Autore:
Massimo Grassi

CAMBIO DIREZIONE Suv, sempre suv, fortissimamente suv: il mantra del mercato auto è questo. Tutti vogliono auto a guida alta, spaziose e in grado di affrontare strade sterrate. Auto come la nuova Peugeot 3008 che con la nuova generazione cambia corpo e anima smettendo i panni da monovolume, indossando quelli da suv. Una svolta che rende la nuova arrivata del Leone più aggressiva ed elegante, con tanta tecnologia e spazio per 5 persone e relativi bagagli.

FACCIA A FACCIA Il frontale della nuova Peugeot 3008 è elaborato ma non barocco e dona alla suv francese una presenza su strada importante e aggressiva. La parte che più colpisce però è il lato B, il disegno delle luci che sembra uno squarcio lasciato dalla zampata di un leone. Anche qui il disegno è massiccio ma non pesante, grazie anche allo stacco cromatico tra la parte bassa e i montanti, che fa quasi sembrare che il tetto galleggi sul resto della carrozzeria.

FASI DELL’EVOLUZIONE Quando si entra nella Peugeot 3008 sembra quasi di stare a bordo di una concept. Si viene accolti dal monitor da TFT a colori da 12,3” della strumentazione 100% digitale, messo in posizione rialzata, e dal volante dal diametro ridotto e la corona tagliata sia sopra sia sotto. È l’evoluzione dell’iCockpit e può fare la felicità sia dei turbo geek come me, sia di chi ama un’impostazione di guida più sportiva. Al centro della plancia ecco il monitor multi touch da 8" per gestire il ricco sistema di infotainment. Al di sotto ci sono i cosiddetti toggle switches, ovvero pulsanti fisici il cui disegno ricorda quello dei tasti di un pianoforte, per richiamare le differenti funzioni del sistema. È tutto a portata di dita. Peccato solo che manchino i comandi per il sistema di climatizzazione. Per gestirlo infatti bisogna agire sul monitor touch, una scelta che a mio modo di vedere penalizza l’esperienza utente e rischia di distrarre dalla guida più del dovuto.

SODDISFA I SENSI Se il design riempie gli occhi, la qualità di materiali e assemblaggi appaga il tatto. È difficile trovare imperfezioni nell’abitacolo della 3008: giusto piccoli particolari che sfuggono alla vista (il pozzetto porta oggetti del bracciolo anteriore, ad esempio) non sono ineccepibili. Per il resto ci sono plastiche soft touch davvero ben fatte e gli scricchiolii sono ridotti a zero.

AVANTI, C’È SPAZIO Davanti si sta comodi e anche i 3 passeggeri accomodati sul divanetto posteriore non si possono lamentare. La seduta è piatta e il tunnel centrale non dà fastidio ai piedi di chi siede in mezzo. Forse la larghezza non è al top, ma viaggiare in 5 non è un’impresa da contorsionisti. Se poi si hanno bagagli al seguito c’è un vano di carico che misura tra i 590 e i 1670 litri, al top della categoria. Il disegno è regolare e si riesce così a sfruttarne fino all’ultimo centimetro.

ANDARE OVUNQUE Al centro della prova c’è il 2.0 TDI da 150 cv e 370 Nm di coppia abbinato al cambio manuale 6 marce e alla trazione anteriore. Vi piacerebbe avere la trazione integrale? Niente da fare: la Peugeot 3008 è disponibile unicamente con 2 ruote motrici, ma non per questo rinuncia alle scampagnate su terreni non ottimali. Come? Semplice: c’è l’Active Grip Control, un sistema che grazie a 5 differenti tarature dell’ESP permette di affrontare con nonchalance ogni tipo di terreno.

ALTI CON BRIO Il 2.0 spinge bene e lo fa in silenzio, col piglio giusto e quel brio che rende piacevole e scattante la guida. Sembra quasi di stare su una sportiva, sensazione portata anche dall’assetto davvero giusto, che mai ci dà la sensazione che l’auto si appoggi in curva, e uno sterzo diretto e che restituisce un ottimo feeling. Ma wow. Se poi bisogna far manovra in spazi angusti si rimane impressionati dall’angolo di sterzo. Altro wow. Curva dopo curva la Peugeot 3008 convince sempre di più e scomporla è praticamente impossibile. Piacevole anche il cambio, preciso e con innesti non eccessivamente lunghi. Se invece si è in autostrada e il piede destro inizia a lamentarsi ci si può affidare al Cruise Contro Adattivo, uno dei numerosi sistemi di assistenza alla guida presenti sulla nuova 3008.

 


TAGS: peugeot suv peugeot 3008 test drive Peugeot 3008 vs Hyundai Tucson vs Volkswagen Tiguan