Autore:
Simone Dellisanti

SUV ITALIANO I SUV, per i più pignoli gli Sport Utility Vehicle, hanno conquistato il mercato automotive. Vuoi per le caratteristiche ibride tra un fuoristrada (altezza da terra, possibile trazione integrale, dimensioni maggiorate) e una berlina (comfort di guida, assenza di ridotte) vuoi per la grande disponibilità di modelli sul mercato, se ora non hai un SUV sei tagliato fuori. E Fiat poteva esimersi dal proporre ai patentati italiani il proprio SUV? Certo che no. Da tempo, ormai, il mercato ha accolto la Fiat 500 X che tutt'ora è in cima alle immatricolazioni UNRAE.

UN PO' PIU' GRANDE Proprio settimana scorsa ho avuto la possibilità di testare la versione aggiornata della Fiat 500 X con la new entry nella gamma dei motori a benzina, ossia il FireFly Turbo 1.3 da 150 CV abbinato al cambio automatico DCT a sei rapporti. Prima di mettermi alla guida però, ho perso un po' di tempo guardandola. E' una Fiat 500 'con i trampoli' e il fatto che sia un SUV a tutti gli effetti lo si capisce bene dall'esterno: la Fiat 500 X è larga 179 cm, alta 159 e lunga 426 cm, insomma ci sono tanti centimetri in più rispetto alla sorellina minore 500. Queste generose dimensioni vanno a vantaggio dell'abitabilità interna, sia per il guidatore che per i suoi ospiti e c'è spazio a sufficienza per testa e gambe, si sta comodi soprattutto sul divanetto posteriore. Inoltre, le ampie vetrature permettono a tutti gli occupanti di poter godere di una maggior luminosità all'interno dell'abitacolo che, di certo, male non fa.

NON PREVISTO Se state leggendo questa prova è probabile che vi interessi la Fiat 500 X soprattutto perché avete famiglia e vi interesserà sapere cosa e quanto potete caricare all'interno del bagagliaio. Purtroppo devo ammettere che se l'intenzione è quella stiparvi il guardaroba della moglie più bagagli annessi, avrete qualche problemino. Il bagagliaio è più piccolo di quello che mi sarei aspettato e vi permette di caricare 350 litri, il necessario per due trolley di medie dimensioni, in configurazione standard, quindi con il divanetto posteriore rialzato. Se  questo non vi basta e il guardaroba della vostra dolce consorte non ne vuole comunque sapere di entrare nella Fiat 500 X, non vi resta che abbassare i sedili posteriori e guadagnare uno spazio utile di circa 1.000 litri.

CURA PER I DETTAGLI Davvero belli gli interni, soprattutto quelli davanti al guidatore. La plancia è composta da materiali morbidi sia nella parte superiore che nella parte inferiore ma soprattutto rapisce gli occhi il cruscotto verniciato che integra il touch screen attraverso cui comandare il sistema di infotainment. Si percepisce un'ottima attenzione per i dettagli e la qualità costruttiva è davvero molto buona.

IN STRADA Ok, ora però è tempo di fare un giretto con la Fiat 500 X. Come detto sotto al cofano batte il motore a benzina FireFly Turbo 1.3 da 150 CV abbinato al cambio automatico DCT a sei rapporti. Se il motore è vivace e da il meglio di sé tra i 2000 e 5000 giri, con una buona spinta, potente e lineare il cambio non riesce proprio a convincermi. Il cambio automatico DCT sembra sempre un po' troppo confuso e poco puntale sia per scegliere la marcia sia per capire quando inserirla o quando scalarla con il risultato di viaggiare alle volte con un motore che allunga troppo o con una marcia sbagliata. Fortunatamente ci sono le palette al volante con cui è possibile 'istruire' e obbligare il cambio a immettere la marcia desiderata. Si il cambio è da rivedere. D'altro canto merita un plauso il set up. L'assetto è studiato per non togliere nulla al piacere di guida. Durante la mia prova ho guidato sia in città sia sulle strade extraurbane e ho apprezzato le sospensioni morbide e confortevoli che mi hanno fatto superare di slancio ogni buca o pavé di Milano, quasi senza accorgermene. Da segnalare che nelle ripartenze da zero e nella marcia a singhiozzo tipica della Metropoli, la 500 X è meno reattiva di quanto vorrei e c'è sempre un fastidioso turbo lag. Il parcheggio? Anche con le dimensioni generose della Fiat, parcheggiare è un gioco da ragazzi grazie ai sensori di parcheggio frontali e alla retrocamera.

UN VALIDO AIUTO Sono presenti sulla Fiat 500X numerosi sistemi di assistenza alla guida come il mantenimento automatico in corsia e il sistema che legge i cartelli stradali e li ripropone nel cruscotto, di serie sia per gli allestimenti Urban e Cross. La frenata automatica d’emergenza e il monitoraggio dell’angolo cieco sono presenti nel pacchetto Active Safety (€ 600) e non è disponibile per l'allestimento Urban.

CONSUMI Ora è il tempo di snocciolare qualche numero: la Fiat 500 X brucia lo 0-100 km/h in 9.1 secondi e raggiunge una velocità massima di poco meno di 200 km/h. Stai attento però, con la guida sportiva puoi arrivare a consumare anche 9 litri per 100 km, se hai il piede felpato invece, il tuo consumo si fermerà ai 6 litri per 100 km.

QUANTO MI COSTA? Il prezzo? Per portarsi a casa la Fiat 500 X in prova, nell'allestimento Cross che comprende nuovi paraurti anteriori e posteriori con i nuovi skid plates, la trazione 4x4 con Drive Mode Selector, volante con comandi audio integrati, cruise control con speed limiter, segnale di avvertimento del traffico e Lane Assist, l'assegno da staccare deve aver su scritto 22.750 euro.


TAGS: fiat 500 prova su strada fiat 500 x X