Pubblicato il 18/06/20

NUOVI SCENARI Si ingarbuglia il mercato MotoGP, con un nuovo sorprendente scenario alle porte. A cambiare le carte in tavola sono le ultime dichiarazioni di Pol Espargaro, pilota della KTM in trattative con il team Honda Repsol di Marc Marquez ma non solo. A quanto riferito dallo stesso pilota spagnolo, per lui ci sarebbe la possibilità di approdare nel team ufficiale Ducati al fianco di Jack Miller e dunque al posto di Andrea Dovizioso, mentre sulla sua sella attuale potrebbe sedersi Danilo Petrucci, che proprio ieri è stato in Austria con il suo manager per trattare con KTM.

Pol Espargaro (KTM)

HONDA O DUCATI Ma andiamo per ordine. Ieri il manager KTM Mike Leitner ha riferito ai media spagnoli che la trattativa tra Pol Espargaro e la Honda era in fase avanzata, fatto commentato anche dallo stesso pilota, che su Marca ha spiegato: ''Chi non vorrebbe guidare una Honda? È la moto che tutti vorrebbero per poter lottare per il mondiale, ma questo discorso vale anche per la Ducati. In questi anni Marquez ha fatto il fenomeno con la RC213V, lui è una leggenda e sta vincendo da tanti anni e di sicuro la sua moto e la Ducati sono le migliori tra quelle sulla griglia di partenza della MotoGP''.

MotoGP San Marino 2019, Misano Adriatico, Pol Espargaro (KTM)

SITUAZIONE IDEALE ''Al momento non c'è nulla di ufficiale'' - ha poi aggiunto Pol Espargaro - ''Ci sono due squadre sul tavolo e per me è la situazione ideale visto che ho la possibilità di vagliare le varie proposte, ma ancora non so dire come andrà a finire. Non sono più giovanissimo, ho 29 anni e voglio finalmente poter mostrare quello che è il mio potenziale, date che non vedo altri dieci anni di corse davanti a me. Allo stesso tempo però voglio valutare anche la possibilità di restare in KTM, visto che nelle ultime stagioni siamo cresciuti, ottenendo importanti risultati''.

MotoGP Valencia 2019, Ricardo Tormo Cheste: Andrea Dovizioso (Ducati)

DOVI OUT? Al di là della dichiarazione di cortesia verso il team al quale è legato da quattro anni, queste parole aprono a nuove possibilità. Se Pol Espargaro dovesse accordarsi con la Ducati, per Andrea Dovizioso sarebbe la fine dei giochi a Borgo Panigale, e a meno di un clamoroso ritorno in Honda al fianco di Marquez, il forlivese si ritroverebbe nella stessa situazione del suo compagno Danilo Petrucci, che però si sta già muovendo tramite il manager Alberto Vergani per trovare un posto in MotoGP e restare nel circus, la sua prima scelta rispetto all'opzione Superbike con Ducati o Honda.

Danilo Petrucci (Ducati)

PRIMO CONTATTO A tal proposito si inseriscono le parole di Alberto Vergani, manager di Danilo Petrucci, che ha accompagnato il pilota a Mathigofen per incontrare il dirigenti del team KTM: ''Chi se sarebbe aspettato che Pol Espargaro lasciasse?'' - ha spiegato a GPOne - ''Danilo è un lavoratore serio, concentrato, uno che si dedica al team e non parla a vanvera. Abbiamo parlato con Beirer e Leitner, ma siamo ancora alle prime fasi perché sembra che stiano trattando con Pol. In ogni caso non abbiamo fretta, né noi, né loro''.


TAGS: honda ducati ktm motogp andrea dovizioso danilo petrucci pol espargaro alberto vergani MotoGP 2020