Pubblicato il 21/05/20

FUTURO INCERTO Attivissimo sul fronte comunicativo in questi giorni Valentino Rossi, che dopo essere tornato in sella a una moto nel suo ranch, e prima di saggiare nuovamente la pista con una R1 da competizione, si è concesso anche al podcast ufficiale della MotoGP, spiegando chiaramente come stanno le cose e cosa intenderà fare con l'offerta Petraonas sul banco, ammettendo - in aggiunta - di non aver ancora parlato con Razlan Razlani (numero uno del team Yamaha Petronas) ma solamente con Lin Jarvis e con Yamaha del suo futuro. Valentino, come più volte riportato, vuole attendere di capire se è ancora competitivo e se può ancora dire la sua in mezzo a un nugolo di ragazzini irriverenti, prima di decidere se andare avanti.

8 maggio 2020, Valentino Rossi si allena al ranch

LA FORZA È DENTRO DI TE ''Inizialmente il mio piano era molto chiaro: cambiare qualcosa nel team, aspettare fino all'estate per capire se poter essere più competitivo dello scorso anno'' - ha esordito Valentino nel podcast del sito MotoGP - ''Questo per me è cruciale, voglio continuare ma solo se sono ancora forte. Sfortunatamente con questa situazione devo deciderare senza gareggiare, quindi è un po' più complicato. Devo pensare di più, cercando di capire dentro me stesso se ho ancora la giusta forza e le giuste motivazioni. Ho un'ottima opportunità con il team Petronas, che io penso essere un top team, come si è visto lo scorso anno con Fabio e Franco (Quartararo e Morbidelli), un team giovane con gente giovane intorno, con un sacco di gente che conosco e un grande sponsor come Petronas, per me è veramente una ottima opzione''.

Valentino Rossi (Yamaha Monster Energy)

LOTTARE PER IL PODIO Un affare più da cavaliere Jedi che da pilota di MotoGP, in sostanza, per Valentino Rossi, che poi aggiunge: ''Al momento ho parlato solo con Lin (Jarvis) e la Yamaha e non ancora direttamente con Razlan, ma mi piace molto il suo lavoro, per me sarebbe esattamente lo stesso. Ma non voglio andare in Petronas solo per fare la mia ultima stagione, o solo per dire ''ciao'' (ai miei tifosi). Gareggerò solo se potrò dare il 100% e se capirò dentro me stesso di poter essere competitivo e in grado di combattere per il podio. Ho queste due opzioni, o Petronas o lasciare, perciò vedremo''.


TAGS: yamaha motogp valentino rossi petronas MotoGP 2020