Mini Cooper S Cabrio 2021: prova, prezzi, opinioni, foto
Test Drive

Mini Cooper S Cabrio: che portento quel 2 litri turbo! La prova


Avatar di Dario Paolo Botta , il 08/11/21

2 settimane fa - Mini Cooper S Cabrio 2021: la prova su strada di lunga durata

Al volante della piccola "open air" dallo stile inconfondibilmente british. Cos'è rimasto del go-kart feeling? La prova su strada

Chi l’ha detto che una cabrio è fatta solo per l’estate? Potrebbe sembrare una scelta azzardata, ma credetemi - quando le giornate afose sono un lontano ricordo e il clima autunnale incomincia a rendere le mattinate più fresche, non c’è nulla di meglio di una bella decappottabile! E in effetti, verso metà settembre non mi sono fatto sfuggire l’occasione di mettere le mani sulla nuova Mini Cooper S Cabrio 2021 (qui l'approfondimento sul restyling): un’inglesina tutto pepe dal carattere brillante e con il plus della super classica capote in tessuto apribile elettricamente. Ho trascorso con lei le ultime settimane del mese, gongolando fra i colli piacentini con il vento tra i capelli, assaporando a ogni curva l’indole da fun-car di questa grintosa compatta UK. Ma, bando alle ciance - non voglio perdere altro tempo - è ora di scoprire com’è fatta e come se la cava su strada!

IL LOOK CONVINCE

È la prima volta che provo una Mini Cabrio! Rispetto alla versione con il tetto rigido, le sue geometrie mi sembrano un po’ meno riuscite. La capote - su cui è riportata la gigantografia della Union Jack - termina nel posteriore in maniera quasi verticale con uno scalino molto evidente. Nel complesso però, questa Cooper S Cabrio ha guadagnato parecchio carattere: merito soprattutto della nuova griglia anteriore molto grande, e perché no, anche dell’inedita colorazione Zesty Yellow con stripes nere a contrasto. Una tinta giallo acido che magnetizza lo sguardo dei curiosi, che rimangono stregati anche dal doppio scarico centrale inglobato nel paraurti sul retro. A condire il tutto con un tocco di stile british ci pensano dettagli ricercati, come il motivo della bandiera del Regno Unito replicato sulla fanaleria posteriore, lo scudetto Mini Yours riportato al centro dei cerchi in lega da 18 pollici e le finiture in nero lucido sulla calandra, incluse nel pacchetto Piano Black Exterieur da 350 euro.

Mini Cooper S Cabrio: frontale Mini Cooper S Cabrio: frontale

BRITISH STYLE Gli interni mi colpiscono per la qualità dei materiali. L’abitacolo è rifinito con pelli e plastiche pregiate che soddisfano le mie aspettative e che mi danno l’impressione di essere finito in una sofisticata boutique londinese. A bordo il nero è la sfumatura dominante, che da quel tocco di eleganza richiesto a un’auto con questo pedigree. Una scelta che gratifica quando guido a cielo aperto, tuttavia una volta chiusa la capote (anch’essa con imperiale rigorosamente scuro), la luce che filtra in abitacolo si riduce notevolmente, azzerando il senso di ariosità che percepivo viaggiando con il tettuccio abbassato.

TECNOLOGIA DI LIVELLO

Mini recupera punti alla voce tecnologia, mettendo sul piatto un sistema infotainment davvero di prim’ordine. Il touchscreen da 8,7 pollici campeggia al centro della plancia ed è incastonato all’interno di una circonferenza con tanto di cornice luminosa. Navigare fra i menù mi risulta facile e non richiede sforzi cervellotici per passare da una voce all’altra. E poi, a dare il giusto ritmo alle serate in compagnia, ci pensa l’impianto HI-FI firmato Harman Kardon (un plus da 820 euro). Bene l’integrazione con il quadro strumenti digitale da 5,5 pollici, posizionato proprio sul piantone dello sterzo. Una volta regolato il sedile sulla mia altezza, però, la corona del volante nasconde la parte alta della strumentazione. Poco male, le indicazioni principali riesco comunque a visualizzarle direttamente dall’Head-Up Display.

Mini Cooper S Cabrio: interni Mini Cooper S Cabrio: interni

VEDI ANCHE



APPESANTITA Mini Cooper S Cabrio è lunga 3,88 metri, è larga 1,73 metri per un’altezza massima di 1,41 metri. Nulla di invariato rispetto alla versione 3 porte hatchback. Tuttavia, l’introduzione della capote ha determinato un aggravio di 100 kg rispetto alla Cooper S tradizionale (qui la nostra video comparativa cabrio EV). La massa a vuoto della Cabrio è passata infatti a 1.380 kg, contro i 1.280 della gemellina “chiusa”. Il sistema di apertura è completamente automatizzato, lo si comanda da un nottolino sopra il parabrezza o in alternativa dalla chiave in dotazione. Per “scappottare” la Cooper S Cabrio sono necessari circa 20 secondi. Il meccanismo è a due fasi: dapprima la tela scopre la zona del guidatore/passeggero e poi si ritrae completamente con un movimento piuttosto scenografico. Con il tettuccio abbassato però la visibilità posteriore viene compromessa e nelle manovre tocca affidarsi quasi esclusivamente agli specchi laterali e ai sensori di parcheggio. Ma il plus di questa Mini Cabrio sono, senza ombra di dubbio, i due posti aggiuntivi sul retro. Certo, se superate il metro e ottanta dovrete contorcervi un po’ per raggiungerli (soprattutto con la capote chiusa), ma ciò non preclude la possibilità di ospitare a bordo un paio di adulti o - in alternativa - una coppia di bambini.

Mini Cooper S Cabrio: l'apertura del tettuccio Mini Cooper S Cabrio: l'apertura del tettuccio

QUALCHE SACRIFICIO

La questione si complica se siete quel tipo di persone che viaggiano portandosi appresso l’intera casa. Con Mini Cabrio dovrete rivalutare le vostre aspettative, il vano posteriore infatti è davvero risicato, sono solo 160 i litri a disposizione nel bagagliaio, che diventano 215 con divanetto posteriore reclinato. In effetti, il meccanismo della capote ruba parecchio spazio utile. Se considerate che la Cooper S 3 porte ha un vano di carico che spazia da 211 a 731 litri, i conti sono presto fatti! Al netto di quello che vi ho appena detto, su questa Cooper S Cabrio sono comunque riuscito ad alloggiare il mio trolley da viaggio, depositando invece lo zaino del laptop sul sedile posteriore.

Mini Cooper S Cabrio: bagagliaio Mini Cooper S Cabrio: bagagliaio

MOTORE RUGGENTE

Venendo al lato squisitamente tecnico, questa Mini Cooper S Cabrio monta un 2.0 litri quattro cilindri in linea TwinPower Turbo. Un motore generoso e brillante in grado di erogare una potenza massima di 178 CV e 280 Nm di coppia. Il tutto viene gestito in maniera impeccabile da un cambio automatico doppia frizione sportivo a sette rapporti. Un connubio che consente all’inglesina di passare da 0 a 100 km/h in 7,8 secondi e di raggiungere una velocità di punta di 230 km/h (qui il video di Mini JCW GP). Di rilievo anche l’impianto frenante che si avvale di dischi freno autoventilanti, che garantiscono prestazioni ottimali, spazi d’arresto contenuti e resistono bene all’affaticamento.

Mini Cooper S Cabrio: motore Mini Cooper S Cabrio: motore

IMPRESSIONI DI GUIDA

Accendo il motore dal tasto sulla console e in attimo sono già rapito dal turbinio roboante che fuoriesce dai tubi di scarico. Una colonna sonora che mi accompagna in ogni istante e che infiamma il desiderio di lanciare questa Mini fra i tornanti. Ma non sono il solo e unico che nota la melodia di questo quattro cilindri turbo, il sound è così netto e definito che, attraversando il centro del mio piccolo borgo di provincia, mi è davvero impossibile passare inosservato. Anche gli ufficiali della Polizia Locale restano affascinati dal rombo di questa briosa hot-hatch d’oltremanica. Per provarla come si deve decido di spingermi verso Varzi, avventurandomi su quelle colline che in un susseguirsi di curve e tornanti si perdono a vista d'occhio fra mille vigneti, raggiungendo Piacenza. Ed è proprio qui che decido di dare libero sfogo alle potenzialità di questa Mini.

FUNAMBOLICA Seleziono il profilo di guida Sport, il più adatto ad affrontare senza remore i saliscendi irregolari dell’Oltrepò. Da subito il canto del motore si incupisce, il suono assume un tono baritonale e la risposta dell’acceleratore si fa più pronta. Riesco a entrare subito in confidenza con questa Mini, grazie ai sedili: che pur non essendo molto contenitivi offrono una sfumatura di regolazioni che mi permette di inquadrare il giusto feeling con l’auto. Il motore si conferma brillante ed energico, garantisce una notevole vitalità ai bassi come agli alti regimi. Il powertrain è sempre pronto a rispondere alle mie richieste, dispensando coppia in abbondanza sulle ruote davanti e facendo accelerare l’auto con notevole vitalità. Il cambio sportivo dialoga bene con il propulsore, in automatico non sbaglia un colpo e gli innesti sono sempre precisi, ma in moddalità sequenziale non è un campione di velocità. Ogni volta che entro in curva riesco ad apprezzare quella rigidità d’assetto che consente all’auto di sbrigare i tornanti senza scomporsi, danzando fra le curve con notevole agilità.

Mini Cooper S Cabrio: la prova Mini Cooper S Cabrio: la prova

DISPENSATRICE DI GIOIA Il Go-Kart Feeling c’è - questo è fuori di dubbio, mi diverto (e anche parecchio) - ma i chili di troppo rendono la Cabrio un po’ più impacciata rispetto alla gemella con il tetto di metallo. Lo sterzo è consistente, forse uno dei migliori di quelli che ho provato ultimamente, restituisce precisione e prontezza, lasciandomi percepire con discreta attendibilità ciò che scorre sotto le ruote. Inevitabile dunque che con queste premesse il comfort non sia fra le doti più spiccate di questa Cooper S Cabrio. Se passo con troppa irruenza su buche e tombini, qualche scossone di troppo lo avverto, ma è un dazio che sono disposto a pagare pur di ritrovarmi tra le mani un’auto del genere. Al termine della mia prova butto l’occhio ai consumi. Premesso che nelle due settimane del test non mi sono di certo risparmiato, questa Mini, dopotutto, non si è dimostrata eccessivamente assetata. Sono infatti 7,0 i litri di carburante ogni 100 km registrati dal computer di bordo nel ciclo misto. 

ADAS, VERSIONI E PREZZI

Sul fronte della sicurezza, su Mini Cooper S Cabrio 2021 sono di serie fin dall’allestimento base: la frenata automatica d’emergenza, il monitoraggio dell’angolo cieco, il regolatore di velocità e i sensori luci/pioggia. Su richiesta con il pacchetto Driving Assistant Plus da 2.050 euro si possono avere: i sensori di parcheggio anteriori e posteriori con funzione Park Assist, l’Active Cruise Control, la telecamera posteriore e il Driving Assistant con funzione lane departure warning. Mini Cooper S Cabrio è disponibile nelle versioni Classic, JCW e Yours. La prima attacca a 35.600 euro, la JCW vale 39.100 euro, mentre la top di gamma Yours ha un prezzo di 40.600 euro.

SCHEDA TECNICA MINI COOPER S CABRIO

Motore 2.0 TwinPower Turbo, 4 cilindri in linea
Potenza 178 CV @5.000 - 6.500 giri/min.
Coppia massima 280 Nm @1.350 - 3.750 giri/min.
Prestazioni Vel. Max. 230 km/h | 0-100 km/h in 7,8 secondi
Trazione Anteriore
Cambio Automatico doppia frizione 7 rapporti
Dimensioni 3,88  x 1,73 x 1,41 m
Passo 2,5 m
Posti 4
Massa a vuoto 1.380 kg
Bagagliaio  Da 160 a 215 litri
Consumi (misto WLTP) 6,2 - 6,7 l/100 km
Emissioni CO2 (WLTP) 141 - 153 g/km
Prezzo A partire da 35.600 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 08/11/2021
Tags
Gallery
Listino Mini Mini Cabrio
Allestimento CV / Kw Prezzo
Mini Cabrio One 102 / 75 25.600 €
Mini Cabrio Cooper 136 / 100 28.200 €
Mini Cabrio One Classic 102 / 75 28.600 €
Mini Cabrio Cooper Classic 136 / 100 31.200 €
Mini Cabrio One Sidewalk Edition 102 / 75 31.450 €
Mini Cabrio One JCW 102 / 75 31.600 €
Mini Cabrio Cooper S 178 / 131 32.600 €
Mini Cabrio Cooper Sidewalk Edition 136 / 100 34.050 €
Mini Cabrio Cooper JCW 136 / 100 34.200 €
Mini Cabrio One Yours 102 / 75 34.600 €
Mini Cabrio Cooper S Classic 178 / 131 35.600 €
Mini Cabrio Cooper Yours 136 / 100 37.200 €
Mini Cabrio Cooper S Sidewalk Edition 178 / 131 37.550 €
Mini Cabrio Cooper S JCW 178 / 131 39.100 €
Mini Cabrio Cooper S Yours 178 / 131 40.600 €
Mini Cabrio John Cooper Works 231 / 170 41.300 €
Mini Cabrio John Cooper Works 231 / 170 45.300 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Mini Mini Cabrio visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Mini Mini Cabrio
Vedi anche
Logo MotorBox