Autore:
Marco Rocca

L'ERA DEL DIGITALE Che la Skoda portasse la nuova Karoq al Salone di Francoforte 2017 lo sapevamo già. Quello che non abbiamo ancora avuto il piacere di vedere (dal vivo) è la nuova strumentazione digitale "Digital Cockpit", ormai marchio di fabbrica dell'intero Gruppo Volkswagen di cui la Casa Ceca fa parte.

QUATTRO MODALITA' E, in effetti, era solo questione di tempo. Dopo il Virtual Cockpit di Audi e l'Active Info Dispaly di Volkswagen ora è la prima volta anche per Skoda. Il Digital Cockpit della Skoda Karoq per chi ancora non lo sapesse è un cruscotto digitale configurabile da 10,25 pollici, e una risoluzione di 1.440 x 540 pixel. Quattro modalità: “Classica” con tachimetro e contagiri, “Digitale a schermo intero” dove tutto lo schermo viene interamente occupato dalla visualizzazione di una specifica funzione, per esempio la mappa di navigazione, “Profilo informazioni” che mette al centro del display l’informazione prioritaria scelta dal conducente, lasciando la libertà di collocare ai due lati e sopra altre informazioni utili al viaggio e “Ridotta” che al contrario, riduce all’essenziale le informazioni mostrate sul display e utilizza visualizzazioni semplificate per fornire le indicazioni necessarie durante il viaggio e la navigazione satellitare.

TUTTO PERSONALIZZABILE C'è da dire, però, che questi layout lasciano la libertà al conducente di scegliere quali informazioni siano mostrate e in quali dimensioni, affiancando alle classiche informazioni sui parametri di guida, i dati relativi al sistema audio, al telefono, ai sistemi di assistenza alla guida e allo stato del veicolo. 

ANCHE HOTSPOT Già che siamo in tema è bene tirare in ballo anche l'infotainment (con schermo da 9 pollici) che supporta Apple CarPlay, Android Auto e Mirrorlink e può offrire connessione LTE e Hotspot WiFi. 

 

 


TAGS: suv skoda karoq skoda francoforte 2017