Autore:
Simone Valtieri

LA LEGGE DUCATI Nessun duello, anzi, l'ennesima dimostrazione di forza da parte della granitica coppia composta da Alvaro Bautista e la Ducati Panigale V4 R. Questo è ciò che si è visto a Jerez in Gara-1 nel round spagnolo del weekend di Superbike. Bautista ha passato al via Rea, rivedendolo solamente a fine gara. Sul podio sale il bravo Van der Mark, mentre Rea lotta per tutta la gara con Lowes, toccandosi con lui all'ultima curva e provocandone la caduta. Sul podio va il campione del mondo, sub-judice, mentre a Lowes rimane un pugno di ghiaia, quello all'esterno dell'ultima curva. Buon quarto posto per Marco Melandri che potrebbe guadagnare un podio a tavolino, quinto Razgatlioglu.

SUBITO ALVARO Allo spegnimento dei semafori scattano benissimo sia Rea che Bautista, con lo spagnolo che passa il britannico nel corso del primo giro e prova la fuga. Alle loro spalle Melandri si fa passare da Lowes e Van der Mark per un terzetto di Yamaha che si fa però presto staccare dai primi due. Van der Mark si prende il terzo posto su Lowes mentre per la quinta posizione si innesca una battaglia tra il bravo turco Razgatlioglu, autore di un'ottimo scatto al via, e Marco Melandri. 

CRISI REA Sin da subito però Alvaro Bautista fa capire chi è il più veloce sul tracciato spagnolo, e girando - unico tra tutti - sotto i 100" al giro, va in fuga. Alle sue spalle Rea non riesce a tenere il suo ritmo e, anzi, viene ripreso dalle due Yamaha di Van der Mark e Lowes. a 12 giri dal termine è Van der Mark lo yamahista che attacca per primo la Kawasaki di Johnny Rea, passato senza grosse difficoltà dall'olandese. Basta un giro e anche Lowes riesce a superare un Rea che sembra non del tutto a posto con la propria moto, salvo riprendersi la posizione di rabbia poche curve dopo.

PATATRAC Ma è un fuoco di paglia. Lowes passa nuovamente Rea e cerca di staccarlo, con il quattro volte iridato Superbike che resta aggrappato al connazionale. Alle loro spalle prosegue il duello Razgatlioglu-Melandri, con il turco che approfitta di un errore del ravennate per riprendersi la quinta piazza, soltanto momentaneamente. Davanti sempre Bautista e Van der Mark. Negli ultimi cinque giri si rifà vivo Rea che mette il suo cupolino davanti a Lowes, innescando una battaglia bellissima. Torna davanti Lowes, poi ancora Rea, di nuovo Lowes. I due si studiano negli ultimi 4 giri con Rea che sferra il suo attacco disperato facendo cadere lo yamahista e vanificando la sua bella gara. Podio sub-judice per il campione del mondo, ennesima vittoria di giustezza per Bautista.

Risultati Gara-1 - Spanish Round 2019 - Jerez de la Frontera

Pos Pilota Moto Giri Distacco
1 A. BAUTISTA Ducati Panigale V4 R 20  
2 M. VAN DER MARK Yamaha YZF R1 20  +7.119
3 M. MELANDRI Yamaha YZF R1 20 +19.951
4 J.  REA Kawasaki ZX-10RR 20 +20.023
5 T.  RAZGATLIOGLU Kawasaki ZX-10RR 20 +20.107
6 T.  SYKES BMW S1000 RR 20 +23.096
7 C. DAVIES Ducati Panigale V4 R 20 +26.834
8 S. CORTESE Yamaha YZF R1 20 +29.526
9 L.  HASLAM Kawasaki ZX-10RR 20 +29.707
10 M. RINALDI Ducati Panigale V4 R 20 +31.218
11 M. REITERBERGER BMW S1000 RR 20 +31.999
12 L.  BAZ Yamaha YZF R1 20 +36.824
13 L.  MERCADO Kawasaki ZX-10RR 20 +46.045
14 T.  BRIDEWELL Ducati Panigale V4 R 20 +47.804
15 A. DELBIANCO Honda CBR1000RR 20 +52.105
16 A. LOWES Yamaha YZF R1 20 +55.046
17 R. KIYONARI Honda CBR1000RR 20 +55.795
RET J.  TORRES Kawasaki ZX-10RR 14 +6 giri
RET Y.  TAKAHASHI Honda CBR1000RR 12 +8 giri

TAGS: yamaha ducati superbike kawasaki alvaro bautista alex lowes jonathan rea Michael Van Der Mark wsbk WSBK Jerez 2019 Gara-1 Jerez 2019