Razgatlioglu si paragona a Verstappen: "Aggressivi noi? Sbagliate!"
WorldSBK 2021

Razgatlioglu si paragona a Verstappen: "Aggressivi noi? Sbagliate!"


Avatar di Simone Valtieri , il 20/12/21

4 settimane fa - Razgatlioglu si è paragonato a Verstappen. E per il 2023 lo attende la MotoGP

Ai margini della festa del team Pata Yamaha per il titolo Superbike, Razgatlioglu si è paragonato a Verstappen, mettendo nel mirino la MotoGP per il 2023

PARAGONE AZZARDATO Toprak Razgatlioglu è l'uomo del momento nel mondo delle due ruote. Il turco ha riportato dopo ben 12 anni il titolo Superbike alla Yamaha (l'ultimo campione era stato Ben Spies nel 2009), e ora punta alla MotoGP per la stagione 2023. In primis, però, ci sarà da difendere il titolo dagli assalti del detronizzato Rea, che dopo sei mondiali consecutivi ha dovuto cedergli lo scettro, e da quelli di una concorrenza sempre più agguerrita, Ducati in primis. In occasione della festa Yamaha che si è svolta nel weekend al teatro Alberti di Desenzano del Garda, Razgatlioglu ha fatto correre la lingua, lanciandosi anche in un azzardato paragone con il neo-iridato della Formula 1, Max Verstappen.

Toprak Razgatlioglu (Yamaha) e Jonathan Rea (Kawasaki) Toprak Razgatlioglu (Yamaha) e Jonathan Rea (Kawasaki)

VEDI ANCHE



GRANDI STACCATORI Un punto di contatto tra i due è, sicuramente, la staccata. Entrambi con il proprio mezzo, riescono a farlo più profondamente e più efficacemente della concorrenza, e per questo Razgatlioglu si è spinto ad affermare: ''Certamente, il nostro stile di guida è simile, ma io quest'anno non ho avuto alcun incidente con altri piloti. Siamo entrambi aggressivi, anzi no, qualcuno pensa che lo siamo ma non è così. Io provo sempre a frenare tardissimo per spalancare il gas il prima possibile, non penso di essere un pericolo per gli altri''.

Round Superbike Mandalika 2021, Toprak Razgatlioglu (Yamaha) Round Superbike Mandalika 2021, Toprak Razgatlioglu (Yamaha)

FUTURO NEL MOTOMONDIALE Al di là del paragone tra due e quattro ruote e tra stili di guida di piloti di mondi diversi, Razgatlioglu ha voluto dedicare il suo titolo iridato al papà che non c'è più: ''Magari vincerò per me stesso il prossimo anno, ma questa vittoria è tutta sua e gliela dedico'' - ha affermato il turco, prima di predire un futuro in MotoGP: ''Proverò la M1 in occasione di test privati nel 2022, mi affiancherà Cal Crutchlow, dopodiché spero di debuttare in MotoGP già nel 2023, anche se al momento la mia testa è tutta rivolta alla prossima stagione Superbike''.


Pubblicato da Simone Valtieri, 20/12/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox