Autore:
Federico Maffioli

SUPERPOLE Tom Sykes anche a Misano non fa sconti a nessuno, sigla il record della pista e conquista la pole con il tempo di 1.34.037, seguito dal suo compagno di squadra Jonathan Rea in seconda posizione a 220 millesimi. Xavi Fores, invece, chiude a sorpresa la prima fila e conquista la terza posizione in griglia con la Ducati gestita dal Team Barni davanti alle due Ufficiali di Davide Giugliano e Chaz Davies, rispettivamente in settima e nona posizione, con ritardi importanti rispetto al best lap di oggi e con il romano autore di una scivolata all’inizio delle qualifiche. Sul giro secco fa bene anche Alex Lowes, rientrato dopo l’infortunio malese in cui si era fratturato la clavicola, piazzando la sua Yamaha ufficiale in quarta posizione a sei decimi dalla Kawasaki numero 66. Seconda fila anche per Lorenzo Savadori, quinto, e Nicky Hayden, sesto, con i tre piloti racchiusi in soli 64 millesimi. Leon Camier migliora rispetto a ieri e chiude Superpole 2 in ottava posizione in mezzo alle due Ducati Ufficiali. Quarta fila per Michael van der Mark, decimo e nettamente in ritardo rispetto al compagno di squadra Hayden. Markus Reiterberger migliora di circa due decimi il suo tempo di ieri, ma non va oltre l’undicesima posizione in griglia, senza confermare il secondo miglior crono di giornata come aveva fatto nelle FP2 e anche lui autore di una caduta durante la SP2. Nessun decimo limato, invece, per il suo compagno di squadra nel Team Althea Bmw Jordi Torres che gira più lento di ieri chiudendo la quarta fila con il dodicesimo tempo.

DOPPIA COPPIA Jonathan Rea non vinceva dalla gara di Assen e a Misano centra una vittoria che lo porta a quota 318 punti in classifica generale a 61 lunghezze dal compagno di squadra Tom Sykes, oggi secondo dopo una gara sempre in scia al Campione del Mondo in carica e mai offensiva. I due inglesi e le due Kawasaki ufficiali ancora una volta si dimostrano l’accoppiata da battere e l’ennesimo flop di oggi dei due Ducatisti in gara uno rende sempre più vicini i sogni iridati di Jonathan Rea, con Chaz Davies, quarto dopo un inizio sfortunato e in gara autore di una bellissima rimonta, e Davide Giugliano, fermato da una caduta mentre era nel gruppo di testa e quattordicesimo al traguardo. Terzo gradino del podio, invece, per Michael van der Mark, che dopo una gara in solitaria riesce a non farsi raggiungere da un Chaz Davies agguerritissimo.  

FUORI DAI GIOCHI Lorenzo Savadori, quinto nelle qualifiche, esce subito di scena a causa di una caduta alla seconda curva causata dal caos iniziale che ha coinvolto alcuni piloti tra cui Jordi Torres e Leon Camier, rispettivamente quinto e ottavo all’arrivo con il pilota MV autore di una grande rimonta in gara. Zero punti anche per Nicky Hayden, che aveva dimostrato di poter essere molto competitivo su questa pista, ma fuori dai giochi a causa di una scivolata che lo ha costretto al ritiro anticipato nei box. Non va meglio a Xavi Fores, autore del terzo tempo in Superpole 2, ma fermato da un problema tecnico mentre era in sesta posizione.

STRADA GIUSTA Tra i piloti in pista oggi spicca il risultato di Niccolò Canepa, quattordicesimo in griglia di partenza, rallentato durante le qualifiche dalla bandiera rossa mentre stava facendo il giro lanciato, e settimo sotto la bandiera a scacchi. Bene anche per Markus Reiterberger, che dopo il bel risultato di ieri e la prestazione opaca in qualifica,  chiude sesto gara uno dietro al suo compagno di squadra Torres. Chiudono la classifica dei primi dieci al traguardo Roman Ramos, nono e Anthony West decimo.

RIMANDATI A DOMANI Alex De Angelis dopo l’inizio sfortunato con i problemi alla moto e, anche per lui, la bandiera rossa durante il giro lanciato in qualifica, non riesce ad esprimere tutto il suo potenziale e deve accontentarsi della dodicesima posizione di gara uno. Male anche per Alex Lowes che passa tredicesimo sotto la bandiera a scacchi dopo un’ottima prima parte di gara.

COSI AL TRAGUARDO Questo l’ordine di arrivo in gara uno a Misano: 1) Jonathan Rea, Kawasaki; 2) Tom Sykes, Kawasaki; 3) Michael van der Mark, Honda; 4) Chaz Davies, Ducati; 5) Jordi Torres, Bmw; 6) Markus Reitergberger, Bmw; 7) Niccolò Canepa, Yamaha; 8) Leon Camier, Mv Agusta; 9) Roman Ramos, Kawasaki; 10) Anthony West, Kawasaki; 11) Joshua Brookes, Bmw; 12) Alex De Angelis, Aprilia; 13) Alex Lowes, Yamaha; 14) Davide Giugliano, Ducati; 15) Pawel Szkopek, Bmw; 16) Peter Sebestyen, Bmw; 17) Dominic Schmitter, Kawasaki; 18) Fabio Menghi, Ducati; 19) Saeed Al Sulaiti, Kawasaki; 20) Gianluca Vizziello. NON CLASSIFICATI: Xavi Fores, Ducati; Karel Abraham, Bmw; Nicky Hayden, Honda; Lorenzo Savadori, Aprilia. 


TAGS: nicky hayden chaz davies superbike 2016 Davide Giugliano jonathan rea tom sykes jordi torres Markus Reiterberger leon camier alex de angelis lorenzo savadori Roman Ramos sbk2016 anthony west misano 2016 niccolo canepa gara uno misano 2016 gara uno superbike san marino 2016 superpole misano 2016 risultati gara 1 sbk 2016 gara 1 sbk misano 2016 michael van der marc