Pubblicato il 07/08/20

YAMAHA VELOCE È andata in archivio la1 prima giornata in pista per la Superbike a Portimao. Sulle montagne russe dell'Algarve, un tracciato caratterizzato da tanti saliscendi, il migliore della giornata è stato Toprak Razgatlioglu, con il tempo realizzato al mattino davanti al compagno Michael Van der Mark, e soltanto avvicinato al pomeriggio da Loris Baz (il migliore delle FP2), Jonathan Rea e Michael Ruben Rinaldi, sempre in palla il ducatista dopo l'ottimo quarto posto di Gara-2 a Jerez. Combinando le classifiche il turco resta il migliore di giornata anche dopo le FP2 confermando l'ottimo feeling della Yamaha YZF-R1 con l'ondulato scenario portoghese. Scott Redding, leader del mondiale, è invece un po' più nascosto con la Ducati, e alla fine il suo tempo del pomeriggio resta distante circa mezzo secondo da quello di Toprak al mattino.

FP1 Nella prima sessione di prove libere davanti a tutti hanno concluso le due Yamaha R1 di Toprak Razgatlioglu e Michael Van der Mark, una doppietta caratterizzata dal solco scavato dal turco rispetto a tutti gli altri rivali. 6 decimi infatti il distacco tra lui e il compagno di squadra, sette quelli di margine sul campione del mondo Jonathan Rea su Kawasaki ZX-10RR, quasi un secondo il margine sul leader della classifica Scott Redding con la Ducati Panigale V4 R, sesto dietro ai sempre pimpanto Michael Ruben Rinaldi (Ducati) e Loris Baz (Yamaha). 1'42''103 il tempo fatto registrare da Razgatlioglu, che si è fermato a 1''8 al record della pista, ma un tempo del genere fatto nelle libere è un ottimo segnale per domani.

FP2 Nella seconda sessione svetta ancora un pilota Yamaha, ma è Loris Baz del team Ten Kate. Il francese con la sua R1 chiude al vertice in 1'42''508, un tempo lontano 4 decimi dal migliore del mattino di Toprak Razgatlioglu che al pomeriggio, invece, si ferma ad appena 14 millesimi dalla vetta, con lo stesso identico tempo fatto segnare anche dal campione del mondo Jonathan Rea con la Kawasaki. E anche il quarto, Michael Ruben Rinaldi (Ducati) è a soli 52 millesimi da Baz, mentre per Scott Redding, quinto bisogna arrivare a quasi un decimo e mezzo. Poche emozioni nel corso della sessione, con una scivolata senza conseguenze per Alvaro Bautista che ha chiuso in ottava piazza, dietro alla BMW di Sykes e alla Yamaha di Van der Mark. Lowes è nono, mentre per trovare gli altri italiani bisogna risalire al 16° posto con Caricasulo, al 19° con Melandri e all'ultimo e 23° con Gabellini.

RISULTATI FP2 - ROUND PORTIMAO SUPERBIKE 2020

Pos Pilota Moto Tempo Distacco Giri
1 Loris Baz Yamaha YZF R1 1'42.508   18
2 Toprak Razgatlioglu Yamaha YZF R1 1'42.522 +0.014 20
3 Jonathan Rea Kawasaki ZX-10RR 1'42.543 +0.035 23
4 Michael Ruben Rinaldi Ducati Panigale V4 R 1'42.560 +0.052 16
5 Scott Redding Ducati Panigale V4 R 1'42.653 +0.145 20
6 Tom Sykes BMW S1000 RR 1'42.779 +0.271 17
7 Michael Van der Mark Yamaha YZF R1 1'42.891 +0.383 16
8 Alvaro Bautista Honda CBR1000RR-R 1'43.209 +0.701 18
9 Alex Lowes Kawasaki ZX-10RR 1'43.211 +0.703 19
10 Eugene Laverty BMW S1000 RR 1'43.359 +0.851 15
11 Leon Haslam Honda CBR1000RR-R 1'43.385 +0.877 18
12 Garrett Gerloff Yamaha YZF R1 1'43.627 +1.119 22
13 Leandro Mercado Ducati Panigale V4 R 1'43.868 +1.360 19
14 Xavi Fores Kawasaki ZX-10RR 1'43.890 +1.382 19
15 Chaz Davies Ducati Panigale V4 R 1'43.988 +1.480 16
16 Federico Caricasulo Yamaha YZF R1 1'44.095 +1.587 23
17 Sandro Cortese Kawasaki ZX-10RR 1'44.251 +1.743 11
18 Maximilian Scheib Kawasaki ZX-10RR 1'44.311 +1.803 17
19 Marco Melandri Ducati Panigale V4 R 1'44.340 +1.832 14
20 Sylvain Barrier Ducati Panigale V4 R 1'44.457 +1.949 18
21 Takumi Takahashi Honda CBR1000RR-R 1'45.748 +3.240 17
22 Christophe Ponsson Aprilia RSV4 1000 1'45.764 +3.256 20
23 Lorenzo Gabellini Honda CBR1000RR-R 1'47.365 +4.857 19

RISULTATI FP1 - ROUND PORTIMAO SUPERBIKE 2020

Pos Pilota Moto Tempo Distacco Giri
1 Toprak Razgatlioglu Yamaha YZF R1 1'42.103   18
2 Michael Van der Mark Yamaha YZF R1 1'42.722 +0.619 20
3 Jonathan Rea Kawasaki ZX-10RR 1'42.803 +0.700 18
4 Michael Ruben Rinaldi Ducati Panigale V4 R 1'42.882 +0.779 16
5 Loris Baz Yamaha YZF R1 1'42.950 +0.847 17
6 Scott Redding Ducati Panigale V4 R 1'43.054 +0.951 18
7 Alex Lowes Kawasaki ZX-10RR 1'43.203 +1.100 15
8 Leon Haslam Honda CBR1000RR-R 1'43.362 +1.259 18
9 Tom Sykes BMW S1000 RR 1'43.460 +1.357 18
10 Chaz Davies Ducati Panigale V4 R 1'43.549 +1.446 17
11 Garrett Gerloff Yamaha YZF R1 1'43.570 +1.467 20
12 Alvaro Bautista Honda CBR1000RR-R 1'43.636 +1.533 20
13 Eugene Laverty BMW S1000 RR 1'43.837 +1.734 18
14 Sandro Cortese Kawasaki ZX-10RR 1'43.867 +1.764 16
15 Federico Caricasulo Yamaha YZF R1 1'43.992 +1.889 22
16 Leandro Mercado Ducati Panigale V4 R 1'44.091 +1.988 17
17 Maximilian Scheib Kawasaki ZX-10RR 1'44.410 +2.307 16
18 Xavi Fores Kawasaki ZX-10RR 1'44.487 +2.384 19
19 Marco Melandri Ducati Panigale V4 R 1'44.646 +2.543 15
20 Sylvain Barrier Ducati Panigale V4 R 1'45.016 +2.913 16
21 Takumi Takahashi Honda CBR1000RR-R 1'45.225 +3.122 18
22 Christophe Ponsson Aprilia RSV4 1000 1'46.354 +4.251 15
23 Lorenzo Gabellini Honda CBR1000RR-R 1'49.378 +7.275 22

TAGS: yamaha honda ducati algarve kawasaki portimao marco melandri alvaro bautista scott redding loris baz alex lowes jonathan rea Michael Van Der Mark Toprak Razgatlioglu FP1 fp2 WSBK 2020 Superbike 2020 WorldSBK 2020 SBK 2020