Prova su strada
Volkswagen T-Roc: la prova del primo SUV compatto di VW

Volkswagen T-Roc: la prova
del primo SUV compatto di VW

Come è fatto, come va e tutto quello che c'è da sapere sul nuovo SUV Volkswagen T-Roc. Prova su strada, caratteristiche e prezzi

1 106 0
Autore:
Matteo Gallucci

FEBBRE DA SUV La Volkswagen T-Roc aveva tutti gli occhi puntati addosso all'ultimo Salone di Francoforte. Un'attesa quasi spasmodica da parte del grande pubblico ha fatto si che prima ancora di vederla nelle concessionarie italiane la prevendita dell'edizione speciale T-Roc 190 Edition si esaurisse in sole 100 ore.

TREND POSITIVO IN CRESCITA Se state pensando di cambiare auto avrete, quindi, già messo nel mirino un SUV o Crossover di ultimo grido. A conferma di questo ci sono statistiche e dati di mercato che vedono 1 vettura su 3 venduta in conformazione SUV. In USA la crescità è del 40% in Cina del 43% e nel Vecchio Continente del 27% ma i dati dei prossimi dieci anni sono ancora migliori per i B-SUV con un aumento previsto per questo tipo di auto a 10,6 milioni di esemplari venduti contro gli attuali 6,4.

POLO O GOLF? T-ROC! L'ambizione di T-Roc è quasi smodata. Vuole divenire la best seller di Volkswagen scalzando un mostro sacro come Golf. L'impresa sembrerebbe quanto meno ardua ma guai a sottovalutare il primo SUV compatto della Casa di Wolfsburg. Il segmento, lo abbiamo detto, è quello giusto e il design della vettura estremamente distintivo e personalizzabile. Le sembianze da fuoristrada sportivo con la silhouette e coda corta da coupé rendono la nuova T-Roc subito riconoscibile in questo ormai affollato segmento. Un segmento che vede in forte ritardo il brand tedesco, nonostante il know-how di Touareg con data 2002 e che vedrà nel breve termine il lancio di diversi prodotti come: T-Cross, un crossover su base Polo ancora più compatto, la nuova Touareg e il crossover elettrico I.D. CROZZ entro il 2020.

DIMENSIONI A dispetto delle sembianze è davvero compatta nelle dimensioni. La Volkswagen T-Roc misura in lunghezza 4 metri e 23 centimetri, è larga 1,819 metri e alta 1,543, ma è il passo di 2590 mm il dato che non ti aspetti. Le ruote agli angoli vettura regalano questo numero di riferimento per la categoria al piccolo SUV, che può contare su un bagagliaio da 445 a 1290 litri; ulteriore dato ai vertici di categoria. Infatti lo spazio interno non manca soprattutto per il conducente e passeggero all'anteriore mentre sul divano posteriore si sta comodi solo in due e lo spazio riservato per le gambe scarseggia. Il volume di carico è superiore rispetto alla diretta competitor Fiat 500 X, il SUV leader in Italia, a dispetto di una minore lunghezza e altezza vettura.

STILE DISTINTIVO Il design di Volkswagen T-Roc viene tracciato in parte dalla concept T-Prime (salone di Pechino 2016). Ha tratti molto decisi, che la rendono più dinamica rispetto alla Tiguan, e sbalzi corti. Con l'allestimento ADVANCED, può contare su fari a LED con luci sottili e su una firma luminosa molto riconoscibile. All'anteriore, le luci diurne e frecce sono riunite in un unico, caratteristico motivo circolare e hanno un alloggiamento a sé stante. La doppia griglia per mascherina e radiatore allargano il frontale donandole più presenza su strada. Le luci a Led al posteriore hanno un effetto tridimensionale che insieme a inserti cromati tracciano i confini del portellone, volendo, disponibile anche con apertura automatica.

BICOLORE DI SERIE Su questo genere di SUV va molto il bicolore, e la T-Roc non si tira indietro. E' una soluzione che, oltre a soddisfare la personalizzazione, ne dissimula l'altezza, complice il particolare taglio dei montanti posteriori. In Italia il bicolore sarà proposto di serie con la possibilità di avere 11 colorazioni per la carrozzeria e 4 per il tetto. Le personalizzazioni continuano con i cerchi in lega, di diverse forme e colori, come per gli inserti in plastica all'interno vettura per un totale di oltre 80 combinazioni.

GLI INTERNI Ci si siede a un'altezza di almeno 57 centimetri, per dominare dall'alto la strada anche se la posizione di guida è molto simile a quella di una berlina. Le plastiche sono ben allineate e il tocco di colore crea unaa percezione di buona qualità. Prevedibile, da parte di Volkswagen, così come l'attenzione alla tecnologia. La T-Roc si può avere infatti con l'Active Info Display, la strumentazione completamente digitale e configurabile con scermo da 11,7 pollici di serie per l'allestimento Advance mentre bisogna attingere alla lista optional se si vuole la ricarica wireless dello smartphone e l'impianto audio griffato Beats con amplificatore a 8 canali e 6 altoparlanti da 300 Watt. Lo schermo dell'infotainment, invece, è sempre da otto pollici touch screen.

DI SERIE Sono due gli allestimenti proposti in Italia: STYLE e ADVANCED. La T-Roc esce di serie con luci di coda a LED, infotainment con lettore CD e schermo da 8 pollici, compatibilità con Apple CarPlay, Android Auto e Mirrorlink, due prese USB, cerchi in lega da 17'' e vari dispositivi di assistenza alla guida: sensori di parcheggio, cruise control adattivo, riconoscimento della stanchezza, Front Assist con riconoscimento del pedone e frenata d'emergenza automatica e mantenitore di corsia.

PER CHI NON SI ACCONTENTA La T-Roc top di gamma ADVANCED aggiunge inserti cromati al look esterno, fari anteriori FULL LED, gruppi ottici posteriori a LED oscurati, clima automatico bi-zona, cerchi da 18'' e la strumentazione interamente digitale grazie all'Active Info Display da 11,7 pollici.

ANTERIORE E INTEGRALE Costruito sul pianale MQB, lo stesso della Golf, il nuovo baby-suv di Volkswagen è a trazione anteriore o 4x4 4Motion, che è una trazione integrale di tipo permanente gestita elettronicamente, con una frizione a lamelle incaricata di distribuire la coppia tra l'asse anteriore e posteriore. Se avete a cuore la dinamica, oltre alla scelta della trazione sono previsti anche il DCC (la regolazione adattiva dell'assetto) e lo sterzo progressivo.

MOTORI Sotto al cofano la prima scelta è un tre cilindri 1.0 litri turbobenzina da 115 cv e 200 Nm di coppia, solo manuale e abbinato alla trazione anteriore. Rimanendo tra i TSI, è possibile alzare il tiro con il nuovo 1.5 litri da 150 cv, abbinabile anche al DSG a 7 rapporti e alla trazione integrale 4Motion.

NIENTE IBRIDO O METANO Sappiamo già, però, che sarà il diesel ad attrarre di più nel nostro mercato italiano, e qui, per il momento, c'è un'unica scelta. Durante la fase di lancio il padrone di casa è il 2.0 TDI da 150 cavalli disponibile con cambio manuale o automatico DSG a 7 rapporti e con la trazione integrale. Niente versione ibrida o metano all'orizzonte; nonostante il successo di Golf, Up e la versione di nuova Polo preveda quest'ultima soluzione a listino. Solo nel 2018 arriveranno le motorizzazioni 1.6 TDI da 115 cv e la più potente 2.0 TDI da 190 cavalli con DSG 7 rapporti e trazione integrale 4Motion.

PREZZI I prezzi della nuova Volkswagen T-Roc vanno dai 22.850 euro per la versione entry level STYLE con motorizzazione 1.0 TSI 115 cv e cambio manuale fino ad arrivare a 34.400 euro per il top di gamma 2.0 TDI da 150 cv 4MOTION con DSG in allestimento ADVANCED. Per l'Europa è costruita a Sétubal, in Portogallo e sarà commercializzata in Italia a partire da gennaio 2018 (ordinabile da novembre).

DOSSI NON VI TEMO Guidare a ruote alte è particolarmente soddisfacente quando incontriamo lungo la strada dossi, buche o imperfezioni del manto stradale. A Lisbona tutto questo non manca, anzi, le sospensioni della nostra Volkswagen T-Roc vengono sollecitate a tal punto che il tradizionale pavé milanese risulta essere un massaggio rilassante in confronto. Affrontando queste avversità notiamo subito la vocazione tutta dedita al comfort di questa nuova B-SUV che rimane, però, sempre stabile quando andiamo ad affrontare una curva in "maniera allegra" grazie allo sterzo preciso e sensibile. Si guida come una berlina ma la conformazione da SUV ci regala una sensazione di sicurezza maggiore, abbiamo tutta la strada ben visibile e sempre sotto controllo.

SPAZIO INTERNO La seduta alta è comoda e facilmente regolabile per conducente e passaggero seduto in zona anteriore. I più alti di statura potrebbero avere problemi con il tunnel centrale urtabile con il ginocchio e con lo spazio riservato alle gambe dei passeggeri seduti sul divanetto posteriore. In compenso non litigherete mai con la vostra consorte perché la capienza del bagagliaio è una delle migliori della categoria con 445 litri. Le plastiche del cruscotto sono assemblate al millimetro e in colorazione bicolore risultano essere molto piacevoli alla vista; un tocco nuovo per Volkswagen. Qualche rumorino di troppo viene avvertito all'interno dell'abitacolo. I principali colpevoli sono: il fruscio aerodinamico proveniente dalla zona degli specchietti retrovisori e il rumore da rotolamento degli pneumatici con l'attenuante dell'asfalto assai imperfetto trovato nella location della prova.

ASPETTANDO IL 1.6 TDI Quale motorizzazione scegliere per la nuova Volkswagen T-Roc? Abbiamo potuto testare le doti del 2 litri turbodiesel capace di erogare 150 cv. Un motore davvero elastico, ha un'ottima spinta ai bassi fino a 3.500 giri/minuto. Permette di togliersi qualche soddisfazione nei tratti misti dinamici senza strafare con il cambio. Eh si, DSG a 7 rapporti è una garanzia e lo conosciamo bene ma i piccoli paddle al volante invogliano l'utilizzo sportivo della piccola e leggera T-Roc. Non è difficile percorrere i 20km/litro prestando accortezza sul pedale del gas nonostante la trazione integrale prevista per tutti i 2.0 TDI sia con cambio automatico che manuale. Il motore perfetto per il mercato italiano sarà inevitabilmente il 1.6 TDI da 115 cv disponibile, però, solo con il cambio manuale. Nel 2018 con il 1.6 TDI arriverà anche la versione più potente del 2.0 TDI portato a 190 cv con trazione integrale 4Motion e cambio automatico. Successivamente verrà proposto il 2.0 diesel da 150 cv senza trazione integrale.

TANTO DI SERIE La scelta del listino T-Roc è semplice grazie ai soli due allestimenti disponibili STYLE e ADVANCED. L'allestimento "base" STYLE offre già molto al cliente in termini di dotazioni e sicurezza: cerchi in lega da 17'', fari a LED posteriori, fari fendinebbia, Radio Composition Media da 8'', App-Connect, Front Assist con frenata d'emergenza e riconoscimento pedoni, rilevatore di stanchezza del conducente Fatigue Detection, Lane Assist, Cruise control adattivo, sensori di parcheggio anteriori e posteriori Park Pilot, sensore pioggia per i tergicristallo, climatizzatore manuale Climatic, Specchietti retrovisori regolabili e riscaldabili elettronicamente e volante multifunzione rivestito in pelle. Se tutto questo non vi bastasse il livello top di gamma, ADVANCED, aggiunge: i cerchi in lega da 18'', gruppi ottici oscurati a LED posteriori, fari anteriori FULL LED, modanature cormate laterali, climatizzatore bi-zona automatico e il cruscotto digitale da 11,7'' Active Info Display.

 

 

 

 

 

 

 

 


TAGS: volkswagen suv test drive prova su strada volkswagen t-roc vw t-roc

Novità auto
Volkswagen Tiguan Allspace prova

Sul mercato da novembre, parte da 39.500

1 21 0
Back To Top