Autore:
Simone Valtieri

ECCO I FAVORITI Presentato oggi al Silverwater Resort di Phillip Island, in Australia, il Kawasaki Racing Team WorldSBK di Johnny Rea, quattro volte iridato del mondiale delle derivate di serie, e del suo connazionale, il britannico Leon Haslam. La scuderia ha tolto i veli alla ZX-10RR in versione 2019 che ha già dominato l'ultima sessione di test invernali a Portimao con Rea, che si candida senza riserve al pokerissimo iridato, nel mondiale che scatterà il prossimo fine settimana proprio in Australia.

IL RUGGITO DEL LEON Prima però, due giornate di test in pista lunedì e martedìì, proprio a Phillip Island, l'ultima occasione per i team di sistemare le proprie moto in vista dell'avvio della stagione. In tuta nera e inserti verdi, il primo a parlare è Leon Haslam, che manca dal mondiale Superbike dal 2015: "Sto aspettando di svegliarmi, mi sembra un sogno. Ho trascorso nove bellissimi anni nel mondiale WorldSBK ma non ho mai avuto un'occasione come questa. Lavorare con il KRT ed entrare a far parte della squadra che ha dominato le ultime stagioni... non vedo l'ora di iniziare, vorrei poter già correre oggi."

IL PESO DELLE ASPETTATIVE È poi il turno di Jonathan Rea: "Quello che ho imparato nella mia esperienza in questi anni con la Kawasaki è l'importanza di stare calmi e concentrarsi sul lavoro con il team. Abbiamo la migliore struttura e la miglior moto, sento il peso delle aspettative su di me, ma l'importante è che mi senta bene quando sono in sella." Poi ha concluso sulla nuova moto: "Ho iniziato ad amarla fin dai primi test, sto lavorando per ottenere il massimo feeling, sono sicuro che con il tempo ci innamoreremo, speriamo di vivere una bella storia insieme."

 


TAGS: worldsbk jonathan rea kawasaki racing team leon haslam krt superbike 2019 Johnny Rea presentazione Kawasaki Superbike