Pubblicato il 11/05/20

CORSAIOLA Svelata lo scorso autunno al Salone dell’auto di Los Angeles, Mini Cooper John Cooper Works GP è ormai pronta a dare l'assalto al Vecchio Continente. Già disponibile nei concessionari italiani in un numero limitato di esemplari, questa british hot hatch può vantare un giro al Nürburgring chiuso in poco meno di 8 minuti. Cerchiamo dunque di approforndire insieme dettagli estetici e caratteristiche tecniche della versione più grintosa e performante che sia mai uscita dagli stabilimenti di Oxford

Mini Cooper John Cooper Works GP: la 3 porte fatta per la pista

FATTA PER LA PISTA La piccola inglesina 3 porte si è sottoposta a una cura a base di steroidi, che ne ha profondamente alterato il design. All’anteriore oltre alla classica presa d’aria racing, debutta una griglia esagonale total black a nido d’ape, attraversata da listelli orizzontali e dal badge GP color Chili Red. Il logo della Casa è proposto in tinta scura opacizzata, in abbinamento alla colorazione della carrozzeria grigio metallizzato Racing Gray e al tettuccio a contrasto Melting Silver. Passaruota in carbonio, alti e affusolati, slanciano poi il corpo vettura verso il posteriore. Mini Cooper JCW GP monta cerchi in lega leggera a quattro razze da 18” con coprimozzo specifico GP. Sul tettuccio domina invece uno spoiler a doppia ala che aumenta il carico aerodinamico alle alte velocità. Nella parte inferiore, spiccano poi terminali di scarico sdoppiati in acciaio lucido, posti in posizione centrale e incastonati all’interno dell'estrattore. Interni minimal per ridurre ingombri e pesi aggiuntivi. Il divanetto posteriore scompare e lascia il posto a un roll-bar orizzontale, mentre sul cruscotto debutta una strumentazione interamente digitale da 5,5''.

PERFORMANTE A spingere il bolide Mini più potente di sempre, un portentoso 4 cilindri Twin Power Turbo 2 litri da 306 CV e 450 Nm di coppia. La trasmissione, abbinata a un differenziale autobloccante Torsen, è costituita da un cambio automatico 8 rapporti e si comanda dai paddle dietro il volante. Il rinomato “go-kart feeling” di nuova Mini Cooper John Cooper Works GP va ricercato in una messa a punto davvero meticolosa: la carreggiata è stata infatti allargata, mentre le sospensioni sono state ribassate di 10 mm - il tutto per garantire una dinamica di guida brillante votata alla massima agilità. Le prestazioni si confermano di alto livello: 0-100 km/h coperto in 5,2 secondi e velocità massima di 265 km/h. Mini Cooper John Cooper Works GP sarà realizzata in soli 3.000 esemplari, con prezzi a partire da 45.900 euro.


TAGS: mini Nuova Mini Cooper John Cooper Works GP Mini Cooper John Cooper Works performance