SUPERBIKE 2017

SBK Aragon 2017: Mahias vince la SSP, Rinaldi sbanca la STK 1000 e Deroue vince la SSP 300


Avatar Redazionale , il 02/04/17

4 anni fa - Ecco come è andato il primo weekend europeo per le derivate dalla serie

Caduta incolpevole per il rientrante Sofuoglu in Supersport, mentre in STK 1000 prima Scheib e poi Jones hanno alzato bandiera bianca.

Benvenuto nello Speciale SUPERBIKE ARAGON 2017, composto da 6 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SUPERBIKE ARAGON 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SUPERSPORT: CHE MAHIAS! La prima gara europea del Campionato Supersport ha avuto un finale da cardiopalma, nel quale il testa a testa tra Lucas Mahias e Sheridan Morais ha premiato il francese della Yamaha, autore di un sorpasso spettacolare proprio all'ultima curva che gli è valso non solo la vittoria ma anche la prima posizione in classifica generale. Con il sudafricano del team Kallio Racing a soli 14 millesimi sul traguardo, il podio è stato completato dall'autore della Superpole di sabato, quel Patrick Jacobsen che invece, oggi, è scattato male dalla prima casella e non è riuscito ad essere della partita per la prima posizione. Quarto Jules Cluzel che è riuscito ad avere la meglio sul primo degli italiani, Michael Canducci, seguito da Roberto Rolfo, ora secondo per soli 5 punti nella generale, e da Christian Gamarino. Hanno completato la top ten Kyle Ryde, Hannes Soomer (vincitore dell'Europeo Superstock 600) e Luke Stapleford. Tutto da rifare per Kyle Smith, in lotta per le posizioni di vertice fino al sesto giro quando è caduto alla curva 14, per Niki Tuuli, a terra due passaggi prima alla curva 9, e per il nostro Federico Caricasulo, vittima di un highside che ha coinvolto anche il Campione del Mondo in carica, Kenan Sofuoglu.

STK 1000: RINALDI FA IL VUOTO Dopo la pole position del sabato, conquistata con un tempo di 1'52''245 di soli 2 millesimi più veloce rispetto al crono di Maximilian Scheib, Michael Ruben Rinaldi fa sua la gara d'esordio del Campionato Europeo Superstock 1000. Buona la prima quindi per il pilota riminese e per la Ducati ufficiale del team junior Aruba.it, che è riuscita a piegare l'Aprilia del cileno Scheib caduto al sesto giro per mantenere il passo dell'italiano. Seconda posizione per Florian Marino, mentre gradino più basso del podio per un Roberto Tamburini che ha domato Toprak Razgatlioglu negli ultimi giri, al traguardo in quarta piazza, ma che è stato anche fortunato per il lungo di Mike Jones (nono sotto la bandiera a scacchi) a causa di una scalata andata a vuoto proprio quando stava lottando per il terzo posto. Buon quinto posto anche per Marco Faccani, che ha visto sfuggire di poco la possibilità di arrivare davanti alla Kawasaki Puccetti del pilota turco. Sesta piazza per Jeremy Guarnoni, francese del team Pedercini che ha preceduto l'Aprilia di Luca Vitali e la Kawasaki di Illia Mykhalchyk. Dentro i primi dieci, infine, lo sfortunato Mike Jones ed il tedesco Marvin Fritz.

SSP 300: SCOTT DEROUE, BUONA LA PRIMA! Classe 1995, nazionalità olandese ed in sella alla Kawasaki Ninja 300 del team MTM HS dopo un passato in Moto3: questo è Scott Deroue, protagonista del primo weekend della nuova classe SSP 300 ed autore non solo della pole position del sabato (2'12''712), ma anche del trionfo nella prima gara stagionale. Un successo ottenuto dopo un'interessante sfida con Daniel Valle, secondo al photofinish, Mika Perez, terzo ed a lungo in prima posizione dopo la caduta di Mykyta Kalinin, e Borja Sanchez, quarto a meno di un secondo di distacco sotto la bandiera a scacchi. Quinta posizione per Angelo Licciardi davanti al primo degli italiani, il nostro Paolo Grassia che ha preceduto l'altro pilota tricolore Giuseppe de Gruttola. Hanno completato la top ten Dorren Loureiro, il marchigiano Paolo Giacomini e la prima donna Ana Carrasco.

VEDI ANCHE



SUPERSPORT: COSÌ AL TRAGUARDO 1) Lucas Mahias (Yamaha); 2) Sheridan Morais (Yamaha); 3) Patrick Jacobsen (MV Agusta); 4) Jules Cluzel (Honda); 5) Michael Canducci (Kawasaki); 6) Roberto Rolfo (MV Agusta); 7) Christian Gamarino (Honda); 8) Kyle Ryde (Kawasaki); 9) Hannes Soomer (Honda); 10) Luke Stapleford (Triumph); 11) Hikari Okubo (Honda); 12) Rob Hartog (Kawasaki); 13) Xavier Cardelus Garcia (MV Agusta); 14) Zulfahmi Khairuddin (Kawasaki); 15) Kazuki Watanabe (Kawasaki); 16) Kyle Smith (Honda); 17) Aiden Wagner (Honda); 18) Nacho Calero (Kawasaki); 19) Peter Sebestyen (Kawasaki); 20) Lachlan Epis (Kawasaki); 21) Stefan Hill (Triumph); 22) Jacopo Cretaro (Suzuki); 23) Hiromichi Kunikawa (Honda); 24) Jaimie van Sikkelerus (Yamaha); 25) Nasser Al Malki (Kawasaki); 26) Connor London (Suzuki).

SUPERSPORT: CLASSIFICA DI CAMPIONATO 1) Lucas Mahias, 45 punti; 2) Roberto Rolfo, 40 punti; 3) Sheridan Morais, 34 punti; 4) Kyle Ryde, 32 punti; 5) Niki Tuuli, 27 punti; 6) Patrick Jacobsen, 26 punti; 7) Federico Caricasulo, 25 punti; 8) Decha Kraisart, 20 punti; 9) Aiden Wagner, 17 punti; 10) Anthony West, 16 punti; 11) Kazuki Watanabe, 16 punti; 12) Hikari Okubo, 15 punti; 13) Jules Cluzel, 13 punti; 14) Thitipong Warokorn, 13 punti; 15) Michael Canducci, 13 punti; 16) Nacho Calero, 10 punti; 17) Lachlan Epis, 10 punti; 18) Christian Gamarino, 9 punti; 19) Hannes Soomer, 7 punti; 20) Luke Stapleford, 6 punti; 21) Robin Mulhauser, 6 punti; 22) Zulfahmi Khairuddin, 6 punti; 23) Rob Hartog, 4 punti; 24) Xavier Cardelus Garcia, 3 punti; 25) Alex Baldolini, 3 punti; 26) Davide Pizzoli, 2 punti.

STK 1000: CLASSIFICA 1) Michael Ruben Rinaldi (Ducati), 25 punti; 2) Florian Marino (Yamaha), 20 punti; 3) Roberto Tamburini (Yamaha), 16 punti; 4) Toprak Razgatlioglu (Kawasaki), 13 punti; 5) Marco Faccani (BMW), 11 punti; 6) Jeremy Guarnoni (Kawasaki), 10 punti; 7) Luca Vitali (Aprilia), 9 punti; 8) Illia Mykhalchyk (Kawasaki), 8 punti; 9) Mike Jones (Ducati), 7 punti; 10) Marvin Fritz (Yamaha), 6 punti; 11) Wayne Tessels (Kawasaki), 5 punti; 12) Luca Marconi (Yamaha), 4 punti; 13) Sebastien Suchet (BMW), 3 punti; 14) Julian Puffe (BMW), 2 punti; 15) Andrea Tucci (Yamaha), 1 punto; 16) Kevin Calia (Suzuki); 17) Xavier Pinsach (Kawasaki); 18) Toni Finsterbusch (Kawasaki); 19) Federico Sanchioni (BMW); 20) Federico D'Annunzio (BMW); 21) Marc Moser (Kawasaki); 22) Glenn Scott (Kawasaki); 23) Alex Bernardi (BMW); 24) Alex Schacht (Ducati); 25) Riccardo Cecchini (Kawasaki); 26) Emanuele Pusceddu (Suzuki); 27) Marco Sbaiz (BMW); 28) Maxime Cudeville (Kawasaki).

SSP 300: CLASSIFICA 1) Scott Deroue (Kawasaki), 25 punti; 2) Daniel Valle (Yamaha), 20 punti; 3) Mika Perez (Honda), 16 punti; 4) Borja Sanchez (Yamaha), 13 punti; 5) Angelo Licciardi (Yamaha), 11 punti; 6) Paolo Grassia (Kawasaki), 10 punti; 7) Giuseppe de Gruttola (Yamaha), 9 punti; 8) Dorren Loureiro (Kawasaki), 8 punti; 9) Paolo Giacomini (Yamaha), 7 punti; 10) Ana Carrasco (Kawasaki), 6 punti; 11) Alfonso Coppola (Yamaha), 5 punti; 12) Manuel Bastianelli (Kawasaki), 4 punti; 13) Alex Murley (Yamaha), 3 punti; 14) Harun Cabuk (Kawasaki), 2 punti; 15) Armando Pontone (Yamaha), 1 punto; 16) Chris Taylor (Kawasaki); 17) Filippo Rovelli (Yamaha); 18) Edoardo Rovelli (Yamaha); 19) Gabriel Noderer (Honda); 20) Michael Carbonera (Yamaha); 21) Jacopo Facco (Yamaha); 22) Luke Hopkins (Kawasaki); 23) Alex Triglia (Honda); 24) Andrea Sibaja Moreno (Honda); 25) Troy Bezuidenhout (Yamaha).


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 02/04/2017
Gallery
superbike aragon 2017
Logo MotorBox