Autore:
Federico Maffioli

RULLO COMPRESSORE Jonathan Rea, con il Titolo 2018 già esposto in bacheca, anche sul nuovo tracciato argentino continua a mettere le ruote davanti a tutti dimostrandosi una spanna sopra la diretta concorrenza. Il pilota nordirlandese, infatti, ha chiuso il Venerdi a San Juan Villicum fermando il cronometro sul tempo di 1.39.914, l’unico dei piloti in pista oggi a riuscire a scendere sotto il muro dell’1.40, staccando l’ennesimo biglietto per la qualificazione diretta in Superpole 2 di domani. Insomma, dopo essersi laureato Campione del Mondo con cinque gare di anticipo, il pilota nordirlandese, su un tracciato inedito per la Superbike, continua a dettare legge facendo letteralmente un altro mestiere, aspetto confermato anche dall’ottimo passo gara di Rea.

PRIMO DEGLI ALTRI Dopo un inizio poco incisivo, Marco Melandri torna al box a fine giornata con il secondo miglior crono della classifica combinata separato di 228 millesimi dalla Kawasaki numero 1. L’italiano in sella alla Rossa ufficiale di Borgo Panigale ha inizialmente provato a resistere ad un Rea in stato di grazia, ma non è riuscito a replicare il tempo della Kawasaki numero uno, piazzandosi davanti ad un sorprendente Toprak Razgatlioglu, autore oggi del terzo miglior tempo della combinata a soli 88 millesimi dalla Ducati numero 33. Inizio meno positivo, invece, per Chaz Davies, che chiude il Venerdì argentino senza riuscire a far meglio del settimo miglior crono a 825 millesimi dal best lap di Rea.

PIEDE GIUSTO Nella mattinata era stato Alex Lowes a chiudere la prima sessione di libere con il miglior crono, piazzando al sua Yamaha ufficiale al primo posto della classifica provvisoria. Un primato che il numero 22, però, non è riuscito replicare, chiudendo le FP3 con il quarto tempo in ritardo di 341 millesimi dal best lap di giornata. Fuori dalla top ten, e di conseguenza dalla qualificazione diretta nella Superpole 2 di domani, invece, per Michael van der Mark, che torna al box a fine giornata con l’undicesimo tempo con oltre un secondo di ritardo dalla Kawasaki di Rea.

CONFERMA Lorenzo Savadori chiude quinto il venerdì argentino, autore di una ottima prima presa di contatto con il tracciato di San Juan. Nel giro secco l’italiano è ormai una presenza fissa nelle posizioni di testa, ma la stessa cosa non si può dire del suo compagno di squadra Eugene Laverty, che chiude le FP3 di oggi con il nono tempo della classifica combinata. Per entrambi, comunque, vale il concetto di un’Aprilia sempre più competitiva a livello generale e dalla moto di Noale, domani in gara, ci potremmo aspettare anche una bella sorpresa.

TOP TEN Leon Camier, il pilota di casa Leandro Mercado e Xavi Fores chiudono la lista dei piloti che domani entreranno direttamente in Superpole due, autori rispettivamente del sesto, dell’ottavo e del decimo miglior crono di giornata. Nulla da fare, invece per Tom Sykes, che torna al box con il quattordicesimo tempo dopo aver iniziato molto male il dodicesimo e penultimo round di questa stagione. Con il Titolo iridato 2018 già assegnato, in Argentina lo spettacolo darà tutto per Xavi Fores, che qui potrebbe aggiudicarsi il titolo di Campione dei piloti indipendenti.

CLASSIFICA COMBINATA FP3 VENERDI'

  Pilota Moto FP1 FP2 FP3 Gap Rel.
1 J. REA Kawasaki ZX-10RR 1'44.230 1'41.794 1'39.914    
2 M. MELANDRI Ducati Panigale R 1'44.458 1'42.611 1'40.142 0.228 0.228
3 T. RAZGATLIOGLU Kawasaki ZX-10RR 1'44.350 1'42.132 1'40.230 0.316 0.088
4 A. LOWES Yamaha YZF R1 1'44.096 1'42.159 1'40.255 0.341 0.025
5 L. SAVADORI Aprilia RSV4 RF 1'46.035 1'42.454 1'40.341 0.427 0.086
6 L. CAMIER Honda CBR1000RR 1'46.479 1'43.144 1'40.706 0.792 0.365
7 C. DAVIES Ducati Panigale R 1'45.654 1'42.488 1'40.741 0.827 0.035
8 L. MERCADO Kawasaki ZX-10RR 1'46.191 1'43.015 1'40.781 0.867 0.040
9 E. LAVERTY Aprilia RSV4 RF 1'46.974 1'42.651 1'40.820 0.906 0.039
10 X. FORES Ducati Panigale R 1'47.263 1'42.976 1'40.916 1.002 0.096
11 M. VAN DER MARK Yamaha YZF R1 1'45.565 1'43.100 1'40.959 1.045 0.043
12 J. GAGNE Honda CBR1000RR 1'47.921 1'42.581 1'40.993 1.079 0.034
13 L. BAZ BMW S 1000 RR 1'46.216 1'43.316 1'41.094 1.180 0.101
14 T. SYKES Kawasaki ZX-10RR 1'45.244 1'43.479 1'41.184 1.270 0.090
15 M. SCHEIB MV Agusta 1000 F4 2'01.600 1'44.545 1'42.016 2.102 0.832
16 J. SMRZ Yamaha YZF R1 1'48.195 1'44.420 1'42.327 2.413 0.311
17 F. MARINO Honda CBR1000RR 1'47.047 1'44.510 1'42.513 2.599 0.186
18 R. RAMOS Kawasaki ZX-10RR 1'46.533 1'50.875 1'43.048 3.134 0.535
19 G. RUIU Kawasaki ZX-10RR 1'49.955 1'46.152 1'43.785 3.871 0.737

TAGS: superbike 2018 sbk 2018 superbike argentina 2018 sbk argentina 2018 fp1 argentina fp2 argentina fp3 argentina prove libere venerdi argentina sbk