Autore:
Giulio Scrinzi

UN BUON INIZIO  Dopo aver promesso di impegnarsi di più nelle competizioni nazionali e internazionali, Caberg è passata ai fatti, mettendo in pista diversi talenti italiani. È il caso di Massimo Roccoli, cinque volte Campione italiano della Supersport, che lo scorso weekend ha fatto il suo esordio nel CIV SBK in sella alla MV Agusta F4 RC preparata dal team Laguna Moto terminando la sua impresa in decima posizione.

PUNTI IMPORTANTI Ha fatto perfino meglio Alessio Velini, che ha concluso al terzo posto la terza gara del National Trophy 1000 SBK disputata sul circuito di Misano Adriatico. Un appuntamento difficile che comunque gli ha permesso di conquistare il suo primo podio stagionale: ora, in classifica generale, Velini si trova in quarta posizione con 37 punti.

SI PUÒ FARE MEGLIO Non hanno convinto del tutto, invece, le prestazioni di Simone Saltarelli, autore di un ritiro e di un 15esimo posto con il quale ha portato a casa un solo punto in classifica nelle prime due gare del CIV Superbike a Misano, e dei due giovanissimi piloti Caberg Matteo Ripamonti e Matteo Bertè, entrambi alla prima stagione nel Campionato Italiano Moto3. A Misano Ripamonti ha collezionato un 18esimo posto e un ritiro, mentre Bertè è caduto in Gara 1 e ha chiuso la seconda manche solamente in 13esima piazza. Stesso discorso per Federico Sanchioni, autore di un ottavo posto nel terzo appuntamento del National Trophy 1000 SBK per via di alcuni problemi tecnici accusati in qualifica.

HANDY RACE, BUONA LA PRIMA! In ambito internazionale, invece, lo scorso weekend è andato in scena sul circuito francese di Le Mans, in concomitanza con le gare del Motomondiale, la prima International Bridgestone Handy Race, dedicata a piloti paralimpici. Tra i nostri hanno ben figurato Fabio Bitocchi nella classe 1000 e Maurizio Castelli, entrambi del team DD (Diversamente Disabili) e quest'ultimo capace di vincere la gara delle 600.


TAGS: caberg caberg 2017 massimo roccoli simone saltarelli alessio velini federico sanchioni matteo bertè diversamente disabili civ superbike national trophy 1000 sbk matteo ripamonti fabio bitocchi maurizio castelli