IL PRIMO SUV NON SI SCORDA MAI Ci sono voluti 106 anni, ma alla fine anche Aston Martin ha ceduto al richiamo delle SUV di lusso. Dopo le anticipazioni di qualche giorno fa ci eravamo dati appuntamento al 20 novembre per la presentazione a Pechino in Cina, e così è stato. La nuova Aston Martin DBX, il primo SUV della casa inglese, è stato finalmente presentato al pubblico, con un sacco di immagini e video a corredo: non perdetevi la ricca gallery a fondo pagina!

INCONFONDIBILMENTE ASTON MARTIN Esteticamente, la DBX è indubbiamente una Aston Martin, con i suoi inconfondibili marchi di fabbrica. All’anteriore troviamo le luci ovali e l’ampia griglia; ai lati, luci diurne rettangolari con prese d’aria che raffreddano i potenti freni autoventilati da 41 cm. La filante linea si chiude al posteriore con le luci posteriori a LED che inseguono la forma del pronunciato spoiler. Grintose le prese d’aria sul cofano, così come quelle nelle fiancate, poste dietro le ruote anteriori, per favorire il raffreddamento dei freni. Ampia la sezione di plastica nera del paraurti posteriore, dove spiccano i due grossi terminali di scarico.

Inconfondibilmente Aston Martin la DBX

MOTORE Cominciamo con quello che si cela sotto il cofano, e che non deluderà di certo gli appassionati delle vetture prodotte a Gayton: il motore della DBX è lo stesso 4.0 V8 di DB11 e Vantage, curato da AMG con 549 CV di potenza e 700 Nm di coppia, capace di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e una velocità massima di 291 km/h. Il V8 ha un meccanismo di disattivazione selettiva dei cilindri per risparmiare un po' sugli (elevati) consumi. In abbinata, un cambio automatico a nove rapporti attaccato alle quattro ruote motrici con differenziali attivi, uno centrale e uno posteriore a slittamento limitato, che si occupa di gestire la coppia tra le ruote. Le emissioni (con ciclo WLTP) sono di 269 g/km, mentre il consumo medio dovrebbe aggirarsi intorno ai 7 km/l.

LEGGERA E CONFORTEVOLE Grazie alla sua struttura in alluminio la Aston Martin DBX pesa “solo” 2.245 kg, ed è equipaggiata con triple sospensioni adattive ad aria, con sistema antirollio a 48V e ammortizzatori elettronici. Il sistema permette di alzare l’altezza di 45 mm o di abbassarla di 50 mm, in base alle condizioni del terreno.

LUSSO A 360° Gli interni sono lussuosi ed eleganti, in perfetta tradizione Aston Martin: di fronte al conducente si trova il volante a tre razze rivestito in pelle con palette del cambio. Il cruscotto è digitale, da 12,3 pollici, affiancato da uno schermo da 10,25” per il sistema di infotainment, con supporto nativo per Apple CarPlay. Di serie anche la telecamera a 360° e l’illuminazione interna in 64 colori diversi. Sul grande tunnel centrale si trova un controller che permette di controllare le funzioni di bordo e numerosi pulsanti per variare la dinamica della vettura. 14 le casse dell’impianto stereo, 4 le porte USB.

Gli interni di Aston Martin DBX

ANCHE SPAZIOSA I lussuosi pellami dominano l’intero abitacolo (compresi i sedili sportivi con poggiatesta integrato e il logo DBX), illuminato a giorno dal tetto panoramico di serie e impreziosito da inserti in legno e metallo, oltre che da un nuovo composito realizzato per l’80% in lana, che si pone come alternativa alla fibra di carbonio. La prima macchina a cinque posti di Aston Martin promette di offrire spazio in abbondanza per i passeggeri e i loro bagagli, con una capacità del baule di 632 litri (più altri 62 litri nel sottofondo), e il divano ribaltabile in percentuali 40:20:40.

ESCLUSIVA PER I PRIMI 500 I primi 500 acquirenti della Aston Martin DBX riceveranno l’esclusivo pacchetto 1913, caratterizzato da elementi unici all’esterno, una targhetta numerata e la garanzia che la macchina sarà controllata e ispezionata direttamente da Andy Palmer, presidente della casa inglese. In aggiunta, un libretto di istruzioni firmato dal Chief Creative Officer Marek Reichman, accompagnato da un invito a un cocktail esclusivo al Waldorf Astoria.

PREZZO Il prezzo? In linea con quello delle altre Aston Martin. Il listino apre a 193.500 euro, che sono destinati ad aumentare attingendo alla nutrita lista di optional e personalizzazioni. Tra i pacchetti previsti, segnaliamo quello per gli animali domestici che prevede anche una pulitrice portatile per quando Fido si sporca rotolando nel fango, e il pacchetto Neve che prevede anche gli scalda-scarponi da sci. Le consegne inizieranno a primavera del 2020. Volete sapere che effetto ci ha fatto l'Aston Martin DBX quando l'abbiamo vista dal vivo? Guardate il nostro video live!


TAGS: suv aston martin aston martin dbx