Autore:
Giulio Scrinzi

GLI ULTIMI SARANNO I PRIMI Il Primo Dicembre la Commissione Tecnica del Mondiale Superbike si è riunita per definire alcune modifiche che entreranno in scena nella prossima stagione. La più importante, e bizzarra, riguarda il nuovo metodo per la formazione della griglia di partenza della seconda manche della domenica: mentre quella di Gara 1 sarà determinata dai risultati della Superpole, la starting grid di Gara 2, per i primi dieci al traguardo, sarà delineata dalle posizioni ottenute nella gara del sabato. I primi tre classificati scaleranno in terza fila e, contemporaneamente, il primo ed il terzo si scambieranno le caselle, quelli della seconda fila passeranno in prima e quelli della terza in seconda. Tutto invariato per coloro che sono fuori dalla top ten, in quanto le loro posizioni saranno ancora determinate dal tempo di qualifica del sabato.

DIVIETI E CONCESSIONI Le altre novità introdotte sul piano sportivo riguardano essenzialmente l'assegnazione di due wild card per evento (con la relativa data limite per la candidatura estesa a 90 giorni per quelli oltreoceano), i nuovi orari del fine settimana (in via di definizione) per via dell'introduzione della nuova classe 300 e l'utilizzo del flag-to-flag per la Supersport, nella quale si potranno cambiare le gomme in caso di condizioni meteorologiche avverse. Ci saranno anche alcuni divieti, in stile MotoGP: durante la fase di apprendistato di un nuovo circuito, i piloti non potranno usare lo scooter e dovranno ripiegare alla bicicletta (oppure farsela a piedi), mentre verrà istituita una vettura in funzione preventiva al termine della griglia prima della partenza delle gare.

LIBERTÀ TECNICHE Sul fronte tecnico, nella classe Superbike le regolazioni degli airbox sono state modificate per cui i sensori potranno essere sostituiti, come del resto anche alcune porzioni del sistema di aspirazione variabile al fine di ottenere una migliore resistenza meccanica. Nella Supersport, invece, gli aggiornamenti hanno coinvolto gli assi delle ruote assieme al supporto del parafango anteriore, in modo che la loro sostituzione sia più facile, più sicura e più veloce.


TAGS: superbike 2017 superbike regolamento 2017 superbike nuova griglia 2017 superbike modifiche regolamento 2017