Toyota Yaris Cross, prova, interni, prezzi, opinioni, recensione
Test drive

Al volante della Toyota Yaris Cross: il mini SUV sotto la lente


Avatar di Emanuele Colombo , il 31/12/21

7 mesi fa - Toyota Yaris Cross 1.5 Hybrid e-CVT Lounge: la prova su strada

Una settimana al volante della Toyota Yaris Cross 1.5 Hybrid e-CVT Lounge: pregi, difetti e problemi incontrati con il mini SUV

Nella nostra comparativa dei SUV compatti 2021 la Toyota Yaris Cross era l'ultima novità: l'auto da battere. Ma in quell'occasione non c'è stato lo spazio per passarla davvero ai raggi X, alla ricerca di ogni minimo dettaglio, difetto, sfumatura. Rimedio ora: dopo averla avuta in prova per una settimana ho scoperto che...

Toyota Yaris Cross, dettaglio della firma sui sottoporta Toyota Yaris Cross, dettaglio della firma sui sottoporta

LA QUALITÀ PERCEPITA

Plastiche leggere, ma di bell'aspetto: mi accoglie così la versione suvvizzata della Yaris, che ha proporzioni azzeccate e una linea che mi piace tanto. La costruzione è molto attenta ai chili di troppo e ciò va un po' a discapito della qualità percepita. Tamburellare sui pannelli porta nuoce all'auto-stima, intesa come stima dell'auto, anche se sulla qualità dei montaggi e sull'affidabilità nel tempo il nome Toyota è di per sé una garanzia. Ma diciamolo, chi è che passa il tempo a toccare parti dell'auto che non siano volante, leva del cambio e comandi vari? Qui il livello è al riparo da critiche. Alla fine mi siedo sempre volentieri sulla Yaris Cross, dove peraltro trovo sedili molto comodi e dall'aria curata. A dispetto della leggerezza dei pannelli, l'insonorizzazione è valida e il traffico circostante rimane chiuso fuori; e il colpo d'occhio è appagato dal rivestimento a effetto tessuto (foto sotto).

Toyota Yaris Cross, pannello porta: dettaglio della finitura a effetto tessuto Toyota Yaris Cross, pannello porta: dettaglio della finitura a effetto tessuto

MEGLIO VIA CAVO Mi piace meno l'infotainment, che dietro a una prima schermata molto semplice e intuitiva nasconde alcuni menu più articolati, che ad esempio mi richiederanno qualche minuto di esplorazione quando riconsegnerò l'auto e vorrò cancellare tutti i dati del mio smartphone e relativa rubrica. Anche le opzioni del computer di bordo, anche queste comandate dai tasti al volante, non sono sempre chiare e intuitive, e per i consumi in particolare il passaggio dalla media complessiva a quella del viaggio corrente non è immediato. La sincronizzazione tra l'auto e il mio smartphone Android Huawei P30 è stata ottimale via cavo, mentre via Bluetooth ho notato qualche interferenza con i comandi vocali del veicolo e non sono riuscito ad attivare Google Assistant tramite il pulsante dedicato sulla razza sinistra del volante: un caso isolato? Fatemi sapere la vostra esperienza! 

Toyota Yaris Cross 2021: il display dell'infotainment Toyota Yaris Cross 2021: il display dell'infotainment

CASA-UFFICIO: LA GUIDA IN CITTÀ

Difficile immaginare qualcosa di più piacevole della Yaris Cross quando si tratta di guidare nel commuting e nel traffico. Sono andato in giro per giorni in modalità ECO, che non si disattiva da sola allo spegnimento del veicolo, e nemmeno me ne accorgevo: non riduce l'efficacia del climatizzatore e non addormenta troppo la ripresa. Pronta e maneggevole, la Yaris Cross non mette mai in imbarazzo, con ingombri facili da valutare dal posto di guida e dimensioni contenute. I suoi 4,18 metri si gestiscono davvero bene, con l'aiuto di un volante leggero e scorrevole. La prontezza al pedale dell'acceleratore è un ingrediente fondamentale del piacere di guida, che beneficia anche della fluidità insuperabile del cambio e-CVT. L'unica pecca è la visuale nella ¾ posteriore, ostacolata dall'ampiezza del terzo montante.

Toyota Yaris Cross, il volante Toyota Yaris Cross, il volante

GIOIE E DOLORI DEL PARCHEGGIO No problem in parcheggio, con l'aiuto di sensori e retrocamera. Anche se quest'ultima ne è priva, non sento la mancanza delle linee guida dinamiche: quelle in sovraimpressione che si incurvano sul display mentre ruoto il volante, per farmi capire dove andrò a mettere la coda dell'auto. L'auto in prova ha poi la frenata automatica anche in retromarcia, che al primo intervento mi ha fatto sobbalzare sul sedile per il timore di aver toccato, ma poi ho scoperto che mi lascia congruo margine e mi salva il paraurti: promossa. Lasciata l'auto in parcheggio, non ho potuto che apprezzare i comodi comandi a sfioramento del sistema keyless alla radice delle maniglie delle portiere, con cui comando la chiusura delle serrature prima di allontanarmi dall'auto. Meno comoda la mancanza di luci di cortesia nella parte posteriore dell'abitacolo: eventuali passeggeri restano al buio e la sera tardi può diventare complicato verificare a colpo d'occhio che non sia rimasto nulla sul pavimento davanti ai sedili posteriori.

Toyota Yaris Cross, il tetto panoramico Toyota Yaris Cross, il tetto panoramico

GITE FUORI PORTA

La domenica mi concedo una gita fuori porta: destinazione Chiavari, per un pranzetto a base di pesce. Se nell'utilizzo da solo la Yaris Cross mi è sembrata un buon compromesso tra spazio interno e ingombri esterni, farci salire la moglie, la figlia e il cane cambia le mie prospettive. Del resto, l'urban crossover giapponese è lontano dai record di categoria, come vi ho raccontato in occasione della comparativa contro Fiat 500X, Ford Puma, Hyundai Kona, Renault Captur, Peugeot 2008 e Volkswagen T-Cross. Purtroppo l'evoluzione delle auto per far fronte a crash test sempre più severi penalizza l'abitabilità delle auto moderne, che si fanno sempre più grandi fuori perdendo centimetri dentro: sulla nuova Cross si sta più stretti che sulla Yaris standard di quindici anni fa, ma la cosa vale praticamente per tutte le auto moderne.

Toyota Yaris Cross, gli interni Toyota Yaris Cross, gli interni

VEDI ANCHE



MANTENITORE DI CORSIA MOLESTO Imbocco l'autostrada e piove. Tanto. Sull'asfalto si formano grandi pozzanghere laddove il fondo drenante lascia occasionalmente spazio a una pavimentazione meno sicura. Qui la Yaris Cross, con gomme Goodyear Efficient Grip Performance 2 in misura 215/50 su cerchi da 18 pollici, fila via sicura, senza accusare alcun acquaplaning. Ma alle volte ho l'errata sensazione che lo sgradevole fenomeno si verifichi: colpa dell'assistente al mantenimento di corsia, che non sono riuscito a spegnere del tutto. Spesso questo dispositivo in uscita di curva mi dà un colpetto di sterzo se mi avvicino alla linea di demarcazione, rendendo la guida meno fluida di quanto vorrei. Molto meglio sarebbe avere un comodo pulsante per spegnerlo al volo, che sulla Yaris non è previsto. Pasticciando nei menu posso ridurre il problema, ma non eliminarlo, e l'operazione richiede di guardare bene il quadro strumenti: meglio farla da fermi.

Toyota Yaris Cross, la ruota anteriore Toyota Yaris Cross, la ruota anteriore

LE PECULIARITÀ DELL'IBRIDO Una caratteristica a cui fare attenzione è che, contrariamente alle auto con motore tradizionale, i consumi sono molto più bassi in città che in autostrada e questo, sulle prime, può tradire le aspettative. Alla partenza, il computer di bordo calcolava oltre 360 km di autonomia, in base ai dati raccolti nel casa-ufficio. Ma a passo autostradale la Yaris beve decisamente di più, specie se si viaggia a passo molto allegro, e l'autonomia scende di parecchio anziché aumentare. Non si smentisce una certa rumorosità del sistema ibrido Toyota in salita, dove le note ruvide del motore a 3 cilindri arrivano chiare in abitacolo quando la trasmissione e-CVT lo fa lavorare al regime di massimo rendimento, che non è quello di massima silenziosità.

Toyota Yaris Cross, la leva della trasmissione e-CVT Toyota Yaris Cross, la leva della trasmissione e-CVT

LE PRESTAZIONI SOTTO LA LENTE In discesa basta fare poche centinaia di metri per ricaricare al 100% la batteria del sistema ibrido. A quel punto torna utile la modalità Brake del cambio, che accentua il freno motore termico senza aumentare il recupero di energia: in questo modo riduce l'affaticamento dei freni e delle batterie evitando quello che diventerebbe un accumulo eccessivo. Con 116 CV, lo 0-100 della Yaris Cross richiede 11,2” e 170 km/h è la velocità massima. L'effetto scooter tipico dell'ibrido Toyota negli anni si è ridotto tantissimo, ma un po' rimane e rende le riprese meno emozionanti. Bene i consumi, mai oltre i 5,5 l/100 km se il percorso non comprende solo l'autostrada: un dato non lontano dai 5 l/100 km dichiarati da Toyota nel ciclo WLTP misto e coerente con quanto osservato nella prova sul nostro MotorRing, dove la Yaris Cross aveva fatto registrare 4,6 l/100 km in città, 6,1 l/100 km in autostrada e 4,5 l/100 km nel misto.

Toyota Yaris Cross, il quadro strumenti Toyota Yaris Cross, il quadro strumenti

LA SPESA DOMENICALE

Nel weekend si va all'Ikea, con acquisto di cianfrusaglie varie, e poi al supermercato. La cover in gomma del piano di carico, facile da lavare, mi dà una mano contro lo sporco. Però devo toglierla se voglio sfruttare il furbo piano sdoppiato, ideato per permettermi di accedere al doppiofondo senza dover svuotare completamente il portabagagli. Altro aspetto non del tutto soddisfacente è l'operazione per reclinare i sedili posteriori e guadagnare la massima capacità di carico: le leve per sbloccarli, poste in cima agli schienali, sarebbero alla portata di un adulto di altezza media, ma la cappelliera legata al portellone fa da barriera, rendendomi difficile raggiungerle. C'è di buono che il vano è ampio e regolare: la capacità da 397 litri alla cappelliera o 460 al tetto, che arriva fino a 1.000 litri con i sedili reclinati, si sfrutta bene.

Toyota Yaris Cross, doppiofondo del bagagliaio Toyota Yaris Cross, doppiofondo del bagagliaio

GUIDA ALL'ACQUISTO: VERSIONI, DOTAZIONI, PREZZI

La gamma Yaris Cross, con la promozione in corso al momento di scrivere, attacca ai 23.150 euro dell'allestimento Active, che ha già di serie frenata automatica di emergenza con riconoscimento pedoni e segnaletica stradale, cruise control adattivo, avviso di superamento corsia, clima automatico, sensore pioggia e crepuscolare, infotainment da 8'' con collegamento via cavo allo smartphone e retrocamera di parcheggio: solo per citare le dotazioni principali. La Trend da 24.850 euro aggiunge la fanaleria full LED, strumentazione digitale da 7'' e infotainment con schermo touch da 9'' e collegamento senza fili per lo smartphone, oltre a navigatore e sistema keyless. La Lounge, oggetto della mia prova, è il gradino successivo, che per 26.550 euro mette sul piatto anche cerchi in lega da 18”, specchietti ripiegabili elettricamente, tetto panoramico, clima bizona, luci Ambient, interni in misto-pelle, divanetto posteriore abbattibile 40/20/40, sensori di parcheggio, sedili anteriori riscaldabili, retrovisore interno elettrocromatico e Wireless Charger per gli smartphone compatibili. L'Adventure, dal look più avventuroso alza l'asticella a 27.550 euro e la Premiere, top di gamma, si spinge a 29.850 euro, ma con la dote dei fari matrix LED, Head-Up Display, portellone robotizzato, impianto audio premium e assistenti alla guida più evoluti, per il monitoraggio dell'angolo cieco e la frenata automatica di emergenza posteriore.

Toyota Yaris Cross, dettaglio delle luci anteriori Toyota Yaris Cross, dettaglio delle luci anteriori

GIOCATE COI PACK! Attenzione, non mancano pacchetti aggiuntivi per migliorare la dotazione. La mia Yaris Cross adottta il Tech Pack da 1.500 euro, che aggiunge la frenata automatica nella manovra in retromarcia e il monitoraggio dell’angolo cieco, il sistema audio JBL e i fari matrix LED. Pari prezzo ha l'Urban Pack, con il sistema di telecamere di manovra a 360° e l'infotainment da 8'' in luogo dell'audio JBL a 8 altoparlanti. Una blanda trazione 4x4, con un motore elettrico da 5,3 CV e 52 Nm montato dietro, si può avere con un sovraprezzo di 2.500 euro su tutti i modelli tranne il livello base Active. Quale scegliere? La trazione integrale costa parecchio e riduce le dimensioni del bagagliaio azzerando il doppiofondo: aiuta nelle partenze in salita e rende l'auto più stabile sui fondi scivolosi, ma se non abitate in montagna è difficile che ne sentiate la mancanza. Quanto ad allestimenti, il Trend è già equipaggiato dell'essenziale e potrebbe essere la scelta migliore per chi bada al sodo. Il Lounge, però, offre il miglior compromesso tra costo e contenuti: perché è il primo che può essere equipaggiato con l'utile pack Tech, con cui il prezzo complessivo, nel momento in cui scrivo, raggiunge i 28.050 euro. Siamo circa 2.000 euro sotto al top di gamma, che pur mettendo sul piatto ancora di più in termini di tecnologia e design appare forse fin troppo, ma qui la scelta spetta a voi. 

LA SCHEDA TECNICA

Modello Toyota Yaris Cross 1.5 HV E-CVT Lounge
Motore 1,5 litri 3 cilindri benzina full hybrid
Potenza 116 CV
Coppia n.d.
Cambio Automatico E-CVT
Trazione Anteriore
Prestazioni 170 km/h; 0-100 km/h in 11,2”
Consumi dichiarati 4,4-5,0 litri/100 km
Misure 4,18 x 1,77 x 1,60 m
Bagagliaio 397/1.000 litri
Peso 1.175 kg a vuoto
Prezzo Da 26.550 euro

Pubblicato da Emanuele Colombo, 31/12/2021
Tags
Gallery
Listino Toyota Yaris Cross
Allestimento CV / Kw Prezzo
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Active 92 / 68 25.400 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Trend 92 / 68 27.600 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Lounge 92 / 68 29.300 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Trend AWD-i 92 / 68 30.100 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Adventure 92 / 68 30.300 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Lounge AWD-i 92 / 68 31.800 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Premiere 92 / 68 32.600 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Adventure AWD-i 92 / 68 32.800 €
Yaris Cross 1.5H 116 CV E-CVT Premiere AWD-i 92 / 68 35.100 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Toyota Yaris Cross visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Toyota Yaris Cross
Vedi anche
Logo MotorBox