NEW ENTRY Dopo Lamborghini, Bentley e Rolls anche Aston Martin non resiste al fascino delle ruote alte. Proprio oggi tocco con mano la nuova Aston Martin DBX, il primo SUV della Casa inglese dopo 106 anni di storia. Gioia o dolori? Vediamolo assieme.

VOGLIA DI SUPERSUV È la prima volta che appare in Italia, ma la sua presentazione ufficiale è avvenuta il 20 novembre a Pechino. Se il mercato cinese sarà quello giusto per fare i grandi numeri, anche il Vecchio Continente ha dimostrato di avere tanta voglia di SUV. La DBX risponde alle esigenze di chi vuole guidare a ruote alte, unendo prestazioni da supersportiva a qualità premium e spazio da limousine.

DESIGN ASTON Se siete fan della Casa di Gaydon non avrete nessuna difficoltà a riconoscere la nuova DBX perché ha tutti gli stilemi tipici di una vera Aston Martin. Non può mancare la tipica griglia DB, la più grande mai montata su una Aston Martin, i fari ovali allungati mentre sono una new-entry le luci diurne a LED rettangolari che integrano gli indicatori di direzione. Il cofano è molto simile a quello della Aston Martin DBS Superleggera con due scanalature a freccia verso il logo del Costruttore, la linea di cintura è alta, i cerchi sono in lega con disegno dedicato da ben 22 polliciAl laterale sono presenti delle feritoie per raffreddare i freni anteriori da 41 cm e migliorare l’aerodinamica dell’auto. 

Aston Martin DBX design

IL LATO B Il tetto piatto finisce con un grande spoiler che filtra l’aria verso il lunotto, mantenendolo sempre pulito. Spoiler ducktail in coda simile a quello della Aston Martin Vantage con un motivo a onda per i sottili fari a LED al posteriore. Il paraurti posteriore integra nella parte bassa un diffusore sportivo che annega agli estremi i grandi terminali di scarico veri avvolti nel carbonio.

INTERNI LUXURY All’interno della DBX è un connubio tra il mondo handmade e luxury. Di fronte al conducente si trova il volante a tre razze rivestito in pelle che nasconde i grandi paddles in alluminio. Il cruscotto è digitale, da 12,3 pollici, affiancato da uno schermo da 10,25” per il sistema di infotainment, con supporto nativo per Apple CarPlay. Di serie anche la telecamera a 360° e l’illuminazione interna in 64 colori diversi. Sul grande tunnel centrale si trova un controller che permette di controllare le funzioni di bordo e numerosi pulsanti per variare la dinamica della vettura. 14 le casse dell’impianto stereo, 4 le porte USB.

Aston Martin DBX interni

ANCHE SPAZIOSA I lussuosi pellami dominano l’intero abitacolo (compresi i sedili sportivi con poggiatesta integrato e logo DBX stampato), illuminato a giorno dal grande tetto panoramico di serie e impreziosito da inserti in legno e metallo o, in alternativa, in fibra di carbonio. Spazio anche per i bagagli, con una capacità del baule di 632 litri (più altri 62 litri nel sottofondo), e divano posteriore ribaltabile in percentuali 40:20:40.

CUORE AMG Sotto il cofano della nuova Aston Martin DBX trovo il V8 da 4.0 litri biturbo di derivazione Mercedes-AMG. Debitamente rivisto per sposare il carattere della nuova DBX, eroga 550 cv di potenza massima e 700 Nm di coppia. Mantiene invece inalterato il sound tipicamente Aston Martin, che scaturisce dall’impianto di scarico attivo, capace di alternare educati borbottii a urla sguaiate. Nonostante i 291 km/h di velocità massima e i 4,5″ per scattare da 0 a 100 km/h, il V8 è capace di ragionare con lucidità, disattivando i cilindri di cui non è richiesto l’apporto per una ottimale efficienza in termini di consumi. A gestire tanta potenza ci pensa il cambio automatico a convertitore di coppia a nove rapporti, che lavora in abbinata alla trasmissione integrale.

Aston Martin DBX frontale

LEGGERA E CONFORTEVOLE Grazie alla sua struttura in alluminio la Aston Martin DBX pesa “solo” 2.245 kg, ed è equipaggiata con triple sospensioni adattive ad aria, con sistema antirollio a 48V e ammortizzatori elettronici. Il sistema permette di alzare l’altezza di 45 mm o di abbassarla di 50 mm, in base alle condizioni del terreno. Una struttura leggera e rigida, che promette performance dinamiche da prima della classe.

USCITA E PREZZO Il prezzo rende più che esclusivo il primo SUV di Aston Martin con un listino che parte da 198.000 euro. Le prime consegne per il mercato italiano sono fissate per maggio 2020.


TAGS: aston martin aston martin dbx video aston martin dbx