Primo contatto

Video: CFMoto 700CL-X Heritage, quando il gioco si fa duro...


Avatar di Giorgio Sala , il 19/10/21

3 giorni fa - Le prime impressioni di guida della naked/scrambler cinese

Arriva dalla Cina, sì, ma un prodotto di questo livello ad un prezzo così competitivo non s'era mai visto prima. Il video delle prime impressioni

Una moto un po' naked, ma anche un po' scrambler che arriva dalla Cina e vuole sfidare contemporaneamente Benelli Leoncino 500 per il prezzo, e Ducati Scrambler per ciclistica e qualità. Utopia o realtà? Scopriamo la prima moto europea firmata CFMoto.


SCOPRIAMO CFMOTO

Se non avete mai sentito parlare di CFMoto - nonostante sia stata fondata circa 30 anni fa - non preoccupatevi perchè da noi la divisione moto è arrivata da pochissimo, praticamente ad Aprile 2021.Negli ultimi anni però han fatto parlare di sè per una collaborazione a 360° con KTM, anche sul piano della ricerca e sviluppo. CFMoto si è fatta conoscere in Europa per la produzione di Quad e ATV, già da tempo produceva moto ma non ha mai avuto valide proposte per il mercato occidentale. Almeno, fino ad ora. La 700CL-X Heritage è la porta d'accesso, di una gamma di moto che sfrutta una piattaforma comune progettata esclusivamente per l'Europa. La gamma si amplierà con la Sport, in arrivo a inizio 2022, la Adventure che arriverà più avanti, mentre la Heritage è già disponibile. Ma conosciamola più nel dettaglio.

COM’É FATTA

La Heritage si presenta con uno stile estremamente personale, a partire dalla X nella fanaleria full led anteriore e una coda snella e slanciata verso l'alto. Ma la cosa che mi lascia molto sorpreso sono le finiture di alta qualità, gli ottimi assemblaggi e una cura dei dettagli veramente da moto premium. Ma non è solo l'apparenza, perché anche la sostanza c'è. Il telaio è tubolare in acciaio al cromo-molibdeno, ed accoglie un motore bicilindrico parallelo da 693 cc prodotto da CFMoto e capace di erogare circa 70 CV e 61 Nm. E questo è solo l'inizio.

Il reparto ciclistico prevede sospensioni Kayaba, con forcella da 41 mm completamente regolabile, e monoammortizzatore regolabile in precarico ed estensione. I freni sono JJuan, con disco singolo anteriore da 320 mm e disco posteriore da 260 mm. Gli pneumatici, invece, sono i Pirelli MT60 RS che ritroviamo su altre scrambler. E infatti, la misura degli pneumatici è da vera scrambler: 110/80-18'' davanti e 180/55-17'' al posteriore.



Il pacchetto elettronico invece prevede una centralina Bosch, che comunica direttamente con il comando del gas ride-by-wire. Ci sono due mappe motore: la Sport, a potenza piena, oppure la più docile Eco. Non manca il cruise control, di serie, mentre grande assente è il traction control. Secondo gli uomini CFMoto, questa assenza serve per “diversificare maggiormente la gamma”, in quanto la 700CL-X Heritage è la entry level di questa gamma.

COME VA

VEDI ANCHE



Sulla 700CL-X Heritage si sta abbastanza comodi. La sella è stretta la cavallo e alta 78 cm da terra, il manubrio piuttosto alto e le gambe un po' rannicchiate... forse troppo se siete alti come me, ma per questo c'è una sella alta 80 cm. In ogni caso, però, il piano di seduta offre ampia libertà di movimento, anche se non è proprio tra le più morbide su cui io sia mai salito. Accendo il motore, metto la prima e le prime sensazioni che questa moto mi regala sono di una moto d’esperienza. CFMoto è un brand premium in Cina, e devo dire che questa premiumness si avverte subito, anche per i nostri elevati standard europei.

Il motore non scalcia mai ai bassi regimi, è piuttosto equilibrato anche se ai bassi regimi non ha quel brio che mi sarei aspettato da un motore 700. Dai 4.500 giri/min l’erogazione inizia a farsi improvvisamente più corposa si avvertono i primi dei suoi 61 Nm di coppia. Da questa soglia in poi, il bicilindrico prende ritmo e punta convinto verso la zona alta del contagiri, anche se il picco di potenza massima viene raggiunto circa 1.500 giri/min prima della zona rossa. Insomma, questo bicilindrico è veramente un motore dall’elevato potenziale: se solo l’attacco del gas in Sport fosse un po’ più dolce e l’erogazione non fosse un po’ vuota ai bassi regimi, sarebbe preciso come un orologio svizzero. Il discorso sull’erogazione lineare vale anche nel caso della mappa Eco, che invece ha una risposta del gas decisamente più dolce (ma anche 20 CV in meno).

L’aspetto che più mi ha convinto, però, è la dinamica di guida. Va fatto un plauso a CFMoto perché, ad un prezzo così competitivo, ha comunque puntato alto sulla ciclistica e questo è senza dubbio il loro punto forte. La 700CL-X Heritage ha un assetto bilanciato, le sospensioni KYB sono di qualità e lo si avverte in due situazioni ben precise: digerisce piuttosto bene buche e sconnessioni senza mai scomporsi, e poi sostiene alla grande la moto nelle frenate più impegnative e nei cambi di direzione. Ecco, non aspettatevi una potenza frenante da riferimento, con un ABS che si fa sentire se iniziate ad esagerare con il ritmo. Ottimo invece il comportamento delle Pirelli MT60 RS, che donano un look da vera scrambler alla CFMoto senza però rinunciare alle capacità dinamiche che contraddistinguono questo pneumatico. Tra le curve, inoltre, apprezzo la posizione di guida attiva, con il manubrio che sposto da destra a sinistra con estrema facilità per cambi di direzione fulminei. Davvero ben fatto il cambio, con innesti molto precisi ma al contempo morbido nell’azionamento, associato ad una frizione antisaltellamento con un comando intuitivo allo stacco.

DIFETTI

Complessivamente, la 700CL-X mi ha convinto sin da subito e sotto tantissimi aspetti, ma ci sono alcune piccolezze che potrebbero sicuramente migliorare l’esperienza con la Heritage. Ad esempio: sarebbe comodo avere un tasto di rinvio sul manubrio per poter scorrere le varie informazioni del display, che è facilmente leggibile e rapido da consultare. E poi, come anticipato prima nel testo, avrei preferito un’erogazione più lineare e meno vuota ai bassi.

CONCLUSIONI, PREZZO E COLORI

Dopo aver provato la Benelli Leoncino 500 Trail, posso dire con assoluta certezza che la CFMoto 700CL-X Heritage è una vera gatta da pelare per Benelli. Con soli 500 euro in più, potete avere una moto che sotto quasi tutti gli aspetti è migliore. Dico ''quasi'' per due aspetti: lo stile, che è un'aspetto molto personale e sul quale è impossibile dare un giudizio oggettivo, e la possibilità di poterla depotenziare per patente A2. Il kit è in arrivo, ma le tempistiche sono ancora sconosciute... 

Già mi aveva convinto sulla carta, ma dopo averla guidata, il prezzo della CFMoto 700CL-X Heritage mette quasi soggezione talmente è competitivo: 6.490 euro franco concessionario. Due le colorazioni: blu e grigia, oppure più classica quella antracite con sella marrone e cerchi dorati. 

CFMOTO 700CL-X HERITAGE: SCHEDA TECNICA

MOTORE bicilindrico parallelo

CILINDRATA 693 cc

TELAIO Traliccio di tubi al cromo-molibdeno

POTENZA/COPPIA 70 CV e 61 Nm

PESO 189 kg a secco

PREZZO 6.490 euro


Pubblicato da Giorgio Sala, 19/10/2021
Tags
Gallery
Listino CFMoto CL-X
Allestimento CV / Kw Prezzo
CL-X - / - 6.490 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della CFMoto CL-X visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni CFMoto CL-X
Vedi anche
Logo MotorBox