Superbike Francia 2018: Rea il più veloce del Venerdì, titolo vicino
SBK 2018

Superbike Francia 2018: Rea il più veloce del Venerdì


Avatar di Federico  Maffioli , il 28/09/18

3 anni fa - Rea è il più veloce del Venerdì,pronto a festeggiare il Titolo

Il Nordirlandese domina i primi tre turni di libere qui a Magny Cours, con la matematica che lo vede Campione del Mondo già da domani se...

Benvenuto nello Speciale SUPERBIKE FRANCIA 2018, composto da 4 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SUPERBIKE FRANCIA 2018 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

READY TO PARTY Come era succeso in Portogallo, Jonathan Rea domina il Venerdì francese, chiudendo le prime tre sessioni di prove libere in testa alla classifica. Non solo, perché il biglietto per l’accesso diretto in Superpole 2 di domani, il Campione in carica lo stacca già nelle FP1 (sessione interrotta negli ultimi minuti per la caduta di Tati Mercado) fermando il cronometro sull’1’37’’202. Tempo rimasto imbattutto per tutta la giornata, permettendo a Rea di potersi concentrare sul passo gara. Aspetto in cui il Nordirlandese ha dimostrato di essere già molto competitivo. Insomma, nella prima presa di contatto qui in Francia, la festa di Rea per il quarto Titolo consecutivo è sempre più concreta.

MAI COME LUI In Francia, quindi, Jonathan Rea è sempre più vicino al suo quarto successo mondiale consecutivo in Superbike, Titolo che varrebbe al Nordirlandese anche il record assoluto dei quattro iridi consecutivi, mai ottenuti da nessuno nella storia di questo Mondiale. In più, la matematica parla di un vantaggio che permetterebbe a Rea di far partire i titoli di coda di questa Stagione già da domani con ben cinque gara di anticipo. Record che l’anno scorso era sfumato alla Kawasaki numero 1. Stesso discorso anche per Kawasaki, che potrebbe festeggiare Titolo Costruttori 2018 qui in Francia.

CAMPIONE IN GARA UNO SE... Facendo i classici conti, Rea potrebbe indossare la maglia di Campione del Mondo già sul podio del Sabato. Questo succederà se il numero uno vincerà gara uno e Davies non riuscisse a salire sul podio, piazzandosi quarto o più indietro. Se Rea dovesse fare secondo, invece, festeggerebbe l’iride solo se la Ducati numero 7 si piazzasse in quinta posizione (o facesse peggio di quinto). Se invece il Nordirlandese domani salisse sul terzo gradino del podio, il Mondiale 2018 andrebbe nelle sue mani già in gara uno, solo se Chaz chiudesse dalla nona posizione in giù. Con Rea, infine, quarto in gara uno, per mantenere aperto il Mondiale Davies dovrebbe fare almeno undicesimo, perchè dal dodiceismo posto per lui darebbe game over! 

REA CAMPIONE A MAGNY COURS SE... Se Rea non riuscisse a festeggire il Sabato, le probabilità di chiudere questa Stagione già in Francia restano comunque molto alte. Infatti, per chiudere definitivamente il 2018 da Campione del Mondo, al tre volte iridato Superbike basterà riuscire a fare almeno un secondo ed un terzo posto finali, a prescindere dal risultato di tutti gli altri. Non solo, perché con un vantaggio così alto in classifica della Kawasaki numero uno, anche se Davies vincesse entrambe le gare, a Rea basterebbe anche un doppio secondo posto finale per salire per la quarta volta consecutiva sul tetto del Mondo.

DITRO DI LUI Anche Tom Sykes chiude davanti il Vanerdì francese, autore del secondo miglior tempo di giornata a 201 millesimi dal compagno di squadra e costantemente al secondo posto della classifica provvisoria in tutti e tre i turni di libere di oggi. Terzo tempo, invece, per la Yamaha di Alex Lowes, separato di soli 86 millesimi dal bast lap del numero 66 e salito nelle FP3 in terza posizione ai danni di un ottimo Lorenzo Savadori, autore del quarto miglior tempo di sessione a 14 millesimi da Lowes. Ottimo inzio, poi, anche per Michael van Der Mark, che chiude il Venerdi a Magny Cours con la quinta posizione della combinata di oggi.

MIGLIORE DELLE DUCATI Se in Kawasaki si preparano a festeggiare il Titolo Costruttori e quello piloti, in Ducati c’è tutta un’altra aria, con la prima delle moto di Borgo Panigale in Classifica che è quella di Michael Rinaldi, sesto ed autore dello stesso identico crono di Chaz Davies (settimo), con entrambi in ritardo dal best lap di oggi di 502 millesimi. A soli quattro millesimi si è piazzato Marco Melandri, ottavo davanti a Xavi Fores e Loris Baz, rispettivamente nono e decimo oggi ed a chiudere la lista dei piloti che domani entreranno direttamente in Superpole 2. Qui i tempi dei primi tre turni di libere della Superbike a Magny Cours.


Pubblicato da Federico Maffioli, 28/09/2018
superbike francia 2018
Logo MotorBox