibile con trazione anteriore, posteriore e integrale e con cambio manuale a 6 marce oppure automatico a 9 rapporti. Il van di Mercedes è inoltre disponibile con una gamma di motorizzazioni molto ampia, che parte dalla versione 110 CDI con 102 CV e 270 Nm di coppia. Poi, si sale al 114 CDI con 136 CV/330 Nm, 116 CDI con 163 CV/380 Nm e 119 CDI con 190 CV/440 Nm. La versione Tourer, quella meno “business” e più orientata al trasporto persone è disponibile anche 124 CDI, ovvero con il motore più performante da 239 CV/500 Nm.

COME VA SU STRADA

Nuovo Mercedes Vito 2020: primo contatto con il modello da 239 CV

SEMBRA DI GUIDARE UN SUV E quest’ultimo è proprio il Vito che ho guidato durante questo primo contatto nei dintorni di Roma. Un paio d’ore trascorse a bordo di un SUV curato nei dettagli e piacevole da guidare, più che un van dedicato ai… lavori di fatica. L’accoglienza è in un ambiente spazioso, dove tutti, ma proprio tutti, i 9 passeggeri hanno spazio in abbondanza. Ci sono rivestimenti non solo robusti, ma anche di qualità. La plancia integra le inedite bocchette di aerazione e il touchscreen da 7” del nuovo sistema infotainment, che supporta Apple CarPlay e Android Auto oltre al navigatore satellitare. Ripeto, sembra di essere al volante di una grossa berlina o un SUV più che di un “commerciale”. E ne trovo conferma anche durante la guida. Il quattro cilindri da quasi 240 CV supporta molto bene il peso del Vito Tourer. La spinta non è forte, ma equilibrata, con il cambio che distribuisce correttamente i nove rapporti. Nel traffico è doveroso fare l’occhio alle misure, ma lo sterzo assicura la giusta precisione oltre a garantire un angolo di volta molto stretto per farmi fare una manovra in meno in parcheggio. Se non dovesse bastare, c’è anche la telecamera posteriore per sfruttare ogni centimetro disponibile fra un’auto e l’altra. Lato comfort, le sospensioni soffocano bene i colpi delle strade più rovinate e vi garantisco che a Roma ce ne sono tante… ma anche sotto il profilo della guida, assicurano una buona precisione lavorando di concerto con lo sterzo.

I SISTEMI DI ASSISTENZA 

Nuovo Mercedes Vito 2020: l'abitacolo ben rifinito e sulla plancia il touchscreen da 7''

VOTO PIÙ ALLA SICUREZZA Il nuovo Mercedes Vito ha numerosi assistenti alla guida di serie come la frenata automatica di emergenza Brake Assist, il DISTRONIC (cruise control attivo con limitatore di velocità integrato), il Crosswind Assist per contrastare le insidie del vento laterale e l’Attention Assist per monitorare il livello di stanchezza del conducente. Dispositivi che possono essere integrati con altri come il monitoraggio dell'angolo cieco, l'avviso di allontanamento e il mantenimento attivo della carreggiata. 

I PREZZI 

Nuovo Mercedes Vito 2020: il vano di carico della versione Furgone

TRE FASCE DI COSTO E SOLUZIONI ALTERNATIVE Vito Furgone e Vito Mixto sono venduti negli allestimenti Cargo e Pro, mentre per Vito Tourer si può scegliere fra Base, Pro e Select. I prezzi partono da 24.027 euro + Iva (per la versione Furgone), che salgono a 25.554 euro + Iva per il Mixto e a 27.057 euro + Iva per il Tourer. Poiché, solitamente, questo genere di veicoli non è acquistato in contanti, Mercedes ha previsto una serie di formule molto interessanti a partire dal leasing per il modello Furgone 114 CDI Long Pro, che non richiede anticipo e fissa la rata per 6 mesi a 30 euro + Iva, cifra che sale a 290 euro nei successivi 48 mesi con interessi contenuti.

Nuovo Mercedes Vito 2020: l'elettrico ha la batteria da 90 kWh

… E C’E ANCHE L’ELETTRICO Il nuovo van della Stella è disponibile anche in versione elettrica e-Vito con batterie da 90 kWh per oltre 420 km di autonomia. Il suo prezzo è di 44.754 euro + IVA, ma una formula molto interessante per guidarlo è il noleggio a lungo termine con 48 rate da 856 euro + Iva/80.000 km con anticipo zero. In questa proposta sono incluse anche l’aria condizionata e la colonnina di ricarica.


TAGS: mercedes mercedes vito nuovo mercedes vito mercedes vito 2020 mercedes vito tourer mercedes vito mixto mercedes vito furgone mercedes e-vito