Autore:
Emanuele Colombo

UN IBRIDO PER TUTTI Toyota vuole darla a tutti: la sua tecnologia ibrida Hybrid Synergy Drive, che equipaggia la Prius e tanti altri modelli, anche sotto il marchio Lexus, potrebbe presto essere resa disponibile chiavi in mano a qualunque concorrente. Tutto dipende dai costi di sviluppo sempre più alti. Il reparto R&D della casa giapponese ha speso nel 2015 il 73 per cento in più che nel 2010 e nello stesso periodo anche gli investimenti di Volkswagen sono raddoppiati, riporta Reuters.

AMMORTIZZARE I COSTI Vendendo la propria tecnologia, Toyota ammortizzerebbe le spese di sviluppo. E nella visione della casa giapponese gli altri produttori avrebbero a disposizione un prodotto di qualità più alta a un costo più basso di quello che sosterrebbero sviluppandolo da soli (dato per scontato che i legislatori continuino a spingere per l'adozione dell'ibrido in nome dell'ecologia).

SARANNO TUTTE UGUALI? Peccato che l'ibrido Toyota abbia pesantissime ricadute sul carattere delle auto che l'adottano. Chi ha guidato una Prius o qualsiasi auto che l'adotti sa bene che l'Hybrid Synergy Drive porta con sé straordinarie doti di fluidità in accelerazione e scorrevolezza a centro curva, ma anche il caratteristico effetto variatore in accelerazione. In questo senso la sua unicità è il suo peggior difetto perché farebbe apparire tutte le auto che l'adottano irrimediabilmente uguali. Da appassionati, non possiamo che rimanere perplessi da un simile scenario. Voi che ne pensate? Scrivetelo nei commenti.


TAGS: toyota prius lexus tecnologia ibrida hybrid sinergy drive powertrain ibridi