Logo MotorBox
Test drive

Volkswagen Tiguan 2.0 Tdi DSG 4Motion: prova su strada


Avatar di Emanuele Colombo , il 13/02/17

5 anni fa - Più slanciata e accogliente, la nuova Volkswagen Tiguan diesel è un'ottima compagna di viaggio e consuma poco, nonostante il 4x4

Più slanciata e accogliente, la nuova Volkswagen Tiguan diesel è un'ottima compagna di viaggio e consuma poco, nonostante il 4x4

Benvenuto nello Speciale PEUGEOT 3008 VS HYUNDAI TUCSON VS VOLKSWAGEN TIGUAN, composto da 3 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario PEUGEOT 3008 VS HYUNDAI TUCSON VS VOLKSWAGEN TIGUAN qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

BASTA POCO Più fresca e dinamica che in passato, lo capisci subito che la Volkswagen Tiguan è nuova, anche se il design non appare del tutto stravolto rispetto al modello precedente. Merito degli spigoli tesi che donano slancio alle fiancate e al frontale. Che è disponibile in due diverse configurazioni: rialzato dal kit off-road, come nell'auto che sto per provare, oppure più vicino al suolo per migliorare l'aerodinamica nell'uso stradale.

OCCHIO ALLA BILANCIA! Al momento di salire a bordo il peso della portiera mi fa capire che la Tiguan è fatta con un occhio di riguardo alla bilancia, a vantaggio dei consumi: 35 sono i chili in meno del vecchio modello, di cui 12 risparmiati solo tramite la nuova carrozzeria. Una volta entrato vedi subito che sei su una Volkswagen, ogni comando ha movimenti precisissimi: scorrevoli ma senza giochi. La plancia ha un disegno pulito e rigoroso e il clima si regola su tre zone.

IL PELO NELL'UOVO Nonostante l'allestimento ricco, va detto, qualche dettaglio mi piace poco: per esempio il tessuto che riveste le portiere e i fianchi del sedile è meno prezioso di quanto mi aspetti (l'auto in prova sfiora i 50 mila euro), e la rifilatura della moquette attorno alle bocchette di aereazione sul pavimento non è perfetta.

OTTIMA PER CINQUE Ottima invece l'abitabilità, che si avvantaggia del passo cresciuto di 8 cm rispetto alla vecchia Tiguan. Il tunnel della trasmissione, poi, è meno ingombrante della norma, così anche il quinto passeggero non se la passa male: anche se i tavolinetti in stile aereo, con portabicchiere estraibile, sono solo per i due posti laterali.

SPAZIO MODULARE Il bagagliaio è da 520 litri e la soglia livellata con il piano di carico mi rende comodo mettere e togliere le valigie. Il divanetto frazionato, poi, scorrere di ben 18 centimetri e ha schienali regolabili, per farmi guadagnare fino a 95 litri senza rinunciare ai passeggeri. Non basta ancora? Giù gli schienali, si arriva a 1.655 litri.

VEDI ANCHE


ESPERIENZA DIGITALE L'infotainment? Con il quadro strumenti digitale Active Info Display da 12,3”, ha una marcia in più, soprattutto quando uso il navigatore. Inoltre tramite l'App Connect è compatibile con Apple Car Play, Android Auto e Mirror Link. I pulsanti di comando sul volante, però, sono tanti da imparare e i comandi vocali non sempre mi capiscono al volo.

BALIA ELETTRONICA Una volta in movimento, il volante piccolo e lo sterzo sensibile mi danno subito un feeling quasi sportivo. Buono il comfort, soprattutto per l'abitacolo silenzioso. E se mi distraggo, riconoscimento pedone, frenata automatica e mantenimento di corsia sono di serie. A richiesta, c'è pure la funzione Emergency Assist che gestisce la fermata di emergenza, se al conducente viene in malore: per fortuna non ho avuto occasione di provarlo.

SOFFRE IL SINGHIOZZO La prima parte della mia prova si svolge in autostrada e su questo terreno la nuova Tiguan si dimostra un'ottima compagna di viaggio. Imboccata la tangenziale di Milano nell'ora di punta, però, scopro che nella marcia a singhiozzo la Tiguan è meno reattiva di quanto vorrei. Qualsiasi sia la modalità di guida impostata, il cambio automatico DSG brilla per fluidità nei passaggi di marcia, ma non tanto nella prontezza a scalare quando serve e il motore ha un certo turbo lag.

QUASI ASTEMIO Niente male, per un SUV a trazione integrale, il consumo medio: dalla Volkswagen di Verona al centro di Milano ho registrato 6,8 litri per 100 chilometri in cui è conteggiato anche l'ingorgo megagalattico in tangenziale di cui sopra. Difficile chiedere di più a un'auto a trazione integrale di queste dimensioni.


Pubblicato da Emanuele Colombo, 13/02/2017
Gallery
Listino Volkswagen Tiguan
Allestimento CV / Kw Prezzo
Tiguan 1.5 TSI ACT 130 CV Life 131 / 96 34.400 €
Tiguan 1.5 TSI ACT 150 CV Life 150 / 110 36.150 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 122 CV Life 122 / 90 36.500 €
Tiguan 1.5 TSI ACT 150 CV Life DSG 150 / 110 38.150 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 150 CV Life DSG 150 / 110 40.250 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 150 CV Life DSG 4Motion 150 / 110 43.100 €
Tiguan 1.5 TSI ACT 150 CV Elegance DSG 150 / 110 43.400 €
Tiguan 1.5 TSI ACT 150 CV R-Line DSG 150 / 110 44.100 €
Tiguan 1.4 TSI eHybrid 245 CV Life DSG 150 / 110 45.100 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 150 CV Elegance DSG 150 / 110 45.500 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 150 CV R-Line DSG 150 / 110 46.200 €
Tiguan 2.0 TSI 190 CV Elegance DSG 4Motion 190 / 140 47.300 €
Tiguan 2.0 TSI 190 CV R-Line DSG 4Motion 190 / 140 48.000 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 150 CV Elegance DSG 4Motion 150 / 110 48.000 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 150 CV R-Line DSG 4Motion 150 / 110 48.700 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 200 CV Elegance DSG 4Motion 200 / 147 49.700 €
Tiguan 1.4 TSI eHybrid 245 CV Elegance DSG 150 / 110 50.300 €
Tiguan 2.0 TDI SCR 200 CV R-Line DSG 4Motion 200 / 147 50.400 €
Tiguan 1.4 TSI eHybrid 245 CV R-Line DSG 150 / 110 51.000 €
Tiguan 2.0 TSI R 320 CV DSG 4Motion 320 / 235 63.150 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Volkswagen Tiguan visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Volkswagen Tiguan
Peugeot 3008 vs Hyundai Tucson vs Volkswagen Tiguan