Pubblicato il 23/01/2020 ore 19:25

ED È SUBITO REA La seconda e ultima giornata dei test Superbike a Jerez, i primi della stagione 2020 del World SBK, concede qualche scampolo di sereno ai piloti impegnati in pista, che possono finalmente - dopo la pioggia di ieri - iniziare a prendere seriamente confidenza con le nuove moto. Il miglior di tutti, probabilmente perché quella confidenza già ce l'ha e l'ha portato a conquistare gli ultimi cinque titoli mondiali, è Jonathan Rea. Il centauro britannico, che ieri ha preferito non girare, ha compiuto appena 19 giri in sella alla sua Kawasaki ZX-10RR e gli sono bastati per siglare il miglior crono di giornata in 1'40''983, un tempo migliore di circa due decimi di quello del turco Toprak Razgatlioglu, già a suo agio con la Yamaha YZR-R1, e di Scott Redding, che ha domato la Ducati Panigale V4 R.

BAUTISTA IN RODAGGIO Non è andato male nemmeno il nuovo compagno di Rea nel Kawasaki Racing Team, Alex Lowes, che ha provato il nuovo sistema elettronico di partenza e chiuso la giornata in quarta posizione. Dalla quinta posizione in giù i tempi si alzano, e i distacchi dal leader crescono, a cominciare dal secondo e 7 decimi incassato dall'olandese Michael Van der Mark e dal secondo e otto preso dalla Honda di Leon Haslam, ieri leader sul bagnato. Sta ancora prendendo confidenza con la nuova moto anche Alvaro Bautista, che in sella alla Honda CBR1000RR-R ha chiuso in ottava posizione, dietro al francese Baz e davanti a una coppia di italiani.

REA STAVA PER VOLARE VIA Loris Baz è anche il miglior pilota indipendente di giornata, davanti ai due azzurri Michael Ruben Rinaldi e Federico Caricasulo, che hanno chiuso la top ten contenendo il distacco da Rea entro i 3''. Al termine della giornata Rea ha commentato: ''Penso che sia solo gennaio, tutti sono entusiasti in questo periodo. Lo scorso anno era la stessa cosa di questi tempi, Bautista sembrava intoccabile ma alla fine la stagione ha raccontato altro. Honda è tornata ma è difficile dire il loro potenziale, aspettiamo le prime gare della stagione. Intanto oggi non avrei nemmeno voluto scendere in pista, avevo già prenotato il volo di ritorno, ma poi il maltempo se n'è andato e con la pista asciutta abbiamo potuto girare un po', anche se le condizioni erano veramente insidiose''.

Risultati Test Superbike Jerez, day-2 

Pos. Pilota Naz. Moto Tempo Distacco Giri
1 Jonathan Rea  GBR Kawasaki 1'40''983   19
2 Toprak Razgatlioglu TUR Yamaha 1'41''214 +0''231 42
3 Scott Redding GBR Ducati 1'41''407 +0''424 43
4 Alex Lowes GBR Kawasaki 1'41''642 +0''659 44
5 Michael Van der Mark OLA Yamaha 1'42''707 +1''724 43
6 Leon Haslam GBR Honda 1'42''797 +1''814 32
7 Loris Baz FRA Yamaha 1'43''384 +2''401 24
8 Alvaro Bautista SPA Honda 1'43''579 +2''596 28
9 Michael Ruben Rinaldi ITA Ducati 1'43''789 +2''806 48
10 Federico Caricasulo ITA Yamaha 1'43''811 +2''828 40
11 Tom Sykes GBR BMW 1'44''014 +3''031 33
12 Maximilian Scheib CIL Kawasaki 1'44''153 +3''170 49
13 Garret Gerloff USA Yamaha 1'44''214 +3''231 32
14 Sandro Cortese GER Ducati 1'44''258 +3''258 35
15 Chaz Davies GBR Ducati 1'44''276 +3''276 27
16 Sylvain Barrier FRA Ducati 1'44''322 +3''339 48
17 Leandro Mercado ARG Ducati 1'44''451 +3''468 54
18 Eugene Laverty IRL BMW 1'44''543 +3''552 32
19 Christophe Ponsson FRA Aprilia 1'47'058 +6''075 37

TAGS: honda bmw ducati superbike test jerez kawasaki jonathan rea Toprak Razgatlioglu Superbike 2020 WorldSBK 2020