Autore:
Simone Valtieri

SUPER PETRUX Nella prima giornata di test in pista a Jerez, che seguono quelli della scorsa settimana a Valencia (day 1, day 2) comandati da Maverick Vinales, il più veloce di tutti è Danilo Petrucci, dal 2019 pilota ufficiale Ducati che con il tempo di 1'37"968 fissa il punto di riferimento di giornata. Petrux è seguito a stretto giro dal suo nuovo compagno di team, il veterano di Borgo Panigale, Andrea Dovizioso, che resta staccato di circa 2 decimi. A tre invece la sorpresa di giornata, Takaaki Nakagami, con la Honda del team LCR, che paga 3 decimi dalla vetta.

BRAVO MORBIDO! Alle loro spalle un nugolo di campioni nel quale si inserisce anche Franco Morbideli. Quarto è infatti Maverick Vinales, che paga 4 decimi a Petrucci, e precede Marquez (a +5 decimi) e il "Morbido", a circa 7 decimi, davanti a Jorge Lorenzo, che oggi ha provato il nuovo serbatoio che - come quello richiesto alla Ducati nel corso di quest'anno - gli dovrebbe consentire una posizione più comoda in sella. Il maiorchino paga circa 8 decimi da Petrucci con la sua Honda, e precede nella top ten Jack Miller, Alvaro Bautista (direttamente dai test Superbike) e Joan Mir, il migliore rookie di giornata, a 1" dal top con la sua Suzuki. "

BAGNAIA NEL GRUPPONE Dando uno sguardo rapido agli altri rookie, dopo il positivissimo esordio di Valencia, Francesco Bagnaia si piazza in 14° posizione, a 1"2 dalla vetta, con Fabio Quartararo 16° e Miguel Oliveira 23°. Progressi per Andrea Iannone, 11° con l'Aprilia dove avrà come nuovo direttore sportivo Massimo Rivola, mentre due protagonisti della passata stagione, Alex Rins (Suzuki) e Johann Zarco (KTM) hanno chiuso rispettivamente con il 13° e 19° tempo.

ROSSI IN DIFFICOLTÀ E Rossi? Il pilota di Tavullia è finito solo 17° a 1"6 da Petrucci: "I motori portati oggi dalla Yamaha non portano il miglioramento che ci serve. Il problema è che secondo me non è un grosso passo in avanti. Quando guido, più o meno i problemi sono sempre gli stessi" - ha spiegato Valentino - "Il tempo è alto perché ho avuto problemi con la gomma nuova e non ho fatto time attack, ma guardando al passo secondo me non siamo molto veloci. I top rider vanno meglio di noi. Con la gomma nuova Maverick è veloce, e anche Franco (Morbidelli), ma bastano pochi giri le Ducati, ma anche le Suzuki, hanno un passo migliore. Se gareggiassimo oggi saremmo quinti, sesti, settimi. Forse quarti, ma solo se qualcuno cadesse."

I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST MOTOGP A JEREZ DE LA FRONTERA

Pos. Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 PETRUCCI, Danilo Ducati Team 1:37.968   53
2 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:38.185 +0.217 53
3 NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:38.348 +0.380 67
4 VIÑALES, Maverick Yamaha Factory Racing 1:38.376 +0.408 58
5 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:38.517 +0.549 50
6 MORBIDELLI, Franco Petronas Yamaha SRT 1:38.659 +0.691 70
7 LORENZO, Jorge Repsol Honda Team 1:38.749 +0.781 56
8 MILLER, Jack Alma Pramac Racing 1:38.816 +0.848 72
9 BAUTISTA, Alvaro Ducati Test Team 1:38.830 +0.862 64
10 MIR, Joan Team SUZUKI ECSTAR 1:38.956 +0.988 52
11 IANNONE, Andrea Aprilia Racing Team Gresini 1:39.008 +1.040 24
12 RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:39.097 +1.129 53
13 RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:39.150 +1.182 87
14 BAGNAIA, Francesco Alma Pramac Racing 1:39.157 +1.189 51
15 ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 1:39.241 +1.273 58
16 QUARTARARO, Fabio Petronas Yamaha SRT 1:39.414 +1.446 59
17 ROSSI, Valentino Yamaha Factory Racing 1:39.564 +1.596 50
18 SMITH, Bradley Aprilia Racing Test Team 1:40.174 +2.206 69
19 ZARCO, Johann Red Bull KTM Factory Racing 1:40.192 +2.224 56
20 ABRAHAM, Karel Reale Avintia Racing 1:40.438 +2.470 43
21 SYAHRIN, Hafizh KTM Tech 3 Racing 1:40.630 +2.662 51
22 GUINTOLI, Sylvain SUZUKI Test Team 1:40.743 +2.775 48
23 OLIVEIRA, Miguel KTM Tech 3 Racing 1:41.699 +3.731 61
24 BAIOCCO, Matteo Aprilia Racing Team Gresini 1:42.766 +4.798 49

TAGS: rossi dovizioso marquez test motogp 2018 Petrucci Morbidelli Test MotoGP 2019 Test Jerez MotoGP Test Jerez MotoGP 2019