Pubblicato il 28/01/2020 ore 16:03

RINNOVO BIENNALE Maverick Vinales rinnova con la Yamaha fino al 2022. Il pilota spagnolo lega il suo nome a quello del factory team della casa di Iwata per altri due anni, che con i quattro (tre più la stagione che inizierà il prossimo 8 marzo in Qatar) già trascorsi fanno ben sei stagioni da pilota ufficiale Yamaha. Finora Maverick ha portato a casa 6 vittorie e 2 terzi posti nella classifica finale del Mondiale (2017 e 2019) cui va aggiunto il quarto del 2018. ''La decisione di Maverick di firmare così presto dimostra quanto sia forte il nostro apprezzamento reciproco e che possiamo insieme batterci per il titolo'' ha commentato Lin Jarvis, managing director del Monster Energy Team Yamaha.

FIM Awards 2019, Valencia: Maverick Vinales

LA ''MIA'' SQUADRA ''Sono estremamente felice perché sento di restare con la ‘mia squadra’'' - ha raccontato invece Vinales - ''Questo sarà il secondo anno consecutivo con il mio attuale gruppo di lavoro e dopo questo, avrò altri due anni insieme a loro. Sono molto emozionato! Penso che continuando a lavorare così duramente stiamo andando nella direzione giusta. Per me è stato molto importante fare questo annuncio prima dell’inizio della stagione perché sono motivato e voglio essere in grado di concentrarmi completamente nel campionato 2020 e non avrei voluto passare troppo tempo pensando al futuro''.

Test Valencia MotoGP 2019: Maverick Vinales (Yamaha)

OBIETTIVO: TITOLO ''Non c’erano motivi per non stare con Yamaha, perché ci si sente come in famiglia'' - ha proseguito Vinales - ''La Yamaha mi sta dando molto supporto e, come ho già detto, ho ‘la mia squadra’ ed che qualcosa di cui ho davvero bisogno. Dobbiamo continuare a lavorare ed essere molto forti. Il nostro obiettivo principale è, come sempre, diventare campione del mondo e cercare di riportare la Yamaha al primo posto. Farò del mio meglio. Di sicuro, darò tutto ciò che posso per rendere orgogliosa la nostra squadra. Vorrei dire grazie a Yamaha per la fiducia che ha riposto in me. Penso che insieme cresceremo molto velocemente e continueremo a dare il massimo''.

MotoGP Malesia 2019, Sepang: Maverick Vinales e Valentino Rossi (Yamaha)

NEI PANNI DI JORGE Insomma: tre anni di box condiviso e Maverick Vinales dimostra di aver imparato a meraviglia dal Dottore, non soltanto in pista ma anche fuori. Non più tardi di tre stagioni fa, infatti, Valentino Rossi annunciava il prolungamento di due anni con la casa dei tre diapason al fine di mettere pressione sul compagno di allora Jorge Lorenzo, che decise in seguito - spiazzato dall'accordo molto anticipato del Dottore - di lasciare la Yamaha per accasarsi in Ducati. In questo momento però è proprio Valentino a trovarsi nei panni di Jorge, un chi la fa l'aspetti senza pietà per il suo blasone.

Valentino Rossi (Yamaha)

COSA FA ORA VALENTINO? Il contratto del Dottore è infatti in scadenza e resta così un solo posto in Yamaha, ma il candidato forte per il team ufficiale dal 2021 sembrava essere sin da principio il giovane talento Fabio Quartararo, su cui la Yamaha punterà per il futuro e che ha sorpreso tutti nel 2019 mettendo più volte in fila anche i piloti ufficiali con la sua YZR-M1 del team satellite Petronas. Vinales doveva essere l'anello debole, che avrebbe ceduto il passo all'ingombrante Rossi e allo scoppiettante Quartararo, ma così non sarà e bisognerà immaginare altri scenari. Cosa accadrà ora? Le ipotesi sono tutte sul tavolo: dalla conferma di Valentino alla creazione di un team ibrido satellite/ufficiale con il quale il pilota di Tavullia possa continuare a correre nel Motomondiale, finanche al tanto temuto ritiro.


TAGS: yamaha motogp valentino rossi maverick vinales yamaha factory racing lin jarvis MotoGP 2020 Monster Energy Yamaha Team