Autore:
Federico Maffioli

FINALE BAGNATO Nell’ultimo Venerdì di questa Stagione, quello di  Valencia, i primi due turni di prove libere si sono corsi sotto la pioggia, con il tracciato spagnolo talmente inondato d’acqua in entrambe le sessioni di oggi da costringere la Direzione gara ad esporre la bandiera rossa a causa delle condizioni molto critiche della pista. Dal punto di vista del meteo la situazione, secondo le previsioni, non dovrebbe cambiare fino a Domenica, con la diciannovesima ed ultima gara dell’Anno (qui trovate gli orari TV) che si preannuncia bagnata in tutte le sue sessioni.

DIFFERENZA Due turni, quindi, caratterizzati da tanta pioggia, con l’acqua in costante aumento dalla mattina al pomeriggio in cui Marc Marquez si è dimostrato il più competitivo della mattinata e Danilo Petrucci il più veloce della seconda sessione di libere, con la classifica combinata che vede lo spagnolo chiudere il Venerdì di Valencia al primo posto davanti a Jack Miller, secondo separato da 106 millesimi dal best lap di oggi. Dalla sua, il pilota australiano, è stato anche protagonista di una caduta nelle fasi finali delle FP1, scivolata che questa mattina gli ha tolto la possibilità di fare l’ultimo attacco al tempo di Marquez. Terzo posto finale, quindi, per il pilota ternano in sella alla Ducati numero 9, separato da soli 34 millesimi dal compagno di squadra.

TRE SU CINQUE Con il peggioramento delle condizioni della pista, nessuno dei piloti è riuscito a migliorare il tempo tra mattina e pomeriggio, con la classifica delle FP1 che coincide quindi con quella combinata del Venerdì, in cui Andrea Dovizioso si piazza al quarto posto separato di 412 millesimi da Marquez e davanti alla Honda ufficiale di un ritrovato Dani Pedrosa, quinto a 700 millesimi dal compagno di squadra, con la Casa di Borgo Panigale che piazza tre moto nelle prime cinque posizioni di giornata. Seconda fila provvisoria anche per Andrea Iannone, che chiude il suo ultimo Venerdì in sella alla Suzuki ufficiale al sesto posto con 918 millesimi di ritardo dal best lap di oggi.

UNO A ZERO Settimo posto della combinata di oggi per Mavercik Vinales, che mantiene la stessa posizione in entrambi i turni di libere di oggi centrando la qualificazione virtuale nelle Q2, ma in ritardo di oltre un secondo dalla Honda numero 93. Fuori dai dieci, invece, il suo compagno di squadra Valentino Rossi, che torna al box dopo le FP2 con il terzo miglior crono di sessione, ma solo dodicesimo nella combinata ad 1,248 secondi da Marquez. I due ufficiali di Iwata qui a Valencia si giocano la terza posizione in Campionato, separati in classifica generale da solo due punti, con lo spagnolo che segna il suo primo punto a favore su Rossi.

WILD CARD Michele Pirro chiude il Venerdì con l’ottavo tempo, presente qui a Valencia come wild card in sella alla terza Ducati ufficiale e davanti alla Ktm di Pol Espargarò, nono separato di soli 56 millesimi dal numero 51. Grande difficoltà, invece, per Jorge Lorenzo, ancora non al cento per cento fisicamente ed al suo rientro dopo il lungo stop, che chiude il Venerdì con il diciannovesimo crono separato di 2,015 secondi dal futuro compagno di squadra in HRC. Chiude la lista dei migliori dieci di oggi Alex Rins, autore del decimo miglior crono separato di soli due millesimi dalla Aprilia di Aleix Espargarò, undicesimo dopo la bandiera a scacchi di oggi.


TAGS: motogp 2018 motogp valencia 2018 MotoGP 2018 Valencia libere venerdì valencia 2018 fp1 fp2 valencia 2018 combinata motogp valencia venerdì 2018