Kia Picanto X-Line: allestimenti, consumi e prezzi. La prova
Test Drive

Kia Picanto X-Line: quando le dimensioni (compatte) contano. La prova


Avatar di Dario Paolo Botta , il 19/12/21

7 mesi fa - 500 km al volante della citycar coreana. Le impressioni: pregi e difetti

500 chilometri al volante della piccola citycar coreana con motore 1.0 T-GDI benzina 100 CV. Pregi, difetti e impressioni di guida

Le citycar, ovvero la soluzione ideale per chi affronta una quotidianità fatta di traffico e ingorghi con fare spavaldo, sapendo di avere dalla propria parte un’auto compatta, agile ed estremamente comoda da parcheggiare. Gli italiani le apprezzano ancora moltissimo, come dimostrano i dati sulle immatricolazioni 2021, che le collocano sul gradino più basso del podio subito dietro a SUV e utilitarie. Nello specifico, la terza generazione di Kia Picanto - che ho provato in allestimento X-Line, la top di gamma - sa ancora dire la sua, nonostante siano passati ben 16 anni dal debutto del primissimo modello in Italia (qui il nostro approfondimento sulla novità della MY20). Una piccola guerriera che nel tempo si è dimostrata una vera e propria spina nel fianco per i mostri sacri del segmento A di casa Fiat. Con lei ho trascorso un paio di settimane barcamenandomi fra trasferte di lavoro, casa-ufficio e gite domenicali, e sapete cosa vi dico? Le dimensioni (ridotte) fanno ancora la differenza!

SGUARDO TAGLIENTE

L’occhio vuole la sua parte e Kia Picanto X-Line sa bene come irretire lo sguardo. A mio parere l’allestimento della prova è in assoluto il più azzeccato dell’intera gamma. Credetemi, i dettagli cromati danno alla Picanto quel tocco di personalità che le permette di distinguersi dalle altre ultracompatte, sfoggiando un vestitino davvero molto chic. Con quello sguardo aguzzo e le proporzioni ben definite, la X-Line mette sul piatto un’estetica decisamente originale lontana anni luce dalle forme arrotondate e un po’ goffe della progenitrice datata 2004 (qui le primissime foto spia della IV generazione). Il design ha fatto un bel passo in avanti, virando su linee tese e angoli vivi, scelte che nel complesso danno all’auto un aspetto più moderno e al passo coi tempi. Ciò che non mi convince sono però i finti tubi di scarico trapezoidali sul retro, una scelta forzata che stona un po’ con le linee dell’auto. Riconosco però che si tratta di un dettaglio stilistico ormai diffusissimo: dovrò mettermi l’anima in pace.

Kia Picanto X-Line: 3/4 anteriore Kia Picanto X-Line: 3/4 anteriore

TUTTO A PORTATA DI MANO

Interni semplici ma ben studiati, con la plastica rigida che inevitabilmente abbonda un po’ qui e là, ma che nel complesso non mi restituisce una sensazione cheap. A dirla tutta penso che i rivestimenti siano proprio ben curati, con il volante a tre razze bello sagomato e con cuciture raffinate che ne rivestono la corona. Su questa Picanto X-Line è tutto a portata di mano: i comandi del climatizzatore (automatico monozona) sono pratici e facili da raggiungere, così come i tasti al volante per il controllo della radio e dei sistemi di assistenza di guida. Questa X-Line è davvero completa di tutto e ha dalla sua una dotazione di prim’ordine. In posizione un po’ affossata sotto la console principale c’è il tappetino a induzione (opzionale) per ricaricare lo smartphone, in alternativa posso optare per la presa USB, che mi dà accesso ad Apple CarPlay e Android Auto (funzioni non così scontate su un’auto di questo segmento). Si gestisce tutto dal touchscreen principale a sbalzo da 8 pollici con sottomenù ben studiati e icone semplici da utilizzare. A ciò si aggiunge un quadro strumenti con indicatori analogici supportati da un piccolo LCD da 4,2 pollici centrale. Lo schermo riporta i dati di marcia, le indicazioni del navigatore, i valori dei consumi e si gestisce con i tasti al volante.

Kia Picanto X-Line: interni Kia Picanto X-Line: interni

GLI SPILUNGONI FATICANO

In generale Kia Picanto X-Line offre un’abitabilità più che coerente per le sue dimensioni. La coreana misura infatti 3,6 metri in lunghezza, ha un passo di 2,4 metri ed è larga 1,65 metri. 150 invece i centimetri in altezza. Personalmente, io che sono alto 1 metro e 87 centimetri fatico un po’ a sedermi al posto di guida e sono costretto a “calarmi” all’interno dell’abitacolo. Più critica la situazione se cerco di accomodarmi sul divanetto posteriore. In questo caso devo contorcermi per trovare la posizione ideale (ammetto però che in questo caso la mia stazza non aiuta). Nonostante l’auto sia omologata per 5 persone, sul retro il terzo passeggero dovrà inevitabilmente fare dei sacrifici. Discorso diverso se gli occupanti sono dei bambini: in questo caso i più piccoli riescono a sfruttare al meglio lo spazio concesso loro dalla Picanto. Il bagagliaio è nella norma, va da un minimo di 225 a un massimo di 1.010 litri con schienali reclinati. Vi confesso che sono riuscito a sistemarci una borsa da viaggio e il materiale per le riprese video senza particolari problemi. Direi che il merito va tutto alla forma regolare del vano: una volta ribassati i sedili infatti il piano di carico resta piatto e senza scalini, tuttavia la soglia rimane un tantino rialzata da terra. Detto questo, la capienza concede quanto necessario per poter affrontare in scioltezza un weekend in coppia, ammesso e non concesso che il necessario per il viaggio si limiti a due trolley.

Kia Picanto X-Line: il divanetto posteriore Kia Picanto X-Line: il divanetto posteriore

BENZINA 3 CILINDRI

Kia Picanto X-Line monta un 3 cilindri 1.0 T-GDI ISG turbo che sviluppa una potenza massima di 100 CV e 175 Nm di coppia. Un motore piccolo, ma bello frizzante che consente alla coreana di raggiungere i 100 orari in 10,3 secondi e di toccare una velocità di punta di 180 km/h. Abbinato al tre cilindri turbo un cambio manuale 5 marce, a listino però c’è pure la versione con trasmissione robotizzata 5 rapporti. La brillantezza della Picanto è merito anche di un peso decisamente contenuto, sono infatti 1.057 i kg in ordine di marcia dichiarati da Kia per la X-Line della prova. Se proprio devo andare alla ricerca del pelo nell’uovo, direi che non mi sarebbe dispiaciuto avere a disposizione un sistema ibrido leggero: magari un mild-hybrid 48V, una soluzione che mi avrebbe garantito l'accesso alle zone ad accesso limitato del centro di Milano (qui la nostra prova della full-electric Kia EV6). Ad ogni modo, se volete risparmiare qualcosa al distributore (cosa assai difficile di questi tempi), sappiate che il listino Picanto offre anche la motorizzazione 1.0 DPI ISG a GPL da 65 CV.

VEDI ANCHE



Kia Picanto X-Line: fra le colline dell'Oltrepò pavese Kia Picanto X-Line: fra le colline dell'Oltrepò pavese

IMPRESSIONI DI GUIDA

Premo il tasto d’avviamento e il tre cilindri prende vita. I rumori che trapelano in abitacolo sono ridotti e il 1.0 T-GDI - tutto sommato - si rivela abbastanza silenzioso. Gli unici momenti in cui percepisco un discreto borbottio provenire dal motore è quando oso un po’ di più con l’acceleratore e quando viaggio al limite in autostrada: per il resto l’insonorizzazione dell’auto è più che soddisfacente. Anche la posizione di guida mi convince, seppur sia costretto ad arretrare di parecchio il sedile, mi trovo a mio agio e riesco a entrare subito in confidenza con l’auto. La dote più spiccata di Picanto è senza ombra di dubbio la sua agilità. Una virtù figlia della brillantezza del suo piccolo tre cilindri e dello sterzo reattivo, calibrato alla perfezione per la guida in città. Nei vicoli stretti di Milano, Picanto se la cava egregiamente, bastano pochi movimenti del volante per parcheggiarla, manovre facilitate dalla retrocamera con linee dinamiche e dai sensori di parcheggio posteriori. Sulla X-Line sono di serie, ma credetemi, se vivete in città sono proprio indispensabili, anche perché la visuale dal lunotto posteriore non è eccezionale. Il cambio manuale invece non mi fa impazzire, la leva ha una corsa un po’ lunga e se siete di fretta dovrete mettere in conto qualche lieve impuntamento.

Kia Picanto X-Line: posteriore Kia Picanto X-Line: posteriore

MOTORE PIMPANTE Complessivamente la Picanto si guida bene è silenziosa a velocità da codice e riesce a neutralizzare le irregolarità del fondo milanese. Il comportamento di Picanto è molto prevedibile, l’auto difficilmente si scompone fra le curve, assicurandomi così un confort molto soddisfacente. Il 1.0 T-GDI ha un bel piglio, risponde con prontezza ai bassi e consente anche di divertirsi se si decide di alzare il ritmo. Un caratterino vivace, ideale per sgusciare con brio fra ingorghi e semafori, e che nell’uso quotidiano - tutto sommato - non si rivela neanche troppo assetato. Dopo aver percorso insieme circa 500 km (tanto extraurbano, un po’ di autostrada e poca città), il computer di bordo mi indica un consumo medio di 5,9 l/100: un valore in linea con i 5,5 l/100 km del combinato WLTP. In città i valori salgono fino a raggiungere i 6,9 l/100 km, mentre a 130 orari in autostrada l’istantaneo è di 5,1 l/100 km.

Kia Picanto X-Line: il bagagliaio con schienale reclinato Kia Picanto X-Line: il bagagliaio con schienale reclinato

VERSIONI, ADAS E PREZZI

Kia Picanto è offerta negli allestimenti Urban, Style, GT-Line e X-Line. Le motorizzazioni sono tutte a benzina con l’alternativa GPL disponibile per ognuna delle versioni citate. Sul fronte dei sistemi di assistenza alla guida la X-Line full-optional che ho provato dispone di: frenata automatica d’emergenza, mantenimento e avviso superamento corsia, riconoscimento limiti di velocità e rilevatore stanchezza del conducente. Kia Picanto Urban attacca il listino a 12.950 euro, mentre la top di gamma X-Line del test vale 17.650 euro, che diventano 18.200 per versione GPL.

Kia Picanto X-Line: il motore 1-0 T-GDI Kia Picanto X-Line: il motore 1-0 T-GDI

SCHEDA TECNICA KIA PICANTO X-LINE 1.0 T-GDI

Motore 1.0 T-GDI ISG, 3 cilindri turbo
Potenza 100 CV @4.500 - 6.000 giri/min.
Coppia massima 172 Nm @1.500 - 4.000 giri/min.
Prestazioni Vel. Max. 180 km/h | 0-100 km/h in 10,3 secondi
Trazione Anteriore
Cambio Manuale 6 marce
Dimensioni 3,6  x 1,62 x 1,5 m
Passo 2,4 m
Posti 5
Peso in ordine di marcia  1.057 kg
Bagagliaio  Da 225 a 1.10 litri
Consumi (misto WLTP) 5 - 5,5 l/100 km
Emissioni CO2 (WLTP) 114 - 124 g/km
Prezzo A partire da 17.650 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 19/12/2021
Tags
Gallery
Listino Kia Picanto
Allestimento CV / Kw Prezzo
Picanto 1.0 DPi 67 CV Urban 67 / 49 13.700 €
Picanto 1.0 DPi 67 CV AMT Urban 67 / 49 14.700 €
Picanto 1.0 DPi 67 CV Style 67 / 49 15.200 €
Picanto 1.0 Eco GPL Urban 65 / 48 15.300 €
Picanto 1.0 DPi 67 CV AMT Style 67 / 49 16.200 €
Picanto 1.0 Eco GPL AMT Urban 65 / 48 16.300 €
Picanto 1.0 Eco GPL Style 65 / 48 16.800 €
Picanto 1.0 DPi 67 CV X Line 67 / 49 16.950 €
Picanto 1.0 Eco GPL AMT Style 65 / 48 17.800 €
Picanto 1.0 DPi 67 CV AMT X Line 67 / 49 17.950 €
Picanto 1.0 Eco GPL X Line 65 / 48 18.550 €
Picanto 1.0 T-GDi X Line 100 / 74 19.200 €
Picanto 1.0 T-GDi GT Line 100 / 74 19.200 €
Picanto 1.0 Eco GPL AMT X Line 65 / 48 19.550 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Kia Picanto visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Kia Picanto
Vedi anche
Logo MotorBox