Autore:
Federico Maffioli

 SYKES PARK Con l’ottava vittoria consecutiva qui a Donington Tom Sykes è il Rè indiscusso e incontrastato del circuito inglese. Nella storia di questo appuntamento, nessuno ha mai vinto quanto l’ex iridato 2013 e quest’anno porta a casa pole e doppio successo in gara. Sykes adesso è secondo in Campionato, dopo un fine settimana da record! Voto 10 e lode

CENTO PER CENTO Jonathan Rea sale sul podio per la quattordicesima volta su quattordici gare corse quest’anno. A Donington, il Campione in carica chiude terzo gara 1 e secondo gara 2, ma qui, con la Kawasaki numero 66 in pista, il secondo gradino del podio è quasi una vittoria perché Sykes qui non “fa media”. Il Campione in carica è autore di due gare fantastiche, sempre combattivo e veloce, guida sopra i problemi, soprattutto quelli al cambio in gara 1 e anche se non vince da ormai sei gare, allunga comunque il suo vantaggio in Campionato, adesso a 56 punti sul compagno di squadra. Che costanza! Voto 9

GOOD JOB Leon Camier nell’appuntamento di casa conquista due ottimi piazzamenti, quarto in gara 1 e quinto in gara 2. Qui a Donignton MV Agusta porta qualche novità a livello elettronico e su una pista dove le prestazioni massime contano meno, il risultato è immediato. L’inglese non guida sicuramente la moto più competitiva del lotto, ma con il team sta facendo un ottimo lavoro! Ci vediamo a Misano, voto 8

A DENTI STRETTI Davide Giugliano lascia l’Inghilterra dopo un fine settimana tutto sommato positivo. L’italiano taglia secondo il traguardo in gara 1 e, con Sykes in pista, vale lo stesso discorso fatto per Rea. Domenica la disfatta con la Ducati numero 34 che chiude Gara 2 solo in settima posizione. Davvero un peccato, perché Giugliano avrebbe potuto fare il terzo podio consecutivo e, soprattutto, perché avrebbe dovuto togliere punti importanti a Rea. Missione compiuta (o fallita) a metà, voto 7 e mezzo

BRILLANTE Lorenzo Savadori è sempre più protagonista e dimostra ancora una volta che su quest’Aprilia è lui a fare la differenza. L’italiano stacca un biglietto per la prima fila in Superpole, in gara 1 fa sesto dopo una prima parte di gara che lo ha visto anche virtualmente sul podio, e Domenica chiude quarto gara due, dopo aver quasi ripreso Davies in terza posizione. Il ragazzo cresce molto in fretta e si sta facendo notare per il mercato piloti, voto 7 e mezzo

ALLARME ROSSO In Inghilterra Chaz Davies perde il secondo posto in Campionato e lascia Donington con la magra consolazione di un terzo posto in gara 2. Il vice Campione in carica inizia male il weekend di gare, con la moto che prende fuoco il Venerdì, poi recupera Sabato con il secondo posto in griglia, ma totalizza uno zero pesante in gara uno a causa di una caduta. Domenica il gallese dimostra di esserci, ma adesso il suo ritardo da Rea è di ben 62 punti, un abisso se paragonato alla costanza di risultati delle due Kawasaki ufficiali. La sfortuna ci ha messo del suo, ma in generale voto 6 e mezzo

RIDIMENSIONATI Entrambi i piloti Honda lasciano l’Inghilterra con un risultato sotto le aspettative. Dopo Sepang e su questa pista si pensava che Nicky Hayden potesse fare meglio di un quinto e sesto posto rispettivamente in gara 1 e gara 2. L’ex iridato MotoGP riesce comunque ad arrivare davanti al compagno di squadra, per lui voto 6. Due volte ottavo sotto la bandiera a scacchi, invece, per Michael van der Mark che dopo un inizio di Campionato da protagonista si è un po’ perso nelle retrovie, gara Olandese esclusa, voto 4

GLI ALTRI Jordi Torres, nel complesso è sua la Bmw più competitiva qui, voto 7; Cameron Beaubier, considerando che era il suo esordio si comporta alla grande, chiudendo nella top 10 gara 2, voto 7; Karel Abraham, nella top 10 in gara 1, poi in gara 2 torna al suo standard, voto 6 di incoraggiamento; Anthony West, forse sperava nella pioggia, per gara due voto 6; Joshua Brooks, nono in gara due, voto 5; Alex De Angelis, nel weekend dove il suo compagno di squadra fa molto bene, lui non c’è, voto 4; Markus Reiterberger, che fine hai fatto? Voto 3.

COSI AL TRAGUARDO Questo l’ordine di arrivo in gara due a Donignton Park: 1) Tom Sykes, Kawasaki; 2) Jonathan Rea, Kawasaki; 3) Chaz Davies, Ducati; 4) Lorenzo Savadori, Aprilia; 5) Leon Camier, Mv Agusta; 6) Nicky Hayden, Honda; 7) Davide Giugliano, Ducati; 8) Michael van der Mark, Honda; 9) Joshua Brookes, Bmw; 10) Cameron Beaubier, Yamaha; 11) Jordi Torres, Bmw; 12) Anthony West, Kawasaki; 13) Roman Ramos, Kawasaki; 14) Xavi Fores, Ducati; 15) Alex De Angelis, Aprilia; 16) Markus Reitergberger, Bmw; 17) Luca Scassa, Ducati; 18) Dominic Schmitter, Kawasaki; 19) Pawel Szkopek, Yamaha. NON CLASSIFICATI: Saeed Al Sulaiti, Kawasaki; Imre Toth, Yamaha; Mathieu Lussiana, Bmw; Karel Abraham, Bmw. NON PARTITI: Alex Lowes, Yamaha.

COSI IN CAMPIONATO Piloti: Rea 293 punti, Sykes 237 punti, Davies 231 punti, Giugliano 147 punti, van der Mark 141 punti, Hayden 136 punti, Torres 117 punti, Camier 97 punti, Savadori 89 punti, Lowes 70 punti, Fores 62 punti, Guintoli 58 punti, Reiterberger 58 punti, Brookes 48 punti, De Angelis 42 punti, Ramos 42 punti, West 28 punti, Abraham 25 punti, Baiocco 12 punti, Mahias 9 punti, Beaubier 6 punti, Scassa 3 punti, Jones 2 punti, Schmitter 2 punti, Hook 2 punti, Barrier 2 punti, Lussiana 1 punto. Costruttori: Kawasaki 321 punti, Ducati 268 punti, Honda 188 punti, Bmw 127 punti, Yamaha 105 punti, Aprilia 103 punti, MV Agusta 97 punti. 


TAGS: nicky hayden chaz davies superbike 2016 Davide Giugliano alex lowes jonathan rea tom sykes Michael Van Der Mark jordi torres Markus Reiterberger leon camier karel abraham joshua brookes alex de angelis lorenzo savadori Saeed Al Sulaiti imre toth xavi fores Dominic Schmitter superbike inghilterra Roman Ramos sbk2016 pawel szkopek anthony west luca scassa donington 2016 cameron Beaubier risultati gara due donington 2016 sbk pagelle di donington 2016 classifica campionato sbk donington mathieu lussiana