Autore:
Giulio Scrinzi

SALVO PER MIRACOLO A inizio giugno l'ex Campione del Mondo della Superbike, il romano Max Biaggi, è rimasto vittima di un brutto incidente sulla pista di Latina mentre si stava allenando con la sua supermotard. Portato immediatamente in ospedale, è rimasto in rianimazione per oltre due settimane, al termine delle quali i medici sono riusciti a salvarlo dopo diverse operazioni. La botta che aveva accusato era molto grave e le possibilità di uscirne vivo, al momento dell'impatto, erano ridottissime.

SECONDA CHANCE Nonostante ciò, il Corsaro ce l'ha fatta. Ma questa esperienza gli ha fatto capire quanto effettivamente valga la propria vita. “Mi avevano dato il 20% di possibilità di sopravvivere – ha commentato Biaggi in un'intervista a Sport Mediaset – Quando ho avuto l'incidente mi è apparsa una luce, poi mi sono risvegliato in ospedale con un terribile dolore lungo tutto il corpo. Durante la mia permanenza in rianimazione mi è passata davanti tutta la vita: ho rivisto la mia infanzia e mi sono accorto che me ne stavo andando, che tutto stava finendo. Ho voluto fermare quel viaggio. Non era ancora il mio momento”.

PROGETTI FUTURI Oltre a ringraziare tutta l'equipe medica, Max Biaggi ha voluto lodare il supporto di Bianca Atzei, sua compagna che gli è rimasta sempre vicino: “Devo molto a lei, è stata sveglia addirittura quindici ore di fila. Le parole non bastano, servono i gesti”. Oltre a ciò, il Corsaro ha voluto parlare anche dei suoi progetti futuri: “La vita mi ha dato una seconda chance: con le moto dico basta, farò l'allenatore”.


TAGS: max biaggi max biaggi incidente max biaggi condizioni max biaggi latina incidente max biaggi 2017